Rieker
Meher Kakalia: Shoe Tales of the East
30.06.2011 7302

Meher Kakalia: Shoe Tales of the East

Centinaia di nuovi designer stanno combattendo per l'attenzione dei venditori che cercano qualcosa di bello e unico nel mercato delle calzature di oggi. Non sono imbarazzati dalla concorrenza con artisti reali e dalla prova del tempo. Il pakistano britannico Meher Kakaliya è uno di loro.

L'idea di progettare scarpe le è venuta in mente dopo che Meher ha acquisito esperienza nelle vendite. Una volta, viaggiando nel suo nativo Pakistan, la quarantenne Meher Kakaliya è rimasta scioccata dalla tradizione di fare scarpe nel suo paese natale. A quel tempo, aveva già uno studio di negozio di scarpe a Brixton a Londra. Ma Meher è stato portato via dall'idea di creare le proprie scarpe e ha aperto un altro negozio di studio nella sua città pakistana di Karachi. Per lui, ha organizzato la produzione di scarpe secondo le antiche tecnologie ed esclusivamente a mano.

SR65_Design_Meher_2.jpg"Le tradizioni della produzione di scarpe sono diverse in tutti i villaggi del Pakistan", dice Meher, che si è trasferito a Londra nel 1993. - Di regola, le scarpe precedenti erano fatte per la nobiltà locale. Un calzolaio poteva realizzare solo 2-3 paia di scarpe al mese e questi prodotti non potevano essere semplicemente acquistati per strada. Un artigiano di Kahror Pakka (un luogo nell'est del Pakistan) mi ha detto che produce scarpe esclusivamente come regalo. Ne regala un paio al proprietario e, secondo la tradizione orientale, riceverà sicuramente qualcosa in cambio. Può essere denaro o, ad esempio, un giardino di mango, che una volta gli era stato regalato per un meraviglioso paio di scarpe ".

Meher utilizza una tecnologia di 500 anni per tessere vari fili direttamente nella pelle. Ha studiato a lungo la tradizione di fabbricare scarpe nell'est e poi ha emesso il suo verdetto: solo materiali naturali, solo lavoro manuale. Fili di lana e seta luminosi sono tessuti direttamente nella pelle per creare un design unico e una trama originale. Queste scarpe non possono essere trattate semplicemente come un prodotto commerciale - è quasi un lavoro di gioielleria, che è coronato dalla creazione di veri gioielli. Queste scarpe sono cucite e tirate sul blocco manualmente. Inoltre, l'uso della colla non è affatto gradito, interferirebbe con le vivaci sensazioni della vera pelle. Di conseguenza, il maestro ha qualcosa di unico nelle sue mani: la storia e la cultura del paese orientale sono intrecciate in ogni dettaglio di scarpe insieme a fili. Uno dei promemoria dell'origine di questa scarpa potrebbe essere una piccola punta a V. Questo è tutto ciò che rimane della tradizionale scarpa con punta orientale a uncino piegato. L'identità corporativa di Meher - punti da fili indiani di propria rotazione. Su ogni paio di scarpe c'è il timbro del maestro che l'ha realizzato.

Il problema del personale viene risolto utilizzando una ricerca individuale di master. Offrendo ai suoi artigiani un alto stipendio e fiducia nel futuro, Kakaliya seduce i calzolai a lasciare i loro villaggi nativi e lavorare per lei in un'officina. È orgogliosa che, pur vivendo in un altro paese, rimanga coinvolta nella cultura nazionale e, inoltre, possa portare buoni benefici finanziari ai suoi compatrioti.

"I miei padroni ricevono un buon stipendio e si sentono benissimo - non potrebbe essere diversamente!" - afferma Kakalia, che fino a poco tempo fa ha lavorato come gestore di uno dei fondi nella City di Londra. Ora gestisce un programma di formazione per attirare alla produzione più persone di talento provenienti da tutto il Pakistan. L'anno scorso la domanda per le sue scarpe, vendute in boutique in Italia, Russia, Stati Uniti e Giappone, è passata da 500 paia all'anno a 6000. Ha senso parlare dell'inizio della produzione di nastri trasportatori? “No, no, e ancora no! - dice Meher. "Mi concentro sull'unicità e la bellezza delle mie scarpe e non cambierò rotta."

Fortunatamente, Meher ha un serio gruppo di supporto.

SR65_Design_Meher_3.jpgLe tre balene in cui si svolge la bottega di Meher a Karachi sono un supervisore che condivide il suo entusiasmo per portare le tradizioni nazionali sul mercato mondiale; direttore di produzione, impegnato nella selezione di nuovi maestri; responsabile degli acquisti che lavora direttamente con gli impianti di produzione dei materiali.

Meher vive in due case e due paesi. E se non indossa sudore e sapone su Karachi alla ricerca di nuovi talenti, controlla da qualche parte a Londra la qualità dei blocchi realizzati a Northampton, invia schizzi da realizzare a un'officina pakistana, cerca tessuti e materiali esotici. Molti di loro si trovano in Pakistan, gli altri si trovano spesso negli stessi luoghi lontani dai centri della moda mondiale. La pelle di altissima qualità proviene dall'Italia, ma Meher va in Islanda in cerca di squame di salmone o di lupo di mare. Per determinare almeno dove trovare materiali per un solo paio di scarpe, ci vogliono fino a tre giorni.

Kakaliya tratta ogni paio di scarpe come una vera opera d'arte. Il biglietto da visita dello stilista sono le famose pantofole Queen Bee, realizzate in velluto con fili d'argento naturali intrecciati, così come le altrettanto apprezzate “scarpe di Gengis Khan”. Oltre alle scarpe insolite, Meher Kakaliya offre ai suoi clienti anche borse, pochette, portafogli, tutti realizzati a mano con materiali esotici. I prodotti luminosi, ricamati e decorati di Meher sono l'aggiunta perfetta alla collezione di un'altra designer - Selina Blow, il cui negozio vende la collezione della designer pakistana. Le scarpe e gli accessori di Meher Kakali possono essere trovati in The Cross di Londra, Vetrina di Beryl di Milano, Takashimaya di New York, Aussie del Giappone, Brunello di Zurigo e Berezka di Mosca.

Centinaia di nuovi designer stanno lottando per l'attenzione dei venditori che sono alla ricerca di qualcosa di bello e unico nel moderno mercato delle scarpe. Non sono confusi dalla competizione con artisti reali e dal controllo ...
5
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Scarpe macchiate. Nuova lettura

La stampa leopardata non passa quasi mai di moda. La tendenza per le scarpe maculate a volte svanisce, ma appare subito in qualche nuova lettura o si inserisce nel contesto generale sotto il marchio “retrò”. Puoi elencare all'infinito marchi famosi, ...
12.05.2021 1377

5 marchi specializzati in mocassini sartoriali

Negli ultimi cinque anni, ci sono state due tendenze stabili nel mercato delle calzature: l'interesse per le scarpe in stile sportivo e una crescente domanda di scarpe comode su ...
13.02.2018 5795

Lascia che ci sia luce! Soluzioni di illuminazione per vetrine e aree di vendita

Una vetrina è il biglietto da visita di un negozio, la prima cosa a cui un passante presta attenzione, e dipende da quanto bene è illuminata se si trasforma in visitatore ...
14.05.2018 6516

Attenzione al designer. Come creare il portafoglio creativo "giusto"

La corretta presentazione della tua visione creativa è fondamentale per costruire una carriera nella moda.
29.05.2018 8883

4 designer dei marchi di scarpe russi Unichel, Francesco Donni, Ralf Ringer e Tervolina - su ispirazione, tendenze, design delle collezioni ...

The Shoes Report ha posto le domande di quattro designer di noti marchi di scarpe russi nel segmento di mercato di massa di Unichel, Francesco Donni, Ralf Ringer e Tervolina - su ispirazione, parametri di riferimento e tendenze, design, attitudine al lavoro e sul vedere il proprio ...
26.10.2018 6314
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio