MakFine Armen Avetisyan: "Aiutare il produttore russo a ripulire il mercato delle scarpe cinesi di contrabbando".
05.06.2017 6399

MakFine Armen Avetisyan: "Aiutare il produttore russo a ripulire il mercato delle scarpe cinesi di contrabbando".

La svalutazione del rublo, avvenuta nel paese nel 2014, ha portato all'impoverimento della popolazione, ma ha promesso la speranza di un rilancio dell'industria calzaturiera nazionale. Il boom degli ordini ha spinto le fabbriche a investire nello sviluppo, ma l'ambiente economico è cambiato di nuovo, non a favore del produttore russo.

Shoes Report ha parlato con Armen Avetisyan, fondatore e proprietario dell'azienda MakFine, della situazione nel settore

Armen Avetisyan Armen Avetisyan - Fondatore e proprietario dell'azienda calzaturiera McFine e della casa produttrice di calzature Taltex. Tra i beni dell'imprenditore c'è la vendita al dettaglio di scarpe MakFine (marchi di scarpe El'Rosso, Benta, Makfly, Nobbaro)

Armen Valerievich, ci siamo incontrati con te un anno fa, quando in relazione alla svalutazione del rublo, il mercato ha parlato della possibilità di sostituzione delle importazioni e del rinascimento del settore calzaturiero russo. Ora la situazione nell'economia è cambiata, le speranze per lo sviluppo della produzione di scarpe sono sprofondate nell'oblio?

La situazione del mercato è tale che il nostro governo ha stabilito una rotta per mantenere l'inflazione al 4%. Di conseguenza, con un prezzo del petrolio stabile, l'apprezzamento del rublo è inevitabile e sarà supportato dall'afflusso di capitale speculativo dall'estero. Il costo del denaro all'estero raggiunge il 2%; oggi sul mercato interbancario è possibile collocare fondi al 10% o più, a ciò si aggiunge il rafforzamento del rublo: si ottengono buone condizioni per il collocamento per gli speculatori stranieri. Credo che l'inflazione possa arrivare fino al 10%, a condizione che venga mantenuto il potere d'acquisto della popolazione. Ulteriori emissioni consentiranno di "disperdere" l'economia e indicizzare gli stipendi degli impiegati statali e delle pensioni con lo stesso "spaventoso" 10%.

Ma l'aumento dell'inflazione provocherà un apprezzamento ancora maggiore dei beni?
L'inflazione superiore al 4% è già avvenuta. I redditi della popolazione non sono aumentati, ma la vita è aumentata e le persone hanno sempre meno denaro "libero". Ripeto, l'attuale apprezzamento del rublo è speculativo. Seguirà una nuova crisi (tutto questo denaro temporaneo "scapperà" dal mercato russo nel giro di pochi giorni al primo segno di instabilità).

Allo stesso tempo, l'idea della sostituzione delle importazioni era molto buona, e se il tasso di cambio del rublo fosse stato mantenuto artificialmente debole, la produzione russa avrebbe sicuramente beneficiato (indebolire artificialmente il rublo è molto più facile che mantenere artificialmente il tasso di cambio). L'anno scorso, con il basso tasso di cambio del rublo, l'industria calzaturiera nazionale ha registrato un vero boom, quindi nemmeno tutte le fabbriche hanno gestito gli ordini che avevano, incluso il mio.

Cosa ne pensi dell'introduzione di incentivi fiscali per i produttori russi, questo può aiutare a importare la sostituzione?

Esistono programmi di supporto per la produzione russa. Stiamo anche cercando di prendere prestiti a basso costo, per ricevere sussidi, sussidi, compensi. Tutti questi strumenti sono e ci sforziamo di usarli. Annullare le tasse da un produttore russo non è realistico. E a causa del fatto che la Russia è membro dell'OMC, i dazi all'importazione sono stati nuovamente ridotti di recente. Ora sono minimi, soprattutto per le scarpe realizzate con materiali artificiali. Penso che la cosa più fondamentale che possa aiutare il produttore russo in questa situazione sia quella di liberare il mercato da un'enorme quantità di scarpe cinesi di contrabbando.

Recentemente, Unichel ha fatto appello al Ministero dell'Industria e del Commercio in una lettera, in cui indicava anche un elenco di negozi con importazioni grigie. Questo potrebbe in qualche modo influenzare la situazione?

In effetti, lo stato ha recentemente preso provvedimenti per imbiancare il mercato. Un esempio di questo è l'iniziativa taggata. A proposito, ho proposto la mia fabbrica come sito sperimentale per un progetto di etichettatura delle calzature. La marcatura delle pellicce ha mostrato un buon risultato, sebbene non fosse ancora possibile risolvere il problema al 100%, finora è ancora possibile trovare pellicce senza etichette su qualsiasi mercato di abbigliamento.

Ma è necessaria la lotta al contrabbando. Se risolvi questo problema, un'azienda che paga onestamente tutte le tasse sarà molto più facile vivere e le entrate fiscali aumenteranno. Nel mercato, tutti dovrebbero avere le stesse condizioni. Bisogna capire che non esiste un "passaggio sotterraneo segreto" attraverso il quale le importazioni grigie entrano nel paese. Tutte le merci passano attraverso la dogana, quindi il compito dello stato è semplicemente quello di ripristinare l'ordine. Inoltre, dopo che l'EurAsEC è stato organizzato e cinque paesi avevano dogane comuni, il contrabbando può entrare nel nostro paese e oltre il confine dei nostri paesi amici.

Torna alla produzione: hai investito nella sua espansione, hai assunto personale aggiuntivo, ma la domanda è diminuita e, a questo proposito, la tua fabbrica è sotto carico?

Oggi, l'attrezzatura nel nostro stabilimento di Taldom è in grado di produrre fino a 20 mila paia di scarpe al giorno. Produciamo - cinquemila. Se proviamo ad aumentare il volume, iniziamo a "sbriciolarci" - questo è un problema di crescita. Nel segmento Taldom vengono prodotte scarpe a basso prezzo. Nel caso di importazione di tali beni dall'Asia, i costi logistici nel costo di questa scarpa possono essere una percentuale significativa, quindi possiamo facilmente competere con la Cina per questa gamma.

Ad esempio, ora siamo nella fase di sottoscrivere un contratto con un rivenditore francese, che ci considera un fornitore per un motivo: realizziamo un prodotto di qualità con materie prime di qualità. Realizzare un prodotto del genere in Cina è più costoso. In Cina, il riciclaggio è molto sviluppato, e in secondo luogo possono dare un prezzo molto basso, ma da questo secondario non si possono fare scarpe! Le sneaker in PVC, che vengono vendute nei nostri mercati di abbigliamento, non raccomando nemmeno di portarle a casa, sono realizzate con materie prime davvero tossiche. La questione della certificazione di tali beni è una questione separata e qui, come nel caso del dominio del nostro mercato per i prodotti di contrabbando, è necessario ripristinare l'ordine. E i cinesi non possono spedire tali beni in Europa, poiché li distruggeranno anche al confine.

Alla fine, cosa ne pensi quest'anno - come si svilupperà l'azienda?

Abbiamo acquisito attrezzature, aumentato notevolmente il numero di dipendenti, ora non stiamo formando giovani specialisti da nessuna parte, quindi la formazione si svolge presso il nostro stabilimento. Qualcuno impara facilmente, mentre altri no. In linea di principio, ogni quarto rimane a lavorare in fabbrica e ogni decimo in aree complesse.

Ma per me stesso, ho deciso che durante quest'anno non cresceremo più. Il piano è di ottimizzare e sistematizzare il nostro lavoro, per produrre quante più coppie possiamo "servire" in modo di qualità.

Il fatto è che quando i volumi di produzione cambiano drasticamente, tutto cambia: logistica, organizzazione del lavoro. Siamo riusciti a trasferire indolore la fabbrica per lavorare due in due, in un giorno lavorativo di dodici ore, sette giorni alla settimana. Si verificano periodicamente interruzioni nella fornitura, alcuni componenti non essenziali non vengono consegnati in fabbrica in tempo, a causa di questa produzione ne risente.

Oggi non lavoriamo come previsto, l'organizzazione del lavoro non è all'altezza, e quando ci occuperemo di questo problema, risolveremo il problema della crescita.


La maggior parte della gamma di prodotti della tua azienda comprende scarpe economiche. La produzione di calzature nel segmento a basso prezzo può essere definita il lotto del produttore russo?

È difficile produrre costose scarpe buone in Russia. Produciamo scarpe del segmento medio e basso prezzo. La componente valutaria in un prodotto costoso occupa una quota piuttosto consistente.

Nel segmento dei prezzi bassi, abbiamo più opportunità. Tali beni possono essere prodotti in grandi quantità, e in questo caso stai già commerciando non con le scarpe, ma con il prezzo. Scarpe comode possono anche essere prodotte in Russia, e per ora saranno poco costose. Con il rafforzamento del rublo, il vantaggio del produttore russo si sta sciogliendo sotto i nostri occhi. Se il tasso è di 50 rubli per dollaro, per la produzione russa sarà come la morte. In questa situazione, rimane solo per sopravvivere, non funzionerà per guadagnare. Ma il nostro mercato è abbastanza ampio e sono convinto che vestiti e scarpe dovrebbero essere prodotti a livello nazionale. Questo è un settore che non richiede sofisticate tecnologie avanzate ...

Ti dispiace investire nell'ampliamento delle capacità produttive?

No, inoltre, hanno lanciato la produzione di PVC e spero che arriverà un momento in cui sarà necessario espandere e aumentare la capacità produttiva.

E come è il tuo sviluppo commerciale?

La domanda di scarpe è diminuita drasticamente. Sebbene secondo RBC con riferimento a Rosstat, il calo delle vendite al dettaglio si è fermato. In effetti, con noi e tutti i nostri clienti, le vendite sono diminuite di oltre il 20%. Mi sembra che l'introduzione di registratori di cassa online sia la ragione di questi indicatori immaginari.

Intervistato da Marina Shumilina

Ulteriori informazioni su MakFine - di collegamento

La svalutazione del rublo, avvenuta nel Paese nel 2014, ha portato all'impoverimento della popolazione, ma prometteva speranza per il rilancio della calzatura domestica ...
5
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Siamo pronti per lo sviluppo attivo nel mercato russo

Friedrich Naumann, CEO del marchio Tamaris, ha parlato a Shoes Report dei piani ambiziosi dell'azienda, dello sviluppo del business in Russia e dell'espansione della rete di vendita al dettaglio, e ha anche condiviso dettagli sulle nuove collezioni e...
29.03.2024 1903

La fiera internazionale delle calzature Euro Shoes Premiere Collection si è tenuta con successo a Mosca

La più grande fiera russa di calzature e accessori, Euro Shoes, si è tenuta a Mosca dal 19 al 22 febbraio ed è diventata ancora una volta la piattaforma principale per l'incontro tra marchi di moda e...
29.02.2024 1745

Colori vivaci della primavera che si avvicina: il marchio di scarpe TAMARIS ha presentato una nuova collezione SS'24

Il marchio tedesco di scarpe e accessori Tamaris ha presentato una nuova collezione per la stagione primavera-estate 2024, che comprendeva modelli eleganti e comodi per ogni occasione. La collezione combina diversi temi alla moda e ogni donna troverà quello perfetto per se stessa...
27.02.2024 1749

IGI&Co ha presentato ad EURO SHOES una nuova linea di sneakers Urban active con membrana GORE-TEX

Il marchio di scarpe italiano IGI&Co, noto ai russi per le sue scarpe comode realizzate in vera pelle, ha lanciato una nuova linea IGI&Co Extra. Comprende modelli di scarpe da ginnastica da uomo e da donna (scarpe da ginnastica alte e basse) in diverse opzioni...
19.02.2024 1579

Il marchio turco Vaneda su Euro Shoes

Street style, sport, outdoor, militare: le principali direzioni stilistiche delle calzature dell'azienda turca
20.02.2024 2125
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio