Rieker
Shoes of Prey: un nuovo modello di business per le scarpe
27.10.2011 10824

Shoes of Prey: un nuovo modello di business per le scarpe

Nelle lunghe serate estive, tre amici, Mike, Michael e Jody, discutevano dei loro affari futuri. Non c'era dubbio che prima o poi sarebbe apparso. C'era una questione di scelta: cosa fare. Jody ordinava spesso scarpe dal suo calzolaio, il cui design era molto popolare tra i suoi amici. Alla fine, Michael, suo marito, ha deciso di trasformare la passione di Jodie per le scarpe su misura in un lusso accessibile per gli acquirenti online. È così che è nato il progetto SHOES OF PREY - “le scarpe dei tuoi sogni”. E alla fine di settembre l'azienda ha aperto un ufficio di rappresentanza in Russia. Petr Prabu, direttore commerciale di Shoes of Prey in Russia e nei paesi della CSI, ha parlato a SR delle specificità del progetto in Russia.

Team2-1.jpgLa definizione più semplice dell'essenza di un progetto è un designer di scarpe. La cosa più difficile: personalizzare le scarpe (realizzare prodotti di massa per un ordine specifico attraverso il completamento con elementi aggiuntivi) è una delle tendenze future dei consumatori. Da un lato, significa il passaggio della vendita al dettaglio a un livello qualitativamente nuovo. D'altra parte, serve come un chiaro esempio della crescita della cultura del consumo. La definizione più ambiziosa è che ora ogni donna può diventare una designer delle proprie scarpe!

Fino ad ora, sia i produttori europei che quelli asiatici ritenevano che fosse troppo costoso personalizzare un prodotto di massa nel segmento di prezzo medio in base alle esigenze individuali di ogni specifico acquirente. La rivoluzione è avvenuta in Australia lo scorso anno. È stato qui che il progetto di scarpe personalizzate è stato ridimensionato per soddisfare le esigenze dei consumatori di oggi. Da un lato, non è necessario essere milionari per acquistare Shoes of Prey: le scarpe più costose costano 230 euro escluse le spese di spedizione. D'altra parte, questo è un design davvero individuale che è disponibile per qualsiasi donna con accesso a Internet.

Age of Creation: cosa viene offerto

Il sito ha istruzioni dettagliate per la creazione di scarpe firmate: prima scegli un modulo, quindi decidi in quale materiale sarà incarnato, scegli un colore e gli accessori.

Le tre forme base - ballerine, scarpe e stivaletti - sono disponibili in una gamma infinita di opzioni, dal tacco alto alla flat, con cinturini e fibbie, punta aperta o chiusa, camoscio o pelle di serpente, con stampe o tinta unita. In un set infinito - questo, ovviamente, è detto ad alta voce, meticolosi matematici hanno già calcolato tutto: il sito offre tre trilioni di combinazioni diverse (381 con 20 zeri!).

“La maggior parte delle donne sa per esperienza personale che la scelta delle scarpe spesso richiede molto tempo e, di conseguenza, non sempre troviamo quello che stiamo cercando. Volevamo creare un modo semplice per sviluppare i nostri modelli di scarpe da donna che permettessero alle donne di acquistare scarpe di alta qualità del design esatto che desiderano. Il nostro designer online è un modo semplice per creare il tuo design di scarpe divertendoti e divertendoti ", spiega Jodie Fox.

Gli utenti non necessitano di alcuna esperienza di progettazione o software aggiuntivo. Tutto ciò di cui hai bisogno è una connessione Internet e il tuo gusto. Se lo desideri, puoi salvare un campione del tuo design, mostrarlo ai tuoi amici e consultarli.

Non ci sono ancora stivali e stivali sul sito, poiché la loro fabbricazione è più complicata, è necessaria una misurazione esatta della caviglia e della parte inferiore della gamba per determinare la taglia. Ma in futuro appariranno modelli con un avvio più alto.

Come è iniziato tutto?

Come tutti i progetti di moda, Shoes of Prey è stato mantenuto nella massima riservatezza per diversi mesi fino al momento del suo lancio nell'ottobre 2009. Durante questi mesi, il team ha lavorato su una strategia divide et impera: Mike Knapp ha iniziato a scrivere il software di progettazione delle scarpe, Michael e Jodie Fox hanno reclutato un team di produttori di scarpe professionisti in tutto il mondo per realizzare il loro sogno. Il lavoro preliminare è durato due anni.

"Siamo stati in Italia, India, Cina, Regno Unito, Australia e Stati Uniti - sembra affascinante, ma come risultato di questi viaggi ho davvero imparato quanto lavoro ci vuole per creare bellissime scarpe!" - dice Michael.

Nel frattempo, in Australia, Mike, un ex programmatore di Google, ha utilizzato le sue preziose conoscenze ed esperienze per creare uno strumento semplice che consente agli utenti di disegnare disegni di scarpe online.

Primi passi

Entro cinque mesi dal lancio del progetto, il traffico del sito ha raggiunto 150mila visitatori unici al mese. Nel febbraio 2010, abbiamo vinto un premio in Australia per il miglior progetto di vendita al dettaglio su Internet. Ora il volume delle vendite in tutti i paesi del mondo raddoppia ogni trimestre. Sorprendentemente, nonostante le differenze culturali, geografiche e di altro tipo, il bestseller in tutti i paesi è diventato lo stesso modello: sandali neri con sottili tacchi classici realizzati in pelle lucida in stile gladiatore.

Lo speciale modo russo

Tenendo conto della domanda e delle specificità del lavoro, gli australiani hanno deciso di aprire uffici di rappresentanza in due paesi: Giappone e Russia. Secondo l'azienda, gli utenti russi erano spesso interessati al servizio, ma non potevano usufruirne a causa delle peculiarità delle nostre abitudini e delle difficoltà di pagamento. Il problema è sorto perché il sistema di pagamento Paypal in Russia non funziona, e sono stati gli australiani a sceglierlo come principale. La seconda difficoltà è sorta durante la consegna: solo in Russia la società transnazionale DHL non lavora con i privati. Cioè, i clienti erano in una situazione "vogliamo ma non possiamo".

L'azienda ha incontrato i suoi clienti a metà strada ed è arrivata in Russia. In Giappone, un ufficio di rappresentanza è stato aperto nel maggio 2010, in Russia - a settembre. In Giappone, a causa dell'alto grado di informatizzazione, il servizio si è radicato molto facilmente. Dall'apertura della concessionaria e della sede in Giappone, le vendite mensili in Giappone sono aumentate di oltre il 300%.

In Russia, i lavori sono iniziati con il sito completamente tradotto in russo. Per comodità dei clienti russi, entro la fine del 2010, la società prevede di offrire l'opportunità di pagare in contanti a un corriere (in nessun altro paese esiste una tale forma di pagamento). Inoltre, il pagamento è possibile con trasferimenti di denaro tradizionali, bonifico bancario e carte di credito.

RUS-team-1.jpgPubblico cliente

L'azienda la descrive come: donne di successo dai 20 anni con un reddito superiore alla media. Molto spesso lavorano in posizioni manageriali. Seguono la moda e sono pronti per il processo creativo. Internet per loro non è solo uno strumento di lavoro, ma anche un mezzo di comunicazione familiare. Molto probabilmente, la maggior parte dei clienti verrà da Mosca. Il problema del copyright per un modello creato da uno qualsiasi dei clienti viene risolto come segue: i diritti esclusivi non vengono trasferiti, ma se il cliente non desidera condividere il suo lavoro nella galleria generale, deve solo dichiararlo e il modello non sarà condiviso in generale accesso.

La società prevede di lavorare con catene di scarpe al dettaglio, creando capsule collection comuni. Si interessa di designer che sono pronti a creare collezioni in edizione limitata.

Shoes of Prey prevede di sviluppare la cooperazione con le aziende che vendono scarpe di dimensioni personalizzate, perché le donne con dimensioni di scarpe molto grandi o molto piccole sono spesso private della scelta che viene offerta a tutti gli altri. L'idea di tale cooperazione è nata perché, secondo il monitoraggio, il 30% delle richieste proviene da clienti con taglie di scarpe non standard.

Servizio per i clienti

Le dimensioni e la completezza indicate sul sito sono simili a quelle europee, cioè tutto deve essere ridotto di uno per ottenere la versione russa. L'azienda può tener conto delle caratteristiche individuali del piede - devi solo parlarne nella lettera di presentazione al momento dell'ordine. Ad esempio, se c'è un rialzo molto alto, o una grande pienezza, o c'è una notevole differenza nella lunghezza del piedino, tutto questo viene regolato durante la cucitura. Se è possibile inviare fotografie di una gamba - anche questo è il benvenuto (questo non si applica in alcun modo a ordini come "fammi le scarpe da una fotografia" - l'azienda non copia il design di qualcun altro per mantenere il copyright).

Tutte le scarpe sono cucite a mano in Cina: nel pieno rispetto di tutti i requisiti di produzione, i materiali vengono ordinati dall'Italia, dalla Spagna e da altri paesi.

Una delle opzioni più piacevoli per i residenti delle regioni russe: se le scarpe non si adattano un po 'alle dimensioni, l'azienda paga i servizi di un maestro di scarpe per il montaggio. Se la scarpa non si adatta affatto alle dimensioni, l'azienda la cambia a proprie spese (l'unica cosa che non è inclusa nel conto è il pagamento delle spese di spedizione per la restituzione delle scarpe). Inoltre, è più semplice: non appena i designer capiscono di aver trovato l'ultima che si adatta di più al cliente, questa viene salvata nella sua cronologia degli ordini e ci sono meno domande "adatte o non adatte".

L'ufficio russo prevede di organizzare un servizio di calzatura: ovvero, prima di ordinare le scarpe, i clienti avranno l'opportunità di chiamare un corriere e provare scarpe di un tipo e design simili, vedere come si siede il modello sulla gamba e solo dopo ordinarlo, adattandolo se necessario ... Ma questo servizio sarà disponibile solo a Mosca. Diventerà un altro incentivo per l'acquirente a diventare un cliente fedele. Questa sarà un'opportunità per l'azienda di risparmiare sui costi sostenuti quando un paio non si adatta. A proposito, l'unico rischio che l'azienda si vede in Russia è la mancanza di statistiche sui rendimenti delle scarpe. Con l'aiuto di un servizio di montaggio preliminare, questo rischio dovrebbe essere ridotto al minimo. Allo stesso tempo, l'azienda sarà in grado di comprendere in che modo gli acquirenti determinano accuratamente le proprie dimensioni.

Un'altra domanda è: gli acquirenti sono pronti ad aspettare 5-6 settimane prima che arrivino le scarpe? Come si è scoperto, i clienti sono pronti ad aspettare il modello del loro autore.

La politica dei prezzi è costante. Il costo di una coppia è uguale per tutti. Il prezzo non dipende dal tipo di pelle (sebbene per il cucito vengano utilizzate anche pelli esotiche piuttosto costose). Tutte le ballerine costano 150 euro, tutte le scarpe - da 190 a 230 euro, a seconda dell'altezza del tacco, tutti gli stivaletti - 270 euro. Un altro punto interessante: il costo di consegna non dipende dalla distanza della regione - la consegna in qualsiasi città in Russia avrà un costo di 20 euro.

I termini di consegna sono ancora in fase di test: la società ha iniziato a collaborare con Russian Post, tuttavia, molto probabilmente, il partner federale sarà diverso.

Sul sito è possibile ordinare solo scarpe da donna. Tuttavia, l'azienda prevede di attirare anche un pubblico maschile. Per loro è stata introdotta un'opzione “buono regalo”, che gli uomini possono regalare alle loro donne.

Il programma di fidelizzazione è simile ai normali negozi: carte sconto, organizzazione di incontri, supporto sui social network.

I tre pilastri di Shoes of Prey - qualità, tempi di consegna, garanzia del servizio - rimangono invariati in qualsiasi paese.

Per la cronaca

Jodie Fox è una fashion director e fondatrice. Mantiene Shoes of Prey all'altezza della moda e dello stile in modo che i visitatori del sito possano creare le proprie collezioni di scarpe. La forma e il gusto che Jodie porta alla collezione Shoes of Prey risalgono alla sua carriera presso una delle migliori agenzie pubblicitarie australiane, The Campaign Palace. Jody era un avvocato prima di intraprendere una carriera nel mondo della pubblicità e della moda.

Michael Fox è CEO e fondatore. Gestisce la logistica, l'approvvigionamento e il servizio clienti. Dopo essersi cimentato nella professione di avvocato, Michael si è reso conto di non essere stato creato per lavorare in tribunale. Per diversi anni ha lavorato nella gestione di una delle più grandi società di vendita al dettaglio australiane e poi in Google.

Mike Knapp è CTO e fondatore. Mike ha una vasta esperienza e conoscenza nello sviluppo di software: per diversi anni ha lavorato come programmatore presso Google, dove ha sviluppato strumenti di vendita interni e Google Reader. È un vero imprenditore con un background nella gestione della propria attività e la sua attenzione ai dettagli risale ai suoi giorni come assistente giudice.

Carmenchita Roche è responsabile del servizio clienti e della produzione. Può rispondere a qualsiasi domanda sulle scarpe e creare fantastici modelli di scarpe. Aiuta Michael Fox a gestire l'attività e attinge alla sua preziosa esperienza nel marketing per le società di consulenza internazionali Accenture e Deloitte.

Solo fatti

Uno studio del 2007 su un campione di 1057 donne statunitensi commissionate dalla rivista ShopSmart ha mostrato che le donne negli Stati Uniti hanno una media di 19 paia di scarpe, anche se solo quattro paia sono indossate regolarmente, con il 15% delle donne con più di 30 paia di scarpe.

Uno studio del 2008 condotto da Olay nel Regno Unito ha scoperto che quasi i due terzi delle donne hanno in media 10 paia di scarpe che non hanno mai indossato o indossato solo una o due volte

Il primo negozio concettuale multimarca di scarpe e accessori Soho ha aperto l'11 novembre a San Pietroburgo, nel centro commerciale Stockmann. Soho è un nuovo progetto di vendita al dettaglio del Gruppo TMHF. ...
5
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Incontri online con produttori di scarpe brasiliani

Dal 21 giugno al 2 luglio 2021 in Russia e nei paesi della CSI si terranno incontri B2B online con le più grandi fabbriche di scarpe del Brasile Gli incontri sono volti a stabilire contatti commerciali tra produttori di scarpe brasiliani e partner dalla Russia e ...
25.05.2021 1752

Un nuovo marchio russo di scarpe da donna Razumno è entrato nel mercato

La semplicità qualitativa è uno dei valori principali del nuovo marchio Razumno e della sua fondatrice Alena Lozovskaya, figlia di un calzolaio (Mikhail Lozovsky) e sorella di un sarto, mentre si posiziona su Instagram. La presentazione della collezione del brand è avvenuta ...
19.05.2021 1302

Analpa sta preparando una sorpresa per gli acquirenti di Euro Shoes

Dopo una pausa, Analpa prenderà nuovamente parte alla prima collezione di Euro Shoes, che si terrà dall'1 al 4 marzo al Main Stage.
16.02.2021 2903

Caprice: il futuro dopo la crisi

Il 2020 è già storia. È probabile che il nuovo anno porti nuove sfide all'industria calzaturiera. E il produttore di calzature CAPRICE della tedesca Pirmasens è ben preparato per questo. In un'intervista, l'amministratore delegato di Caprice Jürgen Kölsch spiega ...
16.03.2021 2663

Alla moda, confortevole, ecologico. Tutto sul marchio MARCO TOZZI

La nuova collezione MARCO TOZZI autunno-inverno 2021/22 si confronta favorevolmente con le precedenti con un livello ancora più elevato di qualità dei materiali utilizzati e un rinnovamento più globale dell'assortimento. Raccordi laconici combinati con la combinazione "giusta" ...
17.03.2021 3858
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio