Showroom di scarpe per bambini Esente: chi è nuovo?
01.12.2010 11858

Showroom di scarpe per bambini Esente: chi è nuovo?

L'anno passato non è stato facile per l'intero mercato calzaturiero, compreso quello per bambini. Tutti ne hanno sofferto: produttori, importatori, negozi e, naturalmente, acquirenti di scarpe per bambini. Cosa puoi fare, crisi! Tuttavia, durante questo periodo difficile, c'erano dei temerari che credevano che questo fosse un buon momento per avviare una nuova attività. Lo showroom di scarpe per bambini ESENTE, aperto a Mosca nell'estate del 2009, è una di queste imprese audaci. Elena Gerke, coordinatrice del KIDDYPAGES Information Center for Children's Products, ha parlato dell'avvio di un'impresa e dei suoi problemi con Elena Minaeva, Presidente di ESENTE.

- Di recente hai aperto uno showroom per scarpe per bambini. Perché hai deciso di occuparti specificamente delle scarpe per bambini?

- La domanda di scelta non era prima di me. Mi sembra che qualsiasi attività avviata per motivi di denaro sia destinata al fallimento. Per il successo è importante credere che sei impegnato in qualcosa di utile e nessuno può farcela meglio di te. Amo davvero i bambini e voglio vederli non solo sani e belli, ma anche vestiti con gusto. Dopotutto, il modo in cui guardiamo fa parte del quadro che ci circonda quotidianamente e dobbiamo imparare a colorarlo dalle unghie giovani. Le scarpe per bambini sono solo l'inizio. A poco a poco, sto pensando di mettermi nei vestiti dei bambini. E nel tempo - per stabilire la produzione della nostra linea, il bene delle idee - molto!

- Hai aperto uno showroom nel mezzo di una crisi. Non c'erano dubbi?

- Alcuni dicono che la crisi è finita. E alcuni - che questo è il momento migliore per iniziare (Lui sorride. - SR).

- Quali difficoltà hai incontrato in apertura?

- Stranamente, non parlerò del lato finanziario del problema. Dopotutto, la principale risorsa di qualsiasi azienda sono le persone. È stato difficile formare una squadra. Ho dovuto imparare ad essere duro. Il licenziamento dei dipendenti è la cosa più spiacevole, a cui le circostanze ci costringono a ricorrere. Ma, sfortunatamente, anche i professionisti con curriculum eccellenti spesso deludono.

- Secondo quale principio sono stati selezionati i marchi di scarpe per lo showroom?

- I marchi che abbiamo presentato sono GIANNI BARBATO, MOMINO, TONINO LAMBORGHINI, SIMONE, BI KEY, NINETTE, LES COPAINS, IACOVELLI, WALK SAFARI e DUNA scarpe ortopediche. Io stessa sono la madre di un figlio di sette anni e nella scelta dei marchi sono stata principalmente guidata dalle sue preferenze. Inoltre, la reputazione del produttore era importante per me. Non intendo solo la qualità dei prodotti o la meticolosità dei tempi di consegna, ma anche la "sanità mentale" di quegli specialisti con cui comunico.

Ho appena deciso di integrare le scarpe alla moda e belle con l'ortopedia più moderna e di alta qualità, che è così carente nel mercato russo. E i bambini che ne hanno bisogno, purtroppo, sono moltissimi.

- Abbigliamento italiano per bambini - fuori concorso. Lo stesso si può dire delle scarpe?

- Certo! Conosco molto bene il processo tecnologico di produzione di scarpe, ho visto come sono realizzate le scarpe di tutti i marchi presentati nello showroom. In parte, si tratta di lavoro manuale. Nelle piccole fabbriche, gli artigiani mettono le loro anime in ogni coppia. Bene, quasi nessuno può vantare una tale esperienza nella sartoria delle scarpe come gli italiani! Per quanto riguarda le aziende turche e cinesi, mi sembra che il rapporto qualità-prezzo sia molto eloquente. Non so se vale la pena risparmiare sui bambini? Dopotutto, i problemi ai piedi provocano malattie della colonna vertebrale - il nucleo della nostra salute.

- Il pattino di scarpe italiane è ancora una collezione estiva. In inverno, soprattutto freddo, i genitori russi preferiscono scarpe finlandesi o stivali alti. È così o gli italiani hanno iniziato a realizzare collezioni adattate all'inverno russo?

- Mi sembra che in Russia abbiano iniziato a "fare" inverni adattati alle scarpe italiane ... (Lei ride. - SR).

- Quale sarà la tua valutazione dei fattori che influenzano la decisione se effettuare o meno un ordine nello show room: prezzo, design, condizioni dell'ordine, atmosfera nello show room, progettazione e posizionamento dei campioni, disponibilità di materiali POS?

- I materiali POS sono molto efficaci. Non posso dire nulla sulle condizioni dell'ordine: sono le stesse per tutti noi; Cerchiamo di ridurre al minimo i prezzi senza andare oltre la legge e il buon senso. Il posizionamento dei campioni non influisce particolarmente sulla decisione di lavorare insieme, poiché i nostri clienti sono principalmente acquirenti esperti che sanno chiaramente di cosa hanno bisogno. L'atmosfera nello showroom è senza dubbio importante, perché spesso effettuare un ordine richiede molto tempo, e una tazza di caffè e una buona battuta aiutano a passarlo!

- E l'ultima domanda. Nel breve tempo trascorso dall'apertura dello showroom, come hai visto il mercato delle scarpe per bambini a Mosca e nelle regioni?

- Mosca è stata sorpresa dalla totale assenza di negozi concettuali per bambini. Non intendo qualcosa per i piccoli mostri - sto parlando di negozi con un concetto ben congegnato, e non di una selezione casuale di prodotti.

E le regioni erano inaspettatamente promettenti. E hanno completamente distrutto il mito che a cento chilometri da Mosca, la qualità della vita sta cambiando radicalmente. Sono giunto alla conclusione che dove funzionano bene vivono bene lì. Ama, dai alla luce e delizia!

- Quali sono le tue aspettative (ottimista e pessimista) per il 2010?

"Non sono un analista di mercato." E non un cartomante (Lui sorride. - SR). Preferisco fare le mie cose. In buona fede e con piacere! center@kiddypages.ru

L'anno scorso non è stato facile per l'intero mercato delle calzature, incluso quello dei bambini. Tutti hanno sofferto: produttori, importatori, negozi e, naturalmente, acquirenti di scarpe per bambini. Cosa puoi fare ...
5
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Collezioni collaudate e nuove

PETER KAISER PRIMAVERA/ESTATE 2025
16.07.2024 1817

Verso Mosca: sviluppo della catena MASCOTTE in un nuovo concetto

Il marchio di scarpe, abbigliamento e accessori Mascotte continua a sviluppare attivamente la rete in un nuovo concetto. Spazi rinnovati sono apparsi a Mosca nel centro commerciale VEGAS KASHIRSKOE al 1° piano (superficie di oltre 300 m²) e nel centro commerciale Vesna al 1° piano...
25.06.2024 12823

Classici alla moda di PETER KAISER

PIRMAZENS INCONTRA LA NUOVA COLLEZIONE PRIMAVERA-ESTATE 2025 DI PETER KAISER.
10.06.2024 1900

La fiera internazionale delle calzature Euro Shoes Premiere Collection si è tenuta con successo a Mosca

La più grande fiera russa di calzature e accessori, Euro Shoes, si è tenuta a Mosca dal 19 al 22 febbraio ed è diventata ancora una volta la piattaforma principale per l'incontro tra marchi di moda e...
29.02.2024 5208

Siamo pronti per lo sviluppo attivo nel mercato russo

Friedrich Naumann, CEO del marchio Tamaris, ha parlato a Shoes Report dei piani ambiziosi dell'azienda, dello sviluppo del business in Russia e dell'espansione della rete di vendita al dettaglio, e ha anche condiviso dettagli sulle nuove collezioni e...
29.03.2024 4621
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio