Rieker
27.10.2011 10226

Sopra l'arcobaleno

"Disabilitato" è una magra parola di gioia anche nel suono. La vita è molto dura per queste persone. E perché sono privati ​​della possibilità di una normale comunicazione e perché gli altri sono spesso indifferenti alle loro preoccupazioni e ai loro problemi. Mi piace molto di più la conversione adottata in alcune chiese ortodosse - diversamente dotate. La designer italiana Anni Tronko è una di queste creature assolutamente ultraterrene discese dal nulla. Non è in contatto con la realtà proprio come le sue scarpe. E attraverso il suo lavoro, puoi guardare nel mondo che è più alto dell'arcobaleno.

cod.02-1.jpgAnnie ha iniziato a dipingere quando aveva 15 anni. Ha studiato in una scuola d'arte e si è laureata in grafica. E viveva in uno spazio tradizionale per un artista: gallerie, mercanti d'arte, mostre. Prima ha esposto in Italia, poi all'estero. I frequenti viaggi di Annie in America hanno aperto il mondo della pop art. Questa direzione artistica è apparsa nell'arte negli anni '50 del secolo scorso. La sua differenza fondamentale è che quando creano tele, insieme a pennelli e colori, gli artisti usano fotografie e animali imbalsamati, barattoli di latta e bandiere di stato. Una delle icone della Pop Art è una fotografia di Marilyn Monroe ripetuta più volte in diversi colori. La critica d'arte ha subito intravisto un significato profondo nelle idee della pop art: “Entrando in straordinarie combinazioni, una cosa si libera dalla sua funzione utilitaristica, acquisendo una funzione simbolica. Il cambiamento dei contesti crea trasformazioni semantiche, un gioco di significati ".

In effetti, è iniziato tutto molto più facilmente. Uno dei luminari di questa tendenza, l'americano Robert Rauschenberg, in una mostra a New York nel 1963 parlò della creazione del suo primo dipinto "Bed". Si è svegliato la mattina presto di maggio, desideroso di mettersi al lavoro. C'era un desiderio, ma non c'era la tela. Ho dovuto sacrificare una trapunta: in estate puoi farne a meno. Un tentativo di schizzare la coperta con la vernice non ha dato l'effetto desiderato: il motivo a rete ha portato via la vernice. Il cuscino ha funzionato meglio: ha dato la superficie bianca necessaria per evidenziare il colore. L'artista non si è posto altri compiti.

Tuttavia, Annie Tronko era più interessata ad Andy Warhol - educato, eccentrico e plastico. In parte attratto dalla coincidenza nei dettagli biografici. Warhol, come Annie, si sentiva diverso dall'infanzia. In terza elementare, essendo stato ammalato di scarlattina, è stato costretto a letto per molti anni. Fu allora che iniziò la sua passione per i collage, il piccolo Andy passò ore a tagliare, incollare, ridisegnare. Già nei primi lavori di Warhol si manifestava non solo la caustica ironia del futuro maestro, ma anche una rara capacità di creare nuove relazioni tra le cose ordinarie. Nei suoi collage, Batman ha abbassato un'ala potente sulla spalla del Principe di Galles sventolando una racchetta da tennis, Greta Garbo ha camminato lungo il corridoio con Topolino, il gangster ucciso in una sparatoria è cresciuto su una pelliccia, un berretto e la barba di Babbo Natale, e un presidente degli Stati Uniti sorridente con gioia ha guardato fuori da una borsa di regali.

Influenzata dal lavoro di Warhol, Anna ha deciso di diventare una designer, trasformando abiti, scarpe e mobili in un dipinto. Non è stato così difficile per lei cambiare la direzione del suo lavoro creativo, dai dipinti al design industriale. Se non altro perché l'arte della sua pop art preferita era strettamente intrecciata con la pubblicità commerciale. Come nella pubblicità, i soggetti principali della Pop Art erano automobili, frigoriferi, aspirapolvere, asciugacapelli, salsicce, gelati, torte, manichini e, ovviamente, scarpe. Solo a differenza del disperato pessimista Warhol, Annie è una persona del mondo solare, irradia energia. E le sue scarpe in generale sono solo un sorriso congelato nella pelle, gioia nascosta nel pizzo e divertimento intessuto nel tessuto. Per persone come lei, queste sono scarpe da tutti i giorni. Per tutti gli altri - per occasioni speciali.

Per Annie, l'arte è un sogno di trasformazione. Il suo primo principio è essere, non sembrare. Il secondo principio è essere te stesso. È molto difficile per una persona con disabilità farlo. Ma il suo periodo nuvoloso, fortunatamente, passato, è riuscita a superare tutti i limiti, esterni ed interni. “Adesso voglio vivere per dipingere”, dice l'artista, “per me la pittura è un genere speciale di comunicazione che raggiunge ogni cuore. Solo chi non ascolta è veramente sordo di cuore e di mente ". Attraverso i dipinti vuole mostrare le sue piccole scoperte - sulle persone, sul mondo, sull'anima.

Il design di Annie si presenta con se stessa. I modelli di cucito la aiutano nei tradizionali piccoli atelier di fabbrica italiani. Ha iniziato a creare scarpe quasi cinque anni fa, prima di fare vestiti e mobili, ora è appassionatamente coinvolta in occhiali e borse.

Annie ha avuto la fortuna di essere nata in una buona famiglia, dove è stata educata fin dall'infanzia, dove è supportata anche adesso. La fortuna non è così favorevole ad altre persone che sono sorde, quindi Annie cerca di attirare l'attenzione pubblica sui problemi dei sordi e muti raccontando e mostrando le loro vite. Su alcune paia di scarpe sportive riproduce l'alfabeto dei gesti italiano - Lingua dei Segni Italiana (LIS). Su ogni coppia disegna una lettera e la corrispondente combinazione di dita. A poco a poco, una linea di scarpe indipendente, Alphabet, è nata da modelli individuali (Anni Tronko ne ha tre in totale). Lo stilista chiama questa tendenza moda sociale ("moda sociale"). Ora 60mila persone comunicano con l'aiuto dell'alfabeto dei segni, Annie spera che con il suo aiuto il loro numero aumenti (e ci sono circa 70 milioni di persone ipoudenti nel mondo). Recentemente, l'alfabeto dei gesti in tutti i paesi è stato semplificato per renderlo più accessibile alle persone udenti.

Annie è venuta a Mosca per partecipare alla mostra MosShoes. Secondo lei, per capire cosa piace alle donne russe. Di conseguenza, ha suscitato grande interesse tra i suoi colleghi italiani, che sono venuti al suo stand, senza fiato di gioia e ammirato la combinazione di colori. Tuttavia, anche le nostre signore non hanno ignorato i modelli di Annie. Tuttavia, è chiaro che non stiamo parlando di distribuzione standard e vendite nei negozi: ogni coppia è singola e il costo di consegna in Russia renderà il prezzo astronomico. Ma le sue scarpe sono un fenomeno interessante non tanto nel commercio quanto nella vita sociale.

PS Quando nell'agosto 1962 si seppe del suicidio di Marilyn Monroe, Andy Warhol, all'inseguimento, creò il cosiddetto ritratto "arancione" della "bionda di tutti i tempi e di tutti i popoli". Nel 1998, all'asta di Sotheby's, la "Orange Marilyn", che a quel tempo era diventata un classico della pop art, fu venduta per 15,5 milioni di dollari. Forse alcuni degli oggetti d'arte di Annie Tronko costeranno lo stesso in un paio di decenni ...

"Disabili" è una magra parola di gioia anche nel suono. La vita è molto dura per queste persone. E perché sono privati ​​della possibilità di una normale comunicazione, e perché chi li circonda spesso ...
5
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Scarpe macchiate. Nuova lettura

La stampa leopardata non passa quasi mai di moda. La tendenza per le scarpe maculate a volte svanisce, ma appare subito in qualche nuova lettura o si inserisce nel contesto generale sotto il marchio “retrò”. Puoi elencare all'infinito marchi famosi, ...
12.05.2021 1377

5 marchi specializzati in mocassini sartoriali

Negli ultimi cinque anni, ci sono state due tendenze stabili nel mercato delle calzature: l'interesse per le scarpe in stile sportivo e una crescente domanda di scarpe comode su ...
13.02.2018 5795

Lascia che ci sia luce! Soluzioni di illuminazione per vetrine e aree di vendita

Una vetrina è il biglietto da visita di un negozio, la prima cosa a cui un passante presta attenzione, e dipende da quanto bene è illuminata se si trasforma in visitatore ...
14.05.2018 6516

Attenzione al designer. Come creare il portafoglio creativo "giusto"

La corretta presentazione della tua visione creativa è fondamentale per costruire una carriera nella moda.
29.05.2018 8882

4 designer dei marchi di scarpe russi Unichel, Francesco Donni, Ralf Ringer e Tervolina - su ispirazione, tendenze, design delle collezioni ...

The Shoes Report ha posto le domande di quattro designer di noti marchi di scarpe russi nel segmento di mercato di massa di Unichel, Francesco Donni, Ralf Ringer e Tervolina - su ispirazione, parametri di riferimento e tendenze, design, attitudine al lavoro e sul vedere il proprio ...
26.10.2018 6314
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio