Gli sconti non tollerano falsità
16.03.2016 5728

Gli sconti non tollerano falsità

Le strategie di vendita al dettaglio, note come "prezzo basso-basso" e "ancora di prezzo", sono diventate dei modi semplici per attirare i clienti che prestano attenzione al costo dei beni, soprattutto in un'economia lenta.

Molto spesso, gli sconti vengono creati artificialmente, ma si trasformano immediatamente in grandi perdite - non solo materiali, ma anche simbolici.

Ad esempio, l'anno scorso, JC Penney e Justice Network hanno speso $ 50 milioni ciascuno per assolvere se stessi dall'uso dei prezzi al 40% di sconto, che erano in realtà i loro prezzi normali.

Michael Kors ha pagato $ 4,9 milioni per soddisfare la causa con l'accusa che i suoi prodotti realizzati appositamente per i punti vendita sono stati presentati ai consumatori come prodotti con un buon sconto sul prezzo intero.

Da quando la vendita è entrata nella routine quotidiana, gli acquirenti hanno iniziato a chiedersi più spesso da dove viene lo "sconto percentuale". Dal 2012, i consumatori americani hanno intentato 35 cause sostenendo di essere state trascinate nell'acquisto di beni che non avrebbero fatto se non per i falsi sconti.

Nonostante il fatto che presentare azioni legali contro i rivenditori in Russia sia ancora una cosa rara, i consumatori ingannati esprimono attivamente la loro insoddisfazione sui social network, il che influisce immediatamente sulla reputazione del marchio o dell'azienda.

Quindi, quando si tenta di supportare le vendite e attirare gli acquirenti con sconti, non si deve dimenticare il potere di esposizione dello spazio Internet, in cui qualsiasi manipolazione diventa trasparente e ampiamente pubblicizzata. In definitiva, ciò può portare alla perdita di efficacia della parola vendita.
Le strategie di vendita al dettaglio note come prezzi alto-bassi e ancoraggi dei prezzi sono diventati modi semplici per attirare acquirenti attenti al valore, specialmente in un ...
3.02
5
1
2
Si prega di valutare l'articolo
Pubblicità. Scarpe europee

Materiali correlati

Un negozio di scarpe dovrebbe spendere soldi per gli schermi digitali?

Sicuramente molti di voi hanno prestato attenzione agli schermi nei negozi di abbigliamento e calzature e qualcuno potrebbe aver pensato di acquistarli per i propri punti vendita. O forse li hai già acquistati e persino installati. Gli schermi nelle vetrine dei negozi e nel trading floor sono uno...
05.04.2023 5268

Errori nell'illuminazione dell'area vendita che rovinano l'impressione di un negozio di scarpe

L'illuminazione professionale, correttamente selezionata e di alta qualità nell'area di vendita e nelle vetrine dei negozi di scarpe garantisce il successo con i clienti. Ma realizzarlo non è facile. Un approccio olistico alla progettazione illuminotecnica...
16.11.2021 12462

Aspetti tecnici dello spazio espositivo e tendenze attuali nel suo design

La creazione e la decorazione di vetrine è un'intera arte. Affinché la parte espositiva del tuo negozio funzioni al 100%, devi pensarci attentamente concettualmente e prepararla tecnicamente. SR esperta in visual merchandising, progettazione di vetrine e...
16.09.2021 13357

Regole di progettazione per un negozio di scarpe e accessori

Quando visiti un negozio di scarpe, come cliente, presti attenzione a come è organizzata l'area di vendita: dov'è la cassa, dov'è la zona fitting e c'è abbastanza di quest'area all'interno del negozio o c'è una fila di chi voglio provare le scarpe, ma non...
31.05.2021 32407

Trasformazione del visual merchandising di scarpe e accessori influenzati dalla pandemia

Le restrizioni sulla pandemia e sulla quarantena hanno portato a cambiamenti globali in tutte le aree, compresa la vendita al dettaglio di moda. Le nuove condizioni richiedono un adattamento. La solvibilità e il comportamento del cliente sono cambiati in modo significativo durante la pandemia, il formato ...
25.05.2021 11679
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio