Vladimir Denisenko, Unichel: "Se si può annullare la contraffazione, la produzione di calzature russe aumenterà notevolmente"
20.12.2017 6036

Vladimir Denisenko, Unichel: "Se si può annullare la contraffazione, la produzione di calzature russe aumenterà notevolmente"

Il più grande produttore di calzature russo, Unicel Shoe Company JSC, chiude il 2017 con buoni risultati: la produzione di calzature quest'anno è stata di 3,1 milioni di paia con un tasso di crescita del 112,9%; entro la fine dell'anno verranno aperti 75 nuovi punti vendita della rete del marchio in Russia e il Kazakistan. Il 30 novembre, Vladimir Denisenko, CEO della società, è stato nominato vincitore della nomination per l'espansione aziendale per i risultati professionali e del settore del premio annuale regionale Persona dell'anno, che è unico in quanto la comunità imprenditoriale stessa determina i vincitori. E letteralmente alla vigilia di sottoporre questo numero alla stampa, il governatore della regione di Chelyabinsk ha consegnato a Vladimir Denisenko l'Ordine al merito alla Patria II (il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin ha firmato il decreto di assegnazione il 10 settembre 2017). Vladimir Denisenko ha parlato dello sviluppo e dei piani dell'azienda russa, della situazione sul mercato calzaturiero interno in un'intervista esclusiva con il capo redattore di ShoesReport.

Vladimir Stepanovich, a novembre, Unichel ha celebrato il suo 85 ° anniversario. Con quali risultati l'azienda si è avvicinata a questa data? Com'era il 2017?

85 anni sono, ovviamente, un'età seria per un'azienda il cui sviluppo dinamico ha avuto luogo in tempi nuovi. Abbiamo avviato una dura ristrutturazione, infatti l'impresa era sull'orlo della bancarotta, in quanto vi erano debiti ingenti per le forniture d'importazione. Ma abbiamo trovato la forza per superare le difficoltà, a quel tempo ero il direttore commerciale e nel 1989 sono stato eletto generale.

E 'iniziata una ristrutturazione attiva di tutto: una revisione dell'assortimento, standard di qualità per materiali e prodotti finiti, la ricerca di nuovi fornitori di pelle e componenti, l'ammodernamento delle attrezzature, la riqualificazione del personale e lo sviluppo di una rete commerciale con marchio. Certo, ho dovuto rompere molto, anche nelle menti delle persone che lavoravano nella produzione, ma siamo riusciti, quasi senza cambiare il team di manager e specialisti, a cambiare gradualmente tutto. Drammaticamente.

Ogni anno abbiamo creato fino a 100 nuovi posti di lavoro nella produzione, aggiungendo volumi. Ogni anno sono stati aperti nuovi negozi - 10-15, o addirittura 20. È stata effettuata una sostituzione completa della flotta di macchine per cucire e indugiare, sono in corso lavori per aggiornare le collezioni stagionali ogni anno.

Oggi produciamo 3 milioni di paia di scarpe all'anno, nel 2017 la crescita in termini fisici è stata di circa il 10%. Il problema in termini monetari ammonterà a circa 3,5 miliardi di rubli. Entro la fine dell'anno, prevediamo di aprire circa 70 nuovi negozi. In totale, secondo il 1 ° dicembre, la catena di negozi Unichel ha 575 negozi.

Enorme rete ...

Sì, nessuno dei produttori russi ha più una tale rete. Dei rivenditori di calzature, un negozio così grande è solo alla Kari, ma hanno prodotti principalmente di origine cinese. Abbiamo il 100%: i nostri prodotti sono realizzati in Russia. Vendiamo le nostre scarpe, così come le scarpe di produttori nazionali, completiamo la gamma al massimo con i marchi russi.

Quest'anno sei entrato al dettaglio con nuove regioni - quali?

Nel 2017 siamo arrivati ​​ad Arkhangelsk, Syktyvkar (3 negozi e tutto è iniziato molto bene), San Pietroburgo, Kirov e Yakutsk (2 negozi ciascuno), Vologda, Cherepovets, Astrakhan, Elista, Saratov, Engels, Petrozavodsk, Vologda ... Solo l'anno scorso abbiamo aperto negozi a Vladivostok, e ora stiamo attivamente sviluppando la rete nel Territorio di Primorsky, dove nel 2017 sono apparsi negozi Unichel ad Artem, Ussuriysk, Nakhodka. Continuiamo il nostro grande sviluppo in Kazakistan, abbiamo già 56 negozi lì e oggi Astana e Almaty sono prioritari.

Molto stretto il loro network in termini di design, esterno ed interno, rinominato, introdotto standard di visual merchandising. Formiamo costantemente specialisti, apportiamo modifiche alle aziende che stimolano il lavoro del personale. Ora, ad esempio, miglioreremo il sistema di pagamento premium per gli scambi, utilizzando l'esperienza di altre società russe.

In Russia, Unichel rimane comunque una rete regionale, con scarsa rappresentanza a Mosca. Quali problemi hai, come rivenditore, nella capitale?

Sì, a Mosca siamo poco rappresentati - solo 6 negozi oggi. Tutto si riduce a tassi di noleggio elevati. Per mantenere bassi i prezzi delle nostre calzature sul mercato dei capitali, è necessario che l'affitto non superi i 1500-2000 rubli per 1 mq. M. A Mosca, questo non è realistico, non ci vengono offerti i posti più passabili a una tariffa di 3000-3500 rubli. Abbiamo qualsiasi negozio nella regione - a Ekaterinburg, Chelyabinsk, Novosibirsk - sembra migliore che a Mosca, perché siamo costretti a prendere aree non reclamate e apparentemente non rappresentabili nella capitale. Questa situazione non ci soddisfa affatto, quindi ora stiamo cercando modi per risolverla. Stiamo collaborando con altri produttori e cercheremo grandi locali nel centro commerciale (circa 300 km), che potrebbero essere affittati, ad esempio, per due, a un prezzo ragionevole, e fare negozi monomarca nella capitale. Questo formato ci permetterebbe di iniziare finalmente ad espanderci nel mercato dei capitali. Nel frattempo, stiamo lavorando attivamente nella regione di Mosca, dove le tariffe di noleggio sono più basse e dove i nostri negozi operano con buoni indicatori, e dedichiamo molto impegno alle regioni settentrionali e difficili da raggiungere dove nessuno lavora. Nadym, Salekhard, Surgut, Kogalym, Nizhnevartovsk, Yakutsk: in queste città ci sono negozi a marchio Unichel.

Quali difficoltà incontrate nelle regioni durante lo sviluppo della vendita al dettaglio?

Ovunque sia necessario trovare persone, tutto inizia con i manager. Se troviamo un buon leader - dal commercio o solo una persona energica, intelligente e decente e gli insegniamo tutto, allora puoi essere sicuro che il successo sarà. La cosa principale in una persona che richiede una posizione di leadership è il desiderio di lavorare e la decenza.

Parliamo di produzione. Quali sono gli sforzi volti a sviluppare le tue fabbriche oggi?

Per l'ammodernamento della produzione e l'acquisizione di attrezzature avanzate per la produzione di scarpe in pelle. Con l'aiuto di sussidi statali, abbiamo noleggiato attrezzature permanenti italiane, che è attualmente la più avanzata del settore, che costa 200 milioni di rubli, ma questa è davvero la più avanzata e la migliore attrezzatura persistente al mondo che ti consente di allenarti rapidamente e metterne in produzione centinaia stili e, cosa ancora più importante, fornire il serraggio della massima qualità. Sulla stessa macchina, puoi stringere lo stivale e la barca, il computer ricorda tutto e memorizza 200-300 stili di blocchi in memoria. 

Nessuno possiede apparecchiature di streaming come la nostra, né in Russia (ci sono 2-3 auto a San Pietroburgo e ne abbiamo 18 set). Disponiamo di macchine eccellenti per le scarpe con i tacchi, grazie alle quali realizziamo barche da donna e assortimento di tacchi, che nessun altro produce in Russia su così vasta scala. Non abbiamo eguali nelle scarpe da scuola, abbiamo una magnifica collezione e i prezzi più bassi del paese. I produttori di scarpe italiani spesso vengono da noi e abbiamo spesso sentito da loro che le nostre attrezzature non sono diverse da qualsiasi fabbrica italiana.

Qual è la dimensione del team Unichel?

Tre siti di produzione (a Chelyabinsk, Orenburg e Zlatoust) impiegano 2500 dipendenti, per lo più donne, e altri 2500 circa nel commercio. Quindi, con quasi 5000 persone, siamo la più grande azienda di scarpe del paese.  

Hai più volte sollevato a diversi livelli il tema della contraffazione come il problema principale dell'industria leggera russa, che occupa più del 30% del mercato. Questa è una concorrenza sleale che impedisce lo sviluppo del settore. Queste sono scarpe realizzate con materiali di bassa qualità con sostanze nocive e velenose. Cosa fare al riguardo?

Oggi in Russia vengono prodotte 23 milioni di paia di scarpe in pelle; Unichel produce il 10-12% del volume totale di scarpe in pelle russe. Secondo le statistiche, vengono importati 20-30 milioni di paia di scarpe in pelle. Ma qualcuno compra e indossa pelle e qualcuno - "presumibilmente pelle".

Secondo i dati ufficiali, oggi la contraffazione rappresenta il 34% del mercato delle calzature, ovvero 150 milioni di paia. Il budget sta perdendo molti soldi (circa 200 miliardi di rubli all'anno) e, soprattutto, questo prodotto rappresenta una vera minaccia per la salute umana. In precedenza, in epoca sovietica, le scarpe venivano sempre controllate per il contenuto di formaldeide, ma ora un tale controllo è escluso, viene controllata solo la pelle. In che modo? Questo è lo stesso veleno, veleno, e i nostri bambini indossano queste scarpe tossiche.

In Russia, enormi centri commerciali sono intasati di merci contraffatte; sono cresciuti in tutto il paese come funghi dopo la pioggia. La gente compra questa "pseudo scarpa", che costa 300-400 rubli, perché molti semplicemente non hanno soldi per le normali scarpe di cuoio. La situazione è la stessa con i vestiti: le famiglie a basso reddito sono costrette ad acquistare prodotti sintetici a basso costo per i bambini, e poi sentiamo parlare della crescita di allergie e malattie della pelle.

Cosa bisogna fare a livello statale per fare la differenza?

Il primo è quello di risolvere il problema della restituzione dell'articolo criminale per il contrabbando, che è stato rimosso dal codice penale della Federazione russa al codice amministrativo. La responsabilità amministrativa comporta solo l'imposizione di ammende, che non spaventa le aziende che portano tonnellate di contrabbando in Russia.

Il secondo è creare un sistema di controllo di qualità per i prodotti dell'industria leggera per il contenuto di sostanze chimiche nocive e in questo momento considerare la possibilità di applicare l'esperienza europea alla Federazione Russa. Stiamo parlando di un sistema REACH per il monitoraggio della qualità dei beni di consumo (Registrazione, valutazione e automazione dei prodotti chimici - Regolamento dell'Unione Europea che regola la produzione e la circolazione di tutti i prodotti chimici, inclusa la loro registrazione obbligatoria, dal 1 giugno 2007. - Ed.)

In terzo luogo, condurre una campagna di sensibilizzazione con la popolazione sui pericoli dei prodotti contraffatti per la salute e la vita umana.

Le tue previsioni per il prossimo anno: quale sarà per il mercato delle scarpe in Russia?

Il volume della produzione continuerà a crescere - del 5-6% all'anno e cresceranno segmenti a basso costo. L'introduzione dell'etichettatura delle calzature dovrebbe sostenere i produttori nazionali e gli importatori onesti e contribuire a ridurre la quota di prodotti contraffatti sul mercato. Attualmente, il Ministero dell'Industria e del Commercio sta lavorando a un programma statale per lo sviluppo dell'industria leggera, credo che questo programma dovrebbe avere un programma separato per le scarpe in pelle, stimolare la loro produzione e sostenere i produttori. In Russia, è necessario aumentare la produzione di scarpe in pelle (principalmente scarpe per bambini), che solo uno su tre russi ora possono permettersi di indossare (per la maggior parte, è solo costoso). Tutti ne trarranno beneficio: conciatori, produttori di scarpe e utenti finali. Se è possibile ridurre la contraffazione nei prossimi 3-4 anni, la produzione di calzature russe aumenterà in modo significativo. I nostri produttori stanno già dimostrando che possiamo realizzare scarpe in pelle di alta qualità, belle e sicure e aumentare la produzione, ma per questo dobbiamo creare condizioni favorevoli.

Società per azioni “Unichel Shoe Firm” - La più grande impresa di industria leggera della Russia, oggi è una sorta di cluster, che unisce molte industrie.
Secondo Rosstat, Unichel è uno dei tre maggiori produttori di scarpe in Russia. La società è al primo posto nel paese in termini di produzione di scarpe in vera pelle. Questa è l'unica azienda nel territorio della Federazione Russa che produce una gamma così ampia: scarpe da uomo, donna, scuola, scuola materna e per bambini piccoli per ragazzi e ragazze, scarpe sportive e indoor.   
Unichel è una delle imprese più titolate nell'industria leggera. Nel dicembre 2015 la fabbrica ha ricevuto il marchio di qualità statale istituito da Roskachestvo (Mosca). Nel marzo 2017, ha vinto il Golden Spindle National Fashion Industry Award, che è il più alto riconoscimento di risultati professionali nella formazione e nello sviluppo del settore della moda in Russia.
Oggi Unichel è l'azienda di scarpe più attrezzata del settore. Solo negli ultimi cinque anni sono state acquistate oltre 700 unità di apparecchiature ad alta tecnologia (principalmente produttori italiani e tedeschi), il che ha migliorato la qualità dei prodotti.
L'azienda dispone di 9 punti di cucitura, 28 fili vuoti, 4 fili di colata diretta e 12 unità di colata suola. Nel marzo 2016 è stato aperto un nuovo flusso per la produzione di scarpe per fusione diretta, che ha permesso di ampliare la gamma di prodotti dell'azienda, comprese le scarpe per le istituzioni mediche.
Unichel produce autonomamente solette, suole, scarpe, ha i suoi impianti di taglio, il suo laboratorio di calore ed energia, il suo locale caldaia a gas e una società di trasporto con 100 pezzi di equipaggiamento. Questo può essere considerato un caso unico nella pratica globale della produzione di scarpe.
Nonostante le dimensioni della produzione, non viene prodotto un solo paio di scarpe al di fuori del sistema di ordinazione. Le scarpe vengono fornite ai negozi che operano con il marchio Unichel, oggi ce ne sono più di 570.
Per controllare la qualità dei prodotti, l'azienda gestisce un laboratorio di prova, che è dotato di moderne apparecchiature ad alte prestazioni e strumenti di misurazione - tutto ciò consente di analizzare i prodotti in modo rapido e affidabile. Ogni paio di scarpe finito prima di essere inviato al magazzino è testato da specialisti del dipartimento di qualità commerciale. Durante l'ispezione, controllano la correttezza del serraggio, la forza delle cuciture, la combinazione di colori nella coppia, che elimina la presenza del matrimonio.

Questo articolo è stato pubblicato nel numero 153 della versione stampata della rivista.

Il più grande produttore di scarpe russo JSC Unichel Shoe Firm sta chiudendo il 2017 con buoni risultati: la produzione di calzature quest'anno è stata di 3,1 milioni di paia con un tasso di crescita del 112,9%, fino alla fine dell'anno ...
3.3
5
1
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Siamo pronti per lo sviluppo attivo nel mercato russo

Friedrich Naumann, CEO del marchio Tamaris, ha parlato a Shoes Report dei piani ambiziosi dell'azienda, dello sviluppo del business in Russia e dell'espansione della rete di vendita al dettaglio, e ha anche condiviso dettagli sulle nuove collezioni e...
29.03.2024 2077

La fiera internazionale delle calzature Euro Shoes Premiere Collection si è tenuta con successo a Mosca

La più grande fiera russa di calzature e accessori, Euro Shoes, si è tenuta a Mosca dal 19 al 22 febbraio ed è diventata ancora una volta la piattaforma principale per l'incontro tra marchi di moda e...
29.02.2024 1894

Colori vivaci della primavera che si avvicina: il marchio di scarpe TAMARIS ha presentato una nuova collezione SS'24

Il marchio tedesco di scarpe e accessori Tamaris ha presentato una nuova collezione per la stagione primavera-estate 2024, che comprendeva modelli eleganti e comodi per ogni occasione. La collezione combina diversi temi alla moda e ogni donna troverà quello perfetto per se stessa...
27.02.2024 1882

IGI&Co ha presentato ad EURO SHOES una nuova linea di sneakers Urban active con membrana GORE-TEX

Il marchio di scarpe italiano IGI&Co, noto ai russi per le sue scarpe comode realizzate in vera pelle, ha lanciato una nuova linea IGI&Co Extra. Comprende modelli di scarpe da ginnastica da uomo e da donna (scarpe da ginnastica alte e basse) in diverse opzioni...
19.02.2024 1704

Il marchio turco Vaneda su Euro Shoes

Street style, sport, outdoor, militare: le principali direzioni stilistiche delle calzature dell'azienda turca
20.02.2024 2264
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio