Francois Asencio: "Il designer deve essere curioso"
28.03.2011 9234

Francois Asencio: "Il designer deve essere curioso"

François Ascencio è un designer di scarpe francese che ha collaborato con molti marchi famosi, tra cui Lanvin, Martin Margelia, APC, Calvin Klein, Skapa. Fino al 2000, Asencio ha prodotto la sua linea di scarpe Double A. Tuttavia, è venuto in Russia come stilista di moda. Si sono tenuti il ​​29 e 30 settembre alla mostra di scarpe MosShoes nel padiglione francese. Con le sue decisioni stilistiche, Francois aiuta i produttori francesi ad attirare l'attenzione degli acquirenti russi e quindi a trovare partner in Russia. Oggi, tuttavia, Asencio considera l'insegnamento la sua principale preoccupazione. Pertanto, è stato molto lieto di condividere con SR le sue opinioni sulla scuola francese di design di scarpe.

- Qual è la scuola francese di design di scarpe oggi?

- Sfortunatamente, la scuola francese di design di scarpe oggi si trova in una posizione difficile. Le circostanze si sono sviluppate in modo tale che al momento non esiste un'unica università statale a Parigi in cui viene insegnato il design delle scarpe. Quest'ultimo ha chiuso circa un anno e mezzo fa. Pertanto, il monopolio è rimasto con le scuole private Esmod-Paris, Comité Colbert e ISM (Institut Français de la mode), che, nell'ambito del programma di progettazione generale, offrono un corso separato nella progettazione di scarpe e accessori. A proposito, questi corsi sono molto popolari tra i giovani. Sto solo insegnando il design delle scarpe a Esmod-Parigi. Questo corso opzionale è offerto agli studenti durante il terzo anno di studio, quando hanno già familiarizzato con le basi del design. Dura solo sei mesi. Certo, credo che questo non sia abbastanza, ma anche alla fine di un corso così breve, raccomandiamo ai nostri laureati di partecipare a mostre internazionali di prodotti in pelle, ad esempio "Pelle a Parigi".

- Su cosa si basa il programma del corso?

- Di solito, gli studenti hanno scarse idee su come creare scarpe, quindi vogliono ottenere informazioni più dettagliate su questo. Il mio corso dà loro solo una comprensione di come produrre scarpe e cosa devi fare per farlo. Coinvolgiamo spesso capi di aziende calzaturiere, designer e tecnici nelle classi, che possono spiegare in dettaglio le sfumature della produzione. Organizziamo escursioni alle fabbriche di scarpe. Tuttavia, la base dell'allenamento sono le lezioni sulla storia delle scarpe e gli esercizi pratici. Collaboro con una costumista teatrale che ha una vasta collezione di scarpe stilizzate. Usando modelli concreti come esempio, diciamo agli studenti come le forme, i gusti e la moda sono cambiati da un'era all'altra. A loro volta, i ragazzi hanno l'opportunità non solo di vedere l'immagine, ma anche di toccare i modelli finiti, per così dire, di toccare la storia. Allo stesso tempo, gli studenti vedono quali scarpe corrispondono a quale seme. Ciò offre loro l'opportunità di comprendere l'immagine nel suo insieme.

La seconda parte del corso è esercitazioni pratiche. Uno dei miei compiti preferiti è quello di offrire agli studenti di acquistare qualsiasi paio di scarpe, lasciare intatto un mezzo paio e trasformare il secondo e decorare come dice loro Muse. Cambiando il modello finito, lo studente perde la paura della produzione di scarpe. Non gli sembra più qualcosa di fantastico. Dopo che la modella è pronta, suggerisco di prendere un costume per lei, quindi fotografiamo gli studenti nell'immagine che hanno creato.

Quindi dopo qualche tempo, consiglio agli studenti di misurare i sandali in base ai loro standard. Disegnano schizzi, disegnano diagrammi e dico loro delle possibili difficoltà tecniche associate alla produzione di un modello particolare. Quindi gli studenti formano la loro prima coppia, che poi dimostrano in un'atmosfera festosa. Gli studenti si preparano in anticipo al lavoro finale, il suo tema è annunciato tra qualche mese. Di solito, gli studenti preparano un set completo di accessori: scarpe, cintura, borsa e cappello. Controllo il processo di preparazione in tutte le fasi. Noi stessi raccomandiamo agli studenti a quali fabbriche dovrebbero rivolgersi per chiedere aiuto. La mostra finale delle collezioni di accessori si svolge a maggio. Il lavoro degli studenti è valutato da un consiglio di esperti composto da insegnanti, progettisti e produttori. I professionisti esprimono la loro opinione sul lavoro ed emettono un verdetto. Questo pone fine all'istruzione nella nostra scuola, ma gli studenti possono continuare a imparare le basi della produzione di scarpe e accessori al Comité Colbert. Lì migliorano già le loro competenze acquisite, studiano il processo di progettazione e produzione in modo più approfondito. A sua volta, non richiediamo loro di avere una conoscenza approfondita di tutte le sottigliezze tecniche, poiché lo consideriamo superfluo. A nostro avviso, un eccesso di queste informazioni può restringere lo sguardo al design, spaventare e infine bloccare l'immaginazione. Pertanto, il proverbio "sai di meno - dormi meglio" è in qualche misura rilevante per noi. Tuttavia, credo che tutti coloro che sono coinvolti in questo processo dovrebbero avere le conoscenze iniziali necessarie nella produzione di scarpe. Dopotutto, puoi creare uno schizzo straordinario, mentre per alcuni motivi tecnici sarà impossibile dargli vita. Cito spesso il designer di scarpe francese Roger de Vivier, noto per la sua collaborazione con Christian Dior e le scarpe che ha creato in cui Elisabetta II era alla sua incoronazione: "Puoi indossare abiti, ma le scarpe ti indosseranno". In poche parole, qualsiasi abbigliamento, se non ti sta proprio bene, può essere personalizzato per adattarsi, ma con le scarpe non è possibile: o si adatta a te o no.

- Esmod-Paris collabora con i produttori di scarpe? In tal caso, a quali condizioni e perché è interessante per le fabbriche?

- Certo, collabora, altrimenti il ​​processo di apprendimento non potrebbe essere definito completo. La nostra scuola è in stretto rapporto con molte fabbriche di scarpe che offrono regolarmente stage ai nostri studenti. Succede spesso se al produttore piace il lavoro di un giovane designer, lo invita a un lavoro permanente. Le aziende sono interessate a trovare nuove idee, soluzioni, occhi nuovi. Sono alla ricerca di giovani designer che offrano soluzioni audaci e li trovino con noi. Di conseguenza, la nostra collaborazione continua la storia del design di scarpe francese.

- Parlando di design francese. Le scarpe tedesche sono caratterizzate da qualità e comfort, mentre le scarpe italiane sono caratterizzate da raffinatezza, design sofisticato e lusso. Qual è la peculiarità delle scarpe francesi?

- La Francia è un paese che è già iscritto nella storia mondiale della moda e della moda in particolare per le scarpe. La Francia è sempre stata coerente con lo spirito generale dei tempi. A questo proposito, la regina Maria Antonietta, famosa per il suo gusto impeccabile, ne è un eccellente esempio. Può essere definita la promotrice dell'alta moda di moda. Quindi, per ogni vestito aveva il suo paio di scarpe - a quei tempi, questa era di per sé una novità. E le più famose della sua collezione di scarpe erano le scarpe con fibbia a diamante. A proposito, per il film "Maria Antonietta", girato da Sofia Coppola nel 2006, Manolo Blahnik ha realizzato 20 schizzi di scarpe, cinque delle quali hanno visto la luce.

Fu in Francia che le donne indossarono per la prima volta scarpe con tacchi alti. In Francia, con l'archiviazione di Roger de Vivier, è stato creato un tacco a spillo. Oggi la moda in Francia è più stravagante, ma per molti anni lo stile francese è stato caratterizzato dalla bellezza delle linee, dalla semplicità dei dettagli, dall'eleganza e dalla grazia. Personalmente, ho sempre avuto il desiderio di creare scarpe semplici con linee pulite, perché secondo le leggi del design francese, se l'abito è luminoso e accento, le scarpe dovrebbero essere modeste e poco appariscenti. Non dimenticare che in esso camminiamo per terra e non sempre sullo splendore scintillante dei piani del palazzo.

- Quale dei tuoi progetti ritieni sia il più importante?

- Al momento, la cosa più importante per me è che posso trasmettere la mia esperienza alle nuove generazioni. Stimola alla grande, dà forza e speranza per il futuro. E la creazione di collezioni di scarpe rimane un passatempo preferito. Durante la mia vita sono riuscito a lavorare con un gran numero di aziende calzaturiere di diversi stili e direzioni. E ho sempre ricevuto un incredibile piacere da esso. Anche se allo stesso tempo, lavorare come stilista di moda non mi dà meno gioia, ad esempio, come alla mostra MosShoes, dove ho stilizzato la sfilata di scarpe di marchi francesi. Adoro la moda in generale, perché, nonostante la variabilità, eccita sempre l'immaginazione e dà vita a nuove idee.

- Cosa ti ispira?

- Può essere qualsiasi cosa, ad esempio un film. Lo adoro, guardo molti film. Quando viene concesso il tempo libero, sfoglio libri di pittura o vado a mostre di Parigi. Inoltre, spesso in cerca di ispirazione, leggo riviste e generalmente seguo i cambiamenti nella società, nei campi correlati dell'arte. Consiglio lo stesso ai miei studenti. Raccomando che prestino attenzione a tutto ciò che li circonda nella vita. Il designer ha bisogno di essere curioso per sentire l'umore della società e rifletterlo nel proprio lavoro.

Francois Ascencio è un designer di scarpe francese che ha collaborato con molti marchi famosi, tra cui Lanvin, Martin Margelia, APC, Calvin Klein, Skapa. Fino al 2000, il signor Asencio ...
3.44
5
1
2
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Collezione Pixel Anya Hindmarch

Anya Hindmarch Autunno-Inverno 2016 Sfilata di scarpe e accessori da donna C'è una regola non detta nel design di vestiti e scarpe: l'autunno e l'inverno sono il momento per toni più sobri. Tuttavia, il vero successo arriva spesso a coloro che non hanno paura ...
29.11.2016 11415

5 marchi specializzati in mocassini sartoriali

Negli ultimi cinque anni, ci sono state due tendenze stabili nel mercato delle calzature: l'interesse per le scarpe in stile sportivo e una crescente domanda di scarpe comode su ...
13.02.2018 14773

5 mette in mostra Christian Louboutin

Il designer di scarpe francese Christian Louboutin è noto al mondo non solo per le scarpe da donna chic con tacchi incredibilmente alti, la cui caratteristica distintiva è la suola rossa, ma anche per le vetrine originali delle sue boutique aperte in tutto il mondo ...
01.11.2016 13339

Scarpe macchiate. Nuova lettura

La stampa leopardata non passa quasi mai di moda. La tendenza per le scarpe maculate a volte svanisce, ma appare subito in qualche nuova lettura o si inserisce nel contesto generale sotto il marchio “retrò”. Puoi elencare all'infinito marchi famosi, ...
12.05.2021 10164

Lascia che ci sia luce! Soluzioni di illuminazione per vetrine e aree di vendita

Una vetrina è il biglietto da visita di un negozio, la prima cosa a cui un passante presta attenzione, e dipende da quanto bene è illuminata se si trasforma in visitatore ...
14.05.2018 14276
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio