01.12.2010 8901

Quando il gioco vale la candela

La storia degli stivali di feltro di pelle di pecora super alla moda oggi - ugg boots è radicata nell'agricoltura australiana. Gli agricoltori di questo continente negli ultimi duecento anni hanno svolto lavori di strada pesanti con enormi e ruvidi stivali di lana merino (beh, non ci sono altre pecore in Australia), che a causa del loro aspetto sgradevole sono stati chiamati uggs, in traduzione - "freaks". Come spesso accade, all'estero "tutto questo orrore" è diventato una moda. E l'Australia ha iniziato a sistemare le cose con la Nuova Zelanda, che può essere considerata la progenitrice di tali scarpe. Per noi, la cosa principale è che la moda degli stivali ugg ha raggiunto la Russia. Quali leggende dovresti raccontare ai tuoi venditori su di loro in modo che la lussuria degli acquirenti raggiunga il suo limite? Le informazioni sono state raccolte da Evgenia Bubnova.

Oggi, gli stivali ugg sono chiamati stivali di pelle di pecora con uno strato di lana all'interno e una superficie di pelle scamosciata all'esterno. Sia gli adulti che i bambini li indossano. Gli stivali sono disponibili in tutti i colori dell'arcobaleno, con e senza lacci, di diverse altezze e design.

Fonti primarie: il primo produttore di stivali ugg può essere chiamato la fabbrica australiana Blue Mountains Ugg Boots (sono stati cuciti qui fino al 1933), alla fine degli anni '50 sono stati cuciti in fabbrica per la produzione di pelli di pecora Mortels.

I piloti sono diventati intermediari tra agricoltori e mod all'inizio del XX secolo: durante la prima guerra mondiale gli aerei perdevano aria, i piloti si congelarono e si scaldarono le gambe con gli stivali ugg. Quindi queste scarpe hanno perso il loro orientamento agricolo.

I surfisti hanno reso questa calda scarpa invernale estiva. All'inizio degli anni '1970, diverse fabbriche di scarpe di pelle di pecora furono costruite intorno alla città australiana di Perth. Fortunatamente per gli operai, non lontano da questa città c'erano molte spiagge in cui i surfisti trascorrevano il loro tempo, che senza pensarci due volte adattarono gli ugg alla costante usura e lo fecero per qualsiasi tempo. Anche il fatto che sia conveniente camminare su superfici scivolose e irregolari ha avuto un ruolo. Di conseguenza, gli stivali ugg migrarono molto rapidamente dalla costa occidentale dell'Australia ad est e apparvero persino in una festa di sci: ci arrivarono con la mano leggera dei surfisti che amano entrambi questi sport.

E poi alla fine degli anni '1970, l'australiano Brian Smith è volato negli Stati Uniti e ha portato con sé diverse coppie di ugg. I surfisti californiani hanno immediatamente attirato l'attenzione su di loro, e poi Smith ha deciso di sollevare l'attività. La sua idea è finalmente maturata nel 1978, quando ha registrato il marchio Ugg e, secondo le voci, erano in sintonia con Ug e Ugh.

Nel 1995, Smith ha venduto i diritti sui marchi della Deckers Outdoor Corporation, con sede in California. Dopo aver acquistato il marchio, la società ha promosso stivali ugg in 24 paesi e ha iniziato a utilizzare il nome UGG-Australia. Successivamente, la produzione è stata spostata in Cina per motivi di economia. Tuttavia, questo non ha impedito alla compagnia di mettere le star sulle star di Hollywood. Nel 2000, la star televisiva americana Oprah Winfrey acquistò 350 paia di stivali UGG per i lavoratori e, con il suo aiuto, i "mostri" conquistarono il cuore di molti americani.

Nel 2003, UGG-Australia è diventato il marchio dell'anno secondo Footwear News e si è presentato agli spettacoli di famosi designer.

Nel 2007, Pamela Anderson, ex fan degli stivali australiani, ha capito che gli stivali ugg sono fatti di pelle di animale e li hanno rimossi per sempre. La natura massiccia di tale azione radicale non è ancora.

Le scarpe che un tempo erano considerate massicce, insipide e ruvide erano ora un simbolo di stile e sessualità. Le vendite crescono ogni stagione anche se il prezzo dei veri Uggs varia da 250 a 300 euro al paio: sono scelti da coloro che vogliono sottolineare il loro successo finanziario.

Alcuni rappresentanti del settore calzaturiero credevano che il nome Ugg non potesse essere il nome di un marchio, perché è il nome comune per tutte le scarpe di questo tipo, come scarpe da ginnastica o stivali di gomma. Il marchio ha suscitato polemiche tra Deckers e altri produttori di calzature in pelle di pecora. I rappresentanti delle fabbriche di scarpe di lana e di pecora australiane si sono lamentati di aver perso 20 milioni di dollari solo perché non potevano usare la parola uggs nelle loro campagne pubblicitarie.

L'Associazione dei produttori di scarpe Merino ha persino lanciato una campagna su larga scala chiamata Keep the Australian Symbol, che sosteneva l'eliminazione del marchio Ugg. Anche il dizionario australiano-inglese di Macquarie usa il marchio Ugg per definire tali scarpe come una intera categoria. Nel 2006, il marchio Ugg è scomparso dal registro dei marchi australiano e la parola "uggs" è diventata di nuovo comune a tutte le scarpe di questo tipo.

Oggi gli amanti degli ugg li associano principalmente al marchio Deckers UGG-Australia. Tuttavia, questo monopolio è ancora diluito da altri produttori: Emu Australia, Warmbat, Uggs-N-Rugs, RocketDog, Bear Paw Koolaburra e Real Australia. Ma, sfortunatamente, con la crescente popolarità degli stivali in tutto il mondo, il numero di falsi sta crescendo.

Dall'inizio del 2007, il prezzo delle azioni UGG è aumentato di 10 volte e nel 2008 il volume totale delle vendite ha superato i $ 45 milioni. Nel prossimo futuro, con il marchio UGG-Australia, Deckers prevede di produrre più borse e altri prodotti in pelle di pecora.

Cosa sono i veri stivali ugg

I veri UGG sono dotati di pelle di montone naturale all'interno - ha una soffice, densa pelliccia color crema (rimane naturale nei modelli di colore chiaro).

Il vero UGG cuce solo in Australia.

Gli UGG autentici hanno un classico motivo a spina di pesce sulla suola con scritta UGG® al centro, una transizione graduale da un tallone liscio a una suola rialzata e

Gli UGG reali hanno uno spessore di 13 mm.

Gli UGG reali non tollerano il tempo piovoso, ma solo sole e neve.

La storia degli stivali di feltro di pelle di pecora super alla moda oggi - ugg boots è radicata nell'agricoltura australiana. Negli ultimi duecento anni, gli agricoltori di questo continente hanno svolto lavori di strada pesanti in ...
5
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Scarpe mescolate con vestiti e decorazioni

Calzaturieri e rivenditori stanno introducendo sempre più nuove linee sul mercato: abbigliamento e accessori La globalistica e la tendenza generale per il total look stanno catturando sempre più aziende di moda. E ora i calzolai stanno portando sul mercato linee di abbigliamento e casa...
12.04.2022 7243

I camerini online e gli avatar 3D sono già diventati realtà. Qual è il prossimo?

L'intelligenza artificiale (AI) si sta rapidamente spostando dal regno della fantascienza alla nostra vita di tutti i giorni, nella realtà che ognuno di noi conosce. I dispositivi moderni riconoscono già il linguaggio umano, possono rispondere a domande, eseguire ...
20.01.2020 10291

Programma educativo sulle scarpe: di cosa sono fatte le suole delle scarpe

“Qual è la differenza tra TEP ed EVA? Cosa mi promette Tunit? È la colla in PVC? Di cosa è fatta la suola di queste scarpe? ” - L'acquirente moderno vuole sapere tutto. Al fine di non affrontare la sua faccia nella sporcizia ed essere in grado di spiegare se un tale vestito gli si adatta ...
10.04.2014 921052

Membrana: gambe calde, asciutte, confortevoli. Informazioni sulle caratteristiche delle scarpe per bambini con membrana

Produttori, distributori e società di commercio all'ingrosso spesso si imbattono nella domanda degli acquirenti: per quale stagione sono destinate le scarpe con membrana per bambini? Recensioni e opinioni sul Web su questo argomento sono molto controverse. Come al solito, ci sono due campi ...
18.12.2018 18017

"Italy in Hollywood", mostra aperta al Museo Salvatore Ferragamo di Firenze

La mostra è dedicata al periodo 1920-30, il tempo trascorso dal fondatore della casa di moda Salvatore Ferragamo a Santa Barbara, in California.
28.05.2018 11349
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio