Le vetrine di Capodanno di Mosca: debriefing :Ото: shutterstock
08.04.2014 22963

Le vetrine di Capodanno di Mosca: debriefing

Alla vigilia del nuovo anno, abbiamo camminato per le strade di Mosca e fotografato le vetrine festive delle più grandi catene di scarpe della città, che operano nel segmento di prezzo medio. Questo non vuol dire che speravamo di trovare somiglianze con le vetrine di Milano, Parigi o Berlino, ma ci si potrebbe aspettare ancora di più dai vetrinisti che decorano negozi nella capitale del più grande paese del mondo. Gli esperti del portale merchandising.ru hanno supportato la nostra sensazione con i loro commenti, avendo organizzato un piccolo briefing per le vetrine di sei negozi: Ecco, Francesco Donni, ITAITA, Mascotte, Tervolina ed Econika.

Maria Grigorieva - caporedattore del portale merchandising.ru

Merchandising.com - Risorsa online russa sul tema del visual merchandising. Pubblica regolarmente articoli e notizie su VM e offre anche l'opportunità di trovare un'agenzia o un esperto che realizzerà professionalmente un progetto per sviluppare visual merchandising per un negozio.

www.merchandising.ru

Le vetrine dei negozi russi sono sempre state difficili da confrontare con i modelli occidentali, perché nell'arte della vetrinistica siamo indietro di diversi decenni. L'eccezione sono le boutique premium, i concetti per i quali sono sviluppati da importanti visualisti. Nel segmento dei prezzi medi, la situazione è molto peggiore, e molto spesso abbiamo a che fare con la decorazione in stile sovietico: tutto è più che modesto, ma grazioso - manca sempre qualcosa o, al contrario, ci sono troppi elementi. Tuttavia, tra le fotografie scattate dai giornalisti di Shoes Report, ci sono esempi più o meno degni di vetrine e siamo persino riusciti a fare una piccola parata di successo.

Francesco Donni.JPG

Francesco Donnie: vetrinatura molto semplice, e puoi anche dire che non c'è alcuna decorazione. Sembra che il negozio sia necessario solo per la dimostrazione della merce, perché i prodotti esposti sono l'unica cosa che crea la composizione. Anche i regali falsi non contribuiscono alla creazione dell'umore e dell'attrazione di un nuovo anno per gli acquisti, poiché sono completamente invisibili e vengono adagiati sulle finestre come per uno spettacolo.

Mascotte.JPG

Nella finestra Portafortuna vediamo un errore direttamente di fronte alle vetrine di Francesco Donni, tuttavia, tipico della vetrinistica nel segmento dei prezzi medi. Consiste nel fatto che non c'è alcun prodotto nella finestra. Questo è sbagliato, perché i negozi del segmento della moda dovrebbero ancora mostrare alla finestra ciò che stanno vendendo, almeno i headliner delle vendite. La presentazione della merce nella vetrina aumenterà la presenza del negozio e può anche facilitare l'acquisto non solo dei modelli esposti nella vetrina, ma anche delle scarpe presentate accanto a loro. Nonostante il fatto che questa vetrina sia focalizzata su una dimostrazione aggressiva di sconti, senza scarpe sembra molto noiosa.

Ekonika.JPG

Econika: la sua vetrina è proprio il caso in cui ce ne sono troppi. Qui ci sono gli elementi del carnevale, e scatole con regali, un enorme poster e una fitta griglia di ghirlande. Dietro tutto il disordine che regna nella finestra, è impossibile vedere le scarpe stesse. Una simile vetrina probabilmente respingerebbe un acquirente con domande e richieste di elitarismo, ma dato che i rivenditori di scarpe del livello Econika lavorano per un acquirente di massa, si possono chiudere gli occhi su una sovrabbondanza di accessori. La vetrina attira l'attenzione (anche se, naturalmente, un'altra domanda è esattamente cosa), e in questo caso risulta essere la più importante.


Tervolina.JPG

Vetrinistica Tervolino senza pretese, ma esiste un concetto generale, manifestato negli elementi di cartone spesso bianco. È vero, seguire questo concetto non farebbe male aggiungere più grafica e nitidezza delle linee alla forma di numeri e fiocchi di neve. Inoltre, il design dell'orologio per una vetrina così piccola sembra troppo ingombrante. Ma la combinazione di scarpe e accessori è ben scelta, il che garantisce praticamente un aumento del numero di acquisti complessi.

Ecco.jpgVetrina Ecco puoi ottenere il secondo posto in termini di proprietà funzionali, dal momento che assolve definitivamente al suo compito principale: dimostra chiaramente il prodotto. È bene che le scarpe da donna e da uomo, così come le borse complementari, siano progettate nello stesso stile. Ma la vetrina presenta degli svantaggi significativi. Ad esempio, l'obiezione è un poster volgare con Babbo Natale e alberi di cartone dello stesso strano aspetto. Si ha la sensazione che due diversi merchandiser abbiano lavorato alla finestra, che non si sono concentrati sul lavoro reciproco. Senza queste decorazioni economiche, la vetrina avrebbe assunto un aspetto più decente per il marchio danese. Inoltre non è chiaro quale compito stilistico o funzionale svolga reticoli di legno, che ricordano una recinzione rustica. Forse sono progettati per diluire la concisione del concetto generale, ma insieme a stelle, alberi di Natale e poster, questo è completamente inutile.

vetrina Itaita degno di prendere il primo posto nella nostra piccola hit parade.

ITAITA.JPG

Innanzitutto, i suoi progettisti hanno preso la decisione giusta, liberando spazio il più possibile. Con questa tecnica, sono riusciti a trasmettere un senso di scala. In secondo luogo, gli alberi di Natale sembrano naturali, costosi e occupano un ottimo posto nella profondità della finestra, senza distrarre l'occhio dalle scarpe. È notevole che nella vetrina vengano utilizzati non solo i colori bianco e argento tradizionali per il nuovo anno, ma anche il rosa. Crea l'enfasi necessaria e un umore romantico gentile. Per quanto riguarda le scarpe presentate, insieme agli accessori compongono diverse tonalità di colore, che è anche un vantaggio significativo.

Alla vigilia del nuovo anno, abbiamo camminato per le strade di Mosca e fotografato le vetrine festive delle più grandi catene di scarpe della città, che operano nel segmento di prezzo medio. Questo non vuol dire che noi ...
3.3
5
1
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Un negozio di scarpe dovrebbe spendere soldi per gli schermi digitali?

Sicuramente molti di voi hanno prestato attenzione agli schermi nei negozi di abbigliamento e calzature e qualcuno potrebbe aver pensato di acquistarli per i propri punti vendita. O forse li hai già acquistati e persino installati. Gli schermi nelle vetrine dei negozi e nel trading floor sono uno...
05.04.2023 5268

Errori nell'illuminazione dell'area vendita che rovinano l'impressione di un negozio di scarpe

L'illuminazione professionale, correttamente selezionata e di alta qualità nell'area di vendita e nelle vetrine dei negozi di scarpe garantisce il successo con i clienti. Ma realizzarlo non è facile. Un approccio olistico alla progettazione illuminotecnica...
16.11.2021 12462

Aspetti tecnici dello spazio espositivo e tendenze attuali nel suo design

La creazione e la decorazione di vetrine è un'intera arte. Affinché la parte espositiva del tuo negozio funzioni al 100%, devi pensarci attentamente concettualmente e prepararla tecnicamente. SR esperta in visual merchandising, progettazione di vetrine e...
16.09.2021 13357

Regole di progettazione per un negozio di scarpe e accessori

Quando visiti un negozio di scarpe, come cliente, presti attenzione a come è organizzata l'area di vendita: dov'è la cassa, dov'è la zona fitting e c'è abbastanza di quest'area all'interno del negozio o c'è una fila di chi voglio provare le scarpe, ma non...
31.05.2021 32409

Trasformazione del visual merchandising di scarpe e accessori influenzati dalla pandemia

Le restrizioni sulla pandemia e sulla quarantena hanno portato a cambiamenti globali in tutte le aree, compresa la vendita al dettaglio di moda. Le nuove condizioni richiedono un adattamento. La solvibilità e il comportamento del cliente sono cambiati in modo significativo durante la pandemia, il formato ...
25.05.2021 11679
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio