Rieker
Non tirare la gomma
01.07.2011 12011

Non tirare la gomma

La gomma è gomma. La gomma naturale è ecologia. L'ecologia è di moda. Alla moda sono le scarpe di gomma. Una combinazione di colori impensabile, una vera follia che ti fa venire voglia di vivere, più tecnologia moderna e design impeccabile: ecco cosa sono diventate le scarpe di gomma oggi. Questo squittio della moda è finalmente diventato il grido delle grandi masse. Significativamente, ha toccato non solo gli stivali, ma anche le scarpe da sera. È ora di raccogliere pietre da questa tendenza. Evgenia Bubnova ha raccolto le 15 storie più curiose sulle scarpe di gomma che i tuoi venditori possono raccontare ai clienti.

SR71-Vector-resina_2.jpgLa storia della gomma è iniziata con le grandi scoperte geografiche. Alla fine del XV secolo, 460 anni fa, durante il suo secondo viaggio verso le coste del nuovo continente, Cristoforo Colombo, insieme ai suoi marinai, poté assistere alla partita degli indigeni a Santo Domingo. Giocavano con strane palline fatte di "resina di albero di plastica". Quando colpivano il terreno, le palline rimbalzavano. E i marinai furono sorpresi. Tuttavia, il potenziale commerciale della resina di legno fu scoperto solo nel XVIII secolo, quando il francese Charles Marie de la Condomin presentò campioni di gomma e possibili modi di utilizzare questa sostanza all'Accademia delle scienze di Parigi.

Il nome "gomma" deriva dalla miscela di due parole indiane "kao" - un albero e "o-chu" - flusso, pianto. Cioè, nella traduzione significa approssimativamente "lacrime di un albero". La gomma naturale viene estratta da hevea, facendo tagli sulla corteccia e raccogliendo il suo succo di latte (lattice).

Hevea è cresciuto solo in Brasile. E il Brasile ha preservato con cura l'origine della sua ricchezza. L'esportazione di semi di hevea è stata vietata a pena di pena capitale. Tuttavia, nel 1876, la spia britannica Henry Wickham esportò segretamente 70 semi di hevea. Nelle colonie britanniche del sud-est asiatico furono poste le prime piantagioni di gomma. La gomma naturale inglese, più economica del brasiliano, è apparsa sul mercato mondiale.

La ricerca di impianti di gomma è andata in tutto il mondo. In Unione Sovietica, fu particolarmente attivo negli anni '1930; l'elenco totale di tali piante era di 903 specie. Il dente di leone Tien Shan kok-sagyz era considerato la migliore gomma, veniva coltivato nei campi di Russia, Ucraina, Kazakistan, dove lavoravano fabbriche di gomma, che in qualità non era considerata inferiore alla gomma di hevea. Alla fine degli anni '1950, con l'aumento della produzione di gomma sintetica, la coltivazione del dente di leone fu interrotta.

Fino al 1839, non sapevano come vulcanizzare la gomma: si scioglieva nel calore e si spezzava nel freddo.

Quando la ferramenta Goodyear & Sons incontrò difficoltà finanziarie nel 1830, uno dei partner, Charles Goodyear, decise di iniziare a migliorare la tecnologia della gomma. Per dieci anni ha cercato di creare un materiale che sarebbe rimasto elastico e resistente al caldo e al freddo. Ha dedicato diversi anni a questa idea e ha speso tutti i suoi risparmi. I contemporanei ridevano di lui: "Se vedi un uomo con un cappotto di gomma, stivali di gomma, un cilindro di gomma e un portafoglio di gomma, e non un solo centesimo nel suo portafoglio, allora puoi essere sicuro che questo è Goodyear." Ha trattato la resina di gomma con acido, l'ha fatta bollire in magnesia, ha aggiunto varie sostanze, ma tutti i suoi prodotti si sono trasformati in una massa appiccicosa il primo giorno caldo. Nel 1839, una goccia di una miscela di gomma e zolfo preparata da lui cadde accidentalmente su una piastra calda, quindi si verificò la prima vulcanizzazione della gomma. Dopo numerose prove, Goodyear trovò il regime di vulcanizzazione ottimale e nel 1844 ricevette un brevetto per la sua invenzione.

SR71-Vector-resina_3.jpgI wellies classici sono spesso chiamati wellingtones. Si ritiene che siano stati inventati dal duca britannico e comandante Arthur Wellington, l'eroe della battaglia di Waterloo. Dicono che alla fine della sua vita gli piaceva ripetere: "Sono riuscito a fare due cose: sconfiggere Napoleone e inventare stivali da caccia". In effetti, gli stivali che ha inventato erano fatti di pelle. La loro principale differenza rispetto agli stili precedenti erano i tacchi bassi e le gambe fino al ginocchio. Ma una bella leggenda era più forte della verità storica.

Gli stivali di gomma più ordinari sono fatti di plastica: viene versato in uno stampo e stampato sotto una pressa. Pertanto, non tutti gli stivali sono in gomma. Molti di questi sono prodotti a base di cloruro di polivinile. Solo gli stivali più costosi sono fatti di vera gomma, cioè di gomma vulcanizzata mescolata con zolfo.

Il boom degli scarponi in gomma è merito di Nokia. Negli anni '60, la società, che poi produceva scarpe, abbandonò per la prima volta i tradizionali colori verde scuro e nero e aggiunse succosi gialli e rossi.

In Sudafrica, il suono delle persone che ballano con gli stivali di gomma è diventato parte di una direzione musicale nota come "musica gumboot".

La società brasiliana Melissa, di proprietà delle scarpe Grendene, è considerata la pioniera nel campo delle scarpe in plastica firmate. Negli ultimi trent'anni, ha lavorato per dare alla plastica uno spirito di design. Ecco perché Melissa collabora con i designer più famosi. La società ha attività nelle collezioni di Vivienne Westwood, Alexandre Herchcovitch, Isabela Capeto e Karim Rashid. "Credo che Melissa abbia fatto molto per spezzare gli stereotipi intorno alle scarpe di plastica", afferma Eduardo Giordao de Magallaies, responsabile delle comunicazioni di marketing internazionale presso Melissa. "È divertente vedere tutto il mondo della moda iniziare a fare ciò su cui lavoriamo da trent'anni".

Le scarpe di plastica sono sorprendentemente rispettose dell'ambiente. Può essere riciclato e creato una nuova coppia senza danneggiare l'ambiente. "Il trenta percento delle scarpe Melissa sono realizzate con cloruro di polivinile riciclato", afferma Eduardo Jordaud de Magagliaes, capo del dipartimento di comunicazioni marketing internazionale di Melissa. - Questo metodo prevede l'uso di eventuali residui dalla produzione. Le scarpe Grendene devono molti riconoscimenti a questo metodo. "

Sulla pianta della galea, le pantofole di Swims City sono mappe di megalopoli del mondo. Ogni dimensione ha la sua città. Possono essere viali parigini (suola di taglia media 37-38), Tokyo (Cityslippers Small size 35-36) e Manhattan (Large size 39-40). Queste carte non sono solo un elemento decorativo, la suola a coste ti consente di sentirti più sicuro quando cammini su asfalto o sabbia.

Nel 2007, un monumento allo scrittore Romain Gary è stato inaugurato nel centro di Vilnius. La scultura, eseguita da Romualdas Quintas, raffigura un ragazzo che guarda il cielo e preme la sua galosa sul suo cuore. Questa scultura ha perpetuato un episodio dall'infanzia di R. Gary, quando il futuro scrittore si innamorò per la prima volta e decise di fare un passo insolito nel nome dell'amore. Quando non fu in grado di incantare la ragazza che gli piaceva, alzando gli occhi al cielo, su consiglio di sua madre, per enfatizzare il loro blu, il ragazzo mangiò un pezzo di galosh. Gary ha descritto la sua prima impresa in nome dell'amore e delle avventure per bambini nel libro "Promise at Dawn".

In Russia, la produzione industriale di galosce iniziò nel XIX secolo. Nel 1859, un imprenditore tedesco Ferdinand Krauzkopf arrivò a Pietroburgo per vendere galosce americane ad Amburgo. Avendo apprezzato le prospettive del mercato, nel 1860 Krauzkopf aprì TRAM, o la partnership della manifattura di gomma russo-americana. Alcuni mesi dopo, l'azienda produceva circa 1000 paia di galosce al giorno. E il tasso era giusto, poiché la domanda di galosce era molto buona e in costante crescita.

Sette professionisti

1. In stivali di gomma è conveniente, non premono e non premono, queste sono scarpe molto morbide e leggere

2. Gli stivali di gomma luminosi non perdono il loro colore alla moda e non si indossano

3. Sugli stivali di gomma non è necessario cambiare i talloni

4. Con gli stivali di gomma alla moda, puoi andare al club e raccogliere funghi!

5. Gli stivali di gomma possono essere indossati con qualsiasi tempo, inoltre non hanno paura delle temperature sotto lo zero

6. Con gli stivali di gomma, puoi misurare la profondità di tutte le pozzanghere e scoprire quale è più profondo!

8. Stivali di gomma facili da pulire

La gomma è gomma. La gomma naturale è ecologia. L'ecologia è di moda. Alla moda sono le scarpe di gomma. Un impensabile abbinamento di colori, vera follia, da cui tanto vuoi vivere, in più ...
5
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

I camerini online e gli avatar 3D sono già diventati realtà. Qual è il prossimo?

L'intelligenza artificiale (AI) si sta rapidamente spostando dal regno della fantascienza alla nostra vita di tutti i giorni, nella realtà che ognuno di noi conosce. I dispositivi moderni riconoscono già il linguaggio umano, possono rispondere a domande, eseguire ...
20.01.2020 4109

Programma educativo sulle scarpe: di cosa sono fatte le suole delle scarpe

“Qual è la differenza tra TEP ed EVA? Cosa mi promette Tunit? È la colla in PVC? Di cosa è fatta la suola di queste scarpe? ” - L'acquirente moderno vuole sapere tutto. Al fine di non affrontare la sua faccia nella sporcizia ed essere in grado di spiegare se un tale vestito gli si adatta ...
10.04.2014 694593

Membrana: gambe calde, asciutte, confortevoli. Informazioni sulle caratteristiche delle scarpe per bambini con membrana

Produttori, distributori e società di commercio all'ingrosso spesso si imbattono nella domanda degli acquirenti: per quale stagione sono destinate le scarpe con membrana per bambini? Recensioni e opinioni sul Web su questo argomento sono molto controverse. Come al solito, ci sono due campi ...
18.12.2018 8990

"Italy in Hollywood", mostra aperta al Museo Salvatore Ferragamo di Firenze

La mostra è dedicata al periodo 1920-30, il tempo trascorso dal fondatore della casa di moda Salvatore Ferragamo a Santa Barbara, in California.
28.05.2018 4354

Cosa diranno i piedi

Puoi leggere non solo sul braccio, ma anche sulla gamba. Questo, in particolare, viene fatto dalla riflessologa britannica Jane Shean. Diamo molte delle sue osservazioni, che possono essere utilizzate per determinare il carattere di una persona dalla struttura del suo ...
28.11.2013 59869
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio