Rieker
Marchi francesi-2: "È facile entrare nel mercato. Difficile resistere"
30.08.2011 7173

Marchi francesi-2: "È facile entrare nel mercato. Difficile resistere"

Sempre più spesso sentiamo dai venditori russi le parole che ogni stagione devono scegliere l'assortimento con sempre maggiore attenzione: i visitatori dei negozi smettono di comprare tutto; i fornitori, non appena sentono che il flusso di clienti russi è cresciuto, aumentano immediatamente i prezzi. Ottimizzando l'assortimento, i venditori effettuano la selezione in modo più approfondito e allo stesso tempo esaminano da vicino i nuovi marchi. Il processo è reciproco, perché anche nuovi marchi sconosciuti in Russia stanno cercando modi per raggiungere gli acquirenti russi. Un esempio lampante di questo è l'organizzazione del padiglione francese al Salone Internazionale di Scarpe e Accessori di Settembre "MosShoes".

Sei aziende francesi hanno preso parte alla mostra per presentare la tecnologia e la moda francesi. Hanno fatto la loro scelta a favore della Russia e sono pronti a investire i loro sforzi nello sviluppo del mercato russo. Il supporto ai pionieri del mercato russo è stato fornito dalla Federazione francese dei produttori di calzature e dall'Agenzia per lo sviluppo delle attività internazionali delle imprese francesi UBIFRANCE. È stato su iniziativa di queste organizzazioni che il padiglione francese è stato organizzato a MosShoes. E questo è solo l'inizio dell'espansione francese in Russia - in totale ci sono circa 180 aziende nella Federazione francese dei produttori di calzature, di cui circa 30 lavorano o iniziano a lavorare con la Russia. Secondo il presidente della Federazione Patrick Moniotta, i produttori francesi nel 2008 hanno cambiato le loro priorità di politica di esportazione inserendo La Russia a uno dei primi posti.

L'anno scorso sono state esportate scarpe in Russia per un valore di 16 milioni di euro. Per riferimento: nel 2006-2007, l'esportazione di merci francesi in Russia, secondo le dogane francesi, è stata di $ 7,77 miliardi (un aumento del 30%).

Rispetto al totale delle esportazioni di scarpe (nel 2007, la Francia ha esportato 66 milioni di paia di scarpe per un valore di 1,34 miliardi di euro), i volumi sono ancora relativamente piccoli, ma ci sono dinamiche.

Cosa possono ottenere i nostri venditori lavorando con aziende francesi? Quali sono i loro vantaggi?

Le scarpe francesi sono uno status. In una conferenza stampa dedicata all'inaugurazione del padiglione francese, i relatori hanno ricordato che le aziende francesi sono state e rimangono le trendsetter dell'Haute Couture - basti dire Hermes o Louis Vuitton per confermarlo. Lo status dei legislatori è storicamente determinato: la posizione geografica della Francia ha contribuito alla mescolanza di tradizioni culturali. Questo crocevia di culture ha permesso alla Francia di assorbire la conoscenza e l'esperienza di tutti i popoli e ha assicurato l'alta creatività dei discendenti dei Galli.

È stata la creatività che Bernard Paitreault, consigliere commerciale e economico della missione economica dell'Ambasciata di Francia in Russia, ha definito il vantaggio chiave delle moderne società francesi. Patrick Moniott ha aggiunto che è vantaggioso lavorare con aziende francesi perché i loro prezzi di acquisto sono inferiori di un ordine di grandezza rispetto ai vicini più vicini: gli italiani. Per riferimento: in France Mode, un paio di scarpe nell'acquisto costa in media 25 - 45 euro, mentre in Pinderie il prezzo varia da 25 a 40 euro per le scarpe e da 45 a 80 euro per gli stivali.

A proposito, i rappresentanti della federazione hanno sottolineato che la Francia non è solo beni di lusso, è anche un'ampia selezione di scarpe comode da tutti i giorni. Le aziende francesi hanno raggiunto una posizione di leadership in molte aree: nella produzione di calzature di lusso (ad esempio, l'azienda Samson), scarpe per bambini (azienda Noel) e scarpe da lavoro.

I rappresentanti delle aziende partecipanti al Padiglione francese sono certi che il loro vantaggio risiede nella varietà delle collezioni. Quasi ogni azienda ha una gamma di diverse linee di diversi livelli di prezzo e mirate a un pubblico diverso. Quindi, l'azienda Pinderie ha tre linee: Sweet (scarpe classiche comode), Madison (scarpe per ragazzi) e Karston (scarpe sportive). Secondo il responsabile delle esportazioni dell'azienda, Alexander Shupen, solo una parte della collezione è stata portata alla mostra di Mosca (ci sono 300 modelli in totale), quei modelli che esprimono al meglio le idee di tutte e tre le linee di scarpe. Plastigom, che tradizionalmente produceva calzature con due marchi - Paradoxale e Lundi Bleu (segmento di prezzo medio e alto), ha portato il suo nuovo marchio - 6TM, più conveniente nel prezzo - a MosShoes.

Ulteriori vantaggi per i marchi francesi sono forniti dall'uso di nuove tecnologie. Ad esempio, il produttore di scarpe da donna, Samson, aggiunge il latte dell'albero della gomma Hevea alle scarpe per garantire che le scarpe siano impermeabili. Il responsabile delle esportazioni di Samson Svetlana Ginkovskaya aggiunge che oltre a questo know-how, i vantaggi di Samson includono scarpe dal corpo ampio, comode mostre elastiche e un sistema di ammortizzazione nel tallone. A proposito, Samson è una delle poche aziende che implementa attivamente le idee di responsabilità sociale d'impresa. Per la produzione vengono utilizzati adesivi su base naturale per tutti i processi che richiedono l'utilizzo di acqua. L'azienda utilizza solo acqua piovana (per dettagli sui progetti etici e ambientali delle aziende europee, vedere uno dei seguenti problemi).

Come ha notato Patrick Moniott, parlare delle prospettive di lavorare in Russia, entrare in qualsiasi mercato, compreso quello russo, è abbastanza semplice: è difficile rimanerci, per non perdere la faccia davanti ai clienti. Questa è la massima priorità per i produttori francesi nei prossimi anni.

Allo stesso tempo, le aziende non si aspettano il successo "dall'inizio alla fine", sono pronte a costruire relazioni con gli acquirenti russi passo dopo passo, in modo graduale e coerente. Helen Point Gasca, export manager di France Mode, afferma che l'azienda seleziona ogni anno due o tre paesi in cui le loro scarpe non sono ancora disponibili per esplorare il mercato locale. Quest'anno Belgio, Svizzera e Russia sono stati tra i paesi prioritari. E se i primi due paesi erano nell'elenco a causa della loro vicinanza geografica e culturale alla Francia, la Russia vi è entrata a causa del suo potente potenziale economico.

L'esperienza delle attività di esportazione per le aziende varia dai 5 ai 30 anni, ma l'area di lavoro chiave è la stessa: trovare una struttura commerciale sviluppata in Russia che possa occuparsi dello sdoganamento e della certificazione delle scarpe. In questo caso, un'azienda russa può essere sia un agente (ricevere una commissione per gli ordini ricevuti attraverso di essa) sia un distributore (la società inizialmente acquista un grande lotto e poi lo rivende).

L'anno prossimo, la Federazione francese dei produttori di calzature è pronta non solo per organizzare un padiglione francese a MosShoes, ma anche per invitare gli acquirenti russi nelle fabbriche in Francia.

Dai venditori russi sempre più spesso sento parole che ogni stagione sempre più attentamente devo scegliere un assortimento: i visitatori dei negozi smettono di comprare tutto di fila; fornitori ...
3.3
5
1
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Incontri online con produttori di scarpe brasiliani

Dal 21 giugno al 2 luglio 2021 in Russia e nei paesi della CSI si terranno incontri B2B online con le più grandi fabbriche di scarpe del Brasile Gli incontri sono volti a stabilire contatti commerciali tra produttori di scarpe brasiliani e partner dalla Russia e ...
25.05.2021 1546

Un nuovo marchio russo di scarpe da donna Razumno è entrato nel mercato

La semplicità qualitativa è uno dei valori principali del nuovo marchio Razumno e della sua fondatrice Alena Lozovskaya, figlia di un calzolaio (Mikhail Lozovsky) e sorella di un sarto, mentre si posiziona su Instagram. La presentazione della collezione del brand è avvenuta ...
19.05.2021 1158

Analpa sta preparando una sorpresa per gli acquirenti di Euro Shoes

Dopo una pausa, Analpa prenderà nuovamente parte alla prima collezione di Euro Shoes, che si terrà dall'1 al 4 marzo al Main Stage.
16.02.2021 2801

Caprice: il futuro dopo la crisi

Il 2020 è già storia. È probabile che il nuovo anno porti nuove sfide all'industria calzaturiera. E il produttore di calzature CAPRICE della tedesca Pirmasens è ben preparato per questo. In un'intervista, l'amministratore delegato di Caprice Jürgen Kölsch spiega ...
16.03.2021 2564

Alla moda, confortevole, ecologico. Tutto sul marchio MARCO TOZZI

La nuova collezione MARCO TOZZI autunno-inverno 2021/22 si confronta favorevolmente con le precedenti con un livello ancora più elevato di qualità dei materiali utilizzati e un rinnovamento più globale dell'assortimento. Raccordi laconici combinati con la combinazione "giusta" ...
17.03.2021 3731
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio