Il nome proprio di un altro o Come non diventare un contrabbandiere
22.07.2013 6389

Il nome proprio di un altro o Come non diventare un contrabbandiere

La lotta contro le merci contraffatte è diventata un compito così importante e su larga scala in Russia che ora può colpire anche coloro che importano nel paese merci uniche anziché contraffatte. E se i modelli sulle scarpe importate, anche se lontanamente, ma assomigliano al monogramma proprietario del marchio Louis Vuitton, e la suola è dipinta di un colore vicino al rosso, preparati per le domande alla dogana. Come proteggersi dai problemi al confine, dice il direttore generale della compagnia "VSN-Transit", Natalia Rudkovskaya.

Dopo alla fine di dicembre 2013 il governo ha approvato la strategia per lo sviluppo del servizio doganale della Federazione russa fino al 2020, in cui la protezione della proprietà intellettuale è stata riconosciuta come uno degli obiettivi principali, oltre ai servizi di controllo dei punti vendita, le dogane russe si sono anche unite alla lotta alla contraffazione. Dai primi passi nell'eradicazione dei falsi, è diventato chiaro quante difficoltà la protezione della proprietà intellettuale causata dagli agenti doganali e dai partecipanti all'attività economica estera.

Concept Talk

Per non essere confuso, di fronte a una nuova realtà doganale, il fornitore dovrebbe avere familiarità con i concetti di base nel campo della proprietà intellettuale. Uno di questi è il concetto di marchio. Secondo l'articolo 1477 del codice civile della Federazione Russa, un marchio è una designazione che serve a individuare i beni di persone giuridiche e singoli imprenditori. A proposito, il termine "individualizzazione" non è spiegato nella legge, che a volte causa difficoltà nella comprensione del concetto di marchio. Se un marchio ha superato la registrazione statale, rientra nella protezione: d'ora in poi nessuno ha il diritto di utilizzare questo marchio o designazioni simili senza l'autorizzazione del detentore del copyright in relazione ai prodotti per i quali è stato registrato per l'individuazione. Lo stesso vale per i prodotti omogenei, per i quali l'uso di un marchio può causare confusione con i prodotti con marchio registrato. In Russia, un marchio è registrato in Registro statale dei marchi e dei marchi di servizio della Federazione Russae, a seguito della registrazione, al titolare del copyright viene rilasciato un certificato per un marchio. Indica i dettagli del titolare del copyright, l'immagine del marchio, un'indicazione del tipo di marchio e tipi beni ai quali si applica. Il certificato contiene anche la data e la data di registrazione scadenza termine di registrazione. Vale la pena prestare attenzione al fatto che un marchio è valido per un certo periodo di tempo e si applica a una specifica classe di prodotti.

Oltre al registro statale dei marchi e dei marchi di servizio della Federazione Russa, i marchi registrati in Registro internazionalecompilato dall'Ufficio internazionale per la proprietà intellettuale. Una domanda all'Ufficio di presidenza può essere presentata non solo da società straniere, ma anche russe, poiché dal 1976 la Russia è parte dell'accordo di Madrid sulla registrazione internazionale dei marchi, a seguito del quale è stata organizzata l'Ufficio di presidenza. Inoltre, è possibile aggiungere marchi a Registro doganale unificato di proprietà intellettuale degli Stati membri dell'Unione doganalegestito dal servizio doganale federale della Federazione Russa. Comprende oggetti soggetti a protezione legale in ciascuno degli Stati membri dell'Unione doganale, ovvero in Bielorussia, Kazakistan e Russia. Per includere un marchio nel registro doganale unificato, il detentore del copyright deve presentare un documento che confermi la sicurezza dell'obbligo o presentare un contratto di assicurazione del rischio di responsabilità civile per danni al dichiarante, proprietario, destinatario di merci o altre persone in relazione alla sospensione del rilascio di merci. In Russia, l'importo di tale garanzia per un obbligo o l'importo dell'assicurazione è di almeno 300 rubli.

Alla dogana, tutte le merci sono controllate per segni di marchi registrati nel registro. Alla fine del 2012, c'erano circa 2,6 mila di tali marchi nel registro e tra questi c'erano marchi sia di società russe che straniere. Se durante l'ispezione si sospetta che vengano violati i diritti di proprietà intellettuale, la merce viene trattenuta in dogana per 10 giorni lavorativi. Durante questo periodo, la richiesta viene inviata al titolare del copyright, a cui è tenuto a rispondere per iscritto. Se non è stata ricevuta alcuna risposta alla richiesta, l'organismo doganale decide autonomamente in merito allo svincolo delle merci e può persino organizzare un esame per la somiglianza con un marchio registrato. Ma il più delle volte, il detentore del copyright o il suo rappresentante è ancora responsabile nei confronti della dogana e, se i diritti sono veramente violati, il proprietario del marchio chiede di vietare il rilascio di merci contraffatte, confiscarlo e risarcire il danno specifico al detentore del copyright. Un partecipante ad attività economiche estere in questo caso ha non solo la responsabilità amministrativa per l'uso illegale di un marchio (articolo 14.10 del Codice amministrativo della Federazione Russa), ma anche un criminale (articolo 180 del Codice penale della Federazione Russa) e sarà responsabile in tribunale.

Tuttavia, la dogana ha il diritto di trattenere la merce senza una dichiarazione del detentore del copyright e di sospenderne il rilascio anche se la merce presenta segni di un marchio non incluso in uno dei registri elencati (in base all'articolo 4, paragrafo 331, dell'unione doganale e all'articolo 308 della legge federale " Sulla regolamentazione doganale nella Federazione Russa "). Ciò è possibile perché non tutti i marchi registrati sono elencati in alcun registro. Pertanto, non si può essere certi che se il registro non contiene informazioni su TK, non è registrato e non viene fornita protezione legale.

Tre passi per un buon nome

Cosa può fare un partecipante ad attività economiche straniere per proteggersi dai problemi alla frontiera? In primo luogo, se il prodotto non è accompagnato dai documenti del titolare del copyright, non sarà superfluo rivolgersi a procuratori di brevetti e ordinare uno studio sulla somiglianza dei marchi da essi. Tale esame dovrebbe essere effettuato non solo in quel momento, quando le merci sono già state trattenute in dogana e il caso è minacciato dal tribunale, ma anche nella fase precedente al trasporto. A volte capita che il fornitore della merce non informi il suo partner che il prodotto ha etichette e segni che rientrano nella protezione del marchio. Ma, come sapete, l'ignoranza non è esente da responsabilità e, al fine di non perdere la merce durante il processo o per sempre, è consigliabile verificare in anticipo che le iscrizioni e le cifre sul prodotto appartengano a tutti i registri.

Se a seguito dell'esame si è scoperto che i disegni o le iscrizioni sul prodotto sono simili ai marchi già registrati, scoprire i proprietari di questi marchi e chiedere loro di darti una lettera in cui si dice che non si preoccupano della consegna di questo prodotto nel territorio della Federazione Russa. È inoltre possibile concludere un accordo di licenza con il titolare del copyright per utilizzare questo marchio o immagine sul prodotto. A rigor di termini, solo l'accordo di licenza gode del diritto ufficiale di proteggere le merci, ma la dogana finora incontra uomini d'affari russi e accetta lettere dai detentori del copyright, a volte controllandone l'autenticità.

Infine, al fine di evitare sorprese sotto forma della presenza improvvisa sul prodotto di marchi stranieri e della discrepanza della merce rispetto a quanto indicato nei documenti di accompagnamento, utilizzare il diritto di effettuare una ricerca preliminare della merce prima di presentare la dichiarazione. Questo è l'unico metodo di protezione contro le spiacevoli sorprese e, di conseguenza, la confisca dei beni, nonché le violazioni della legge.

PS: Mentre l'articolo era in fase di preparazione per la pubblicazione, sono apparsi sui media notizie sulla possibile legalizzazione dell'importazione di prodotti di marca senza il permesso dei proprietari dei marchi. Se l'iniziativa FAS su questo tema è sostenuta, gli importatori di beni acquistati legalmente all'estero, ma non integrati con un documento speciale, non saranno più considerati partecipanti alle "importazioni parallele". Secondo gli esperti, ciò contribuirà a ridurre i prezzi e aumentare la domanda.

La lotta alla contraffazione è diventata un compito così importante e su vasta scala in Russia che ora può colpire anche coloro che importano merci uniche anziché false nel paese. E se gli schemi su ...
3.3
5
1
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Specifiche della gestione dell'assortimento di scarpe su marketplace e punti di crescita

Una delle domande più urgenti per molti rivenditori di scarpe oggi è se entrare nel mercato o aspettare, e se aspettano, allora cosa? Esperta SR nel lavoro con assortimento, analisi e gestione delle categorie Emina Ponyatova...
11.01.2024 2833

5 modelli di scarpe di marchi russi per Capodanno

Gli analisti della piattaforma online Lamoda notano quest'anno un crescente interesse tra gli utenti russi per l'abbigliamento, le scarpe e gli accessori festivi. In risposta alla richiesta, i marchi di scarpe russi si sono affrettati a rilasciare capsule collection natalizie e offrire...
26.12.2023 3241

Cosa considerare quando si espande l'assortimento di un negozio di scarpe per includere l'abbigliamento

Il 2022 è stato un punto di svolta per tutti e ha portato forti cambiamenti in tutti i settori. I fornitori, i produttori, il mercato delle materie prime, la logistica, persino i software e i mezzi di comunicazione familiari hanno cominciato a richiedere un nuovo approccio ed elaborazione. Discutiamone...
15.11.2023 3350

Come applicare correttamente la gestione delle categorie nella gestione dell'assortimento di scarpe per il marketplace

Lo strumento di gestione dell'assortimento "Gestione delle categorie" sta guadagnando slancio e quasi tutti gli uomini d'affari della moda hanno implementato la gestione delle categorie o delineato un piano per la sua implementazione. La gestione delle categorie (CM) è esattamente questo...
26.09.2023 4267

Bertsy: cosa cercare quando si sceglie un modello

Bertsy e gli stivali tattici stanno diventando calzature sempre più rilevanti, e non solo a causa dell'inizio della stagione di caccia. In Russia ci sono diverse dozzine di imprese che producono questo tipo di calzature. Oleg ZENDEN Vice capo tecnologo...
05.05.2023 8077
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio