02.03.2011 9155

Fortuna per i gradini

Vladimir Ivanovich Dal li ha descritti come "stivali eleganti che ora sono fuori uso, con i bootleg in piedi sopra le ginocchia, con un campanello e una tacca di poplite", e si sbagliava. Gli stivaletti, abituati alle vittorie, sono tornati sulle passerelle di marchi famosi con campane alte negli anni '80, e ora sono diventati il ​​trend della stagione Autunno-Inverno 2009/2010. Evgenia Bubnova ha raccolto i fatti più importanti sugli stivali che i tuoi venditori possono dire ai clienti.

"In questa stagione abbiamo incluso stivali sopra il ginocchio e stivali alti nella collezione di diversi marchi di marca per soddisfare il più possibile le esigenze dei nostri clienti", afferma Irina Chechel, direttore marketing della catena di cassette per scarpe EKONIKA. - Notiamo davvero il crescente interesse per questi modelli e gli stivali realizzati in colori di tendenza (questo autunno e inverno, in particolare, nelle tonalità viola) sono particolarmente apprezzati. I modelli di maggiore comfort sono molto richiesti: stivali con suola piatta e gambale in morbida pelle ".

Storicamente, gli stivali sopra il ginocchio erano esclusivamente calzature da uomo progettate per i ciclisti. Le aste alte proteggono gambe e pantaloni da polvere di strada, sporco e pioggia. All'arrivo a destinazione, il cavaliere poteva facilmente allontanare le campane e sfoggiare le donne insolitamente pulite dopo lunghe mutandine.

Il destino degli stivali è stato prima cambiato dal francese alla moda. Durante il periodo di Enrico IV, queste scarpe cessarono di essere considerate quelle di un soldato e divennero un attributo obbligatorio di un nobile. E fino alla fine del diciassettesimo secolo, i jackboot sfoggiano a corte.

Nell'esercito russo, stivali sopra il ginocchio regnarono nei secoli XVII-XVIII ed erano un elemento di abbigliamento corazzieri, dragoni e talvolta fanti. La moda di quel tempo non passò per Pietro il Grande. Nell'Armeria del Cremlino di Mosca, tra gli indumenti, è conservato un paio di stivali di pelle ruvida, appartenenti a Peter. Si ritiene che il re, proprietario di molti mestieri alla perfezione, li abbia cuciti con la propria mano.

I gradini potevano apparire in un ambiente nobile per il seguente motivo: i chiodi con cui venivano inchiodate le suole degli stivali ordinari, graffiavano i pavimenti in parquet delle nuove case della nobiltà e dei palazzi, che erano costruiti in maniera europea. Con il decreto dello zar di Pietro I, furono introdotti stivali al posto degli stivali, nella cui produzione non venivano usati chiodi. La storia conosce i giorni in cui l'Imperatrice Elizaveta Petrovna, in divisa da capitano, in stivaletti, con una sciabola sul fianco e una piuma bianca nel berretto, sedeva tra i suoi “compagni”.

Per qualche tempo, gli stivali furono consegnati all'oblio e furono usati esclusivamente per lo scopo previsto: in guerra, caccia e equitazione.

Tuttavia, nel 1905, dopo l'uscita del primo film, I tre moschettieri, molti uomini iniziarono a indossare stivali di pelle alti con polsini.

Per molto tempo, gli stivali sopra il ginocchio rimasero esclusivamente una prerogativa maschile. Ma negli anni '60 del XX secolo regnava l'era delle donne emancipate, bionde dai capelli lunghi, minigonne e stivali alti. Nel 1968, il designer francese Pierre Cardin indossò i suoi modelli con stivali a tacco basso neri e dorati. A quei tempi, anche il piccolo Twiggy soprannaturale cresceva sopra gli stivali.

Negli anni '80, gli stivali con la punta alta non passavano inosservati ai giovani eterogenei. Divennero super popolari, ma acquisirono una sfumatura di indecenza: nel 1990, Julia Roberts in "Pretty Woman" camminava con stivali di vinile nero per le strade notturne e così si assicurava finalmente una cattiva reputazione per queste scarpe. Per diversi anni, nella coscienza di massa, gli stivali sopra il ginocchio sono rimasti un attributo obbligatorio delle donne con ridotta responsabilità sociale (la paternità del termine appartiene ad Andrei il Saggio).

Alla fine degli anni 80, gli stivali sopra il ginocchio erano di nuovo all'apice della popolarità. Ed è successo grazie al ritorno alla moda delle tendenze degli anni '60 e 'XNUMX. Ma finora, i designer non consigliano di sperimentare colori schietti e provocatori: materiali costosi, tonalità calme e scure sono di moda.

Friedrich Naumann, direttore generale di Wortman-Vostok, dopo aver compiuto di recente diversi viaggi d'affari in Russia, ha osservato che gli stivali sopra il ginocchio vengono acquistati molto bene, soprattutto dai giovani. Questo modello è molto popolare in quanto si adatta alle tendenze della moda. Ha assicurato che nella prossima stagione gli stivali saranno sicuramente presentati nella collezione Tamaris.

Quindi, possiamo concludere che gli stivali non lasceranno a lungo l'olimpo alla moda. La durata media di una tendenza popolare è di 3-4 stagioni. Così, il prossimo anno, gli stivali sopra il ginocchio avranno i riflettori sulle passerelle e nelle vetrine dei negozi.

Vladimir Ivanovich Dal li ha descritti come "stivali eleganti che ora sono fuori uso, con i bootleg in piedi sopra le ginocchia, con un campanello e una tacca di poplite", e si sbagliava. Abituato a ...
5
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Scarpe mescolate con vestiti e decorazioni

Calzaturieri e rivenditori stanno introducendo sempre più nuove linee sul mercato: abbigliamento e accessori La globalistica e la tendenza generale per il total look stanno catturando sempre più aziende di moda. E ora i calzolai stanno portando sul mercato linee di abbigliamento e casa...
12.04.2022 7296

I camerini online e gli avatar 3D sono già diventati realtà. Qual è il prossimo?

L'intelligenza artificiale (AI) si sta rapidamente spostando dal regno della fantascienza alla nostra vita di tutti i giorni, nella realtà che ognuno di noi conosce. I dispositivi moderni riconoscono già il linguaggio umano, possono rispondere a domande, eseguire ...
20.01.2020 10318

Programma educativo sulle scarpe: di cosa sono fatte le suole delle scarpe

“Qual è la differenza tra TEP ed EVA? Cosa mi promette Tunit? È la colla in PVC? Di cosa è fatta la suola di queste scarpe? ” - L'acquirente moderno vuole sapere tutto. Al fine di non affrontare la sua faccia nella sporcizia ed essere in grado di spiegare se un tale vestito gli si adatta ...
10.04.2014 921632

Membrana: gambe calde, asciutte, confortevoli. Informazioni sulle caratteristiche delle scarpe per bambini con membrana

Produttori, distributori e società di commercio all'ingrosso spesso si imbattono nella domanda degli acquirenti: per quale stagione sono destinate le scarpe con membrana per bambini? Recensioni e opinioni sul Web su questo argomento sono molto controverse. Come al solito, ci sono due campi ...
18.12.2018 18060

"Italy in Hollywood", mostra aperta al Museo Salvatore Ferragamo di Firenze

La mostra è dedicata al periodo 1920-30, il tempo trascorso dal fondatore della casa di moda Salvatore Ferragamo a Santa Barbara, in California.
28.05.2018 11374
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio