Stile francese: l'arte di vivere e ascoltare
01.07.2011 7673

Stile francese: l'arte di vivere e ascoltare

L'anno scorso, la Federazione francese dei produttori di calzature ha annunciato l'inizio di un programma a lungo termine per promuovere le calzature francesi all'estero. In Russia, il primo segno è stato il progetto MosShoes French Style (vedi SR, №61). Già 18 fabbriche francesi hanno partecipato alla fiera internazionale delle calzature "MosShoes", che si è svolta al Crocus Expo dal 21 al 16 marzo (10 in più rispetto al passato). Le aziende esportatrici sono state supportate dalla Federazione francese dei produttori di calzature, dalla missione economica dell'Ambasciata francese in Russia e dall'agenzia per lo sviluppo delle attività internazionali delle imprese francesi UBIFRANCE. Produttori e distributori russi raccontano le peculiarità delle calzature francesi.

SR67_Mir-Obuv-rynok_Mosshoes_2.jpgFigure e fatti

L'export totale di beni di consumo francesi in Russia nel 2008 è stato di 7 miliardi di euro (+ 24% rispetto al 2007). Nel 2008 sono state prodotte 39 milioni di paia di scarpe in Francia, altre 458 milioni di paia sono state importate nel paese e 59 milioni di paia sono state importate (comprese le riesportazioni). Il consumo medio in Francia è di 6 paia all'anno per persona. Se parliamo di calzature, il cui prezzo al dettaglio è di 70 euro e oltre (questa è esattamente la categoria di calzature che è stata presentata in fiera), allora in un solo anno vengono vendute nel Paese circa 100 milioni di paia. L'esportazione di calzature lo scorso anno è aumentata del 41%, il prezzo medio di esportazione per paio - del 12%.

Affidabilità e capacità di ascolto

Secondo Patrick Moniott, presidente della Federazione francese delle aziende calzaturiere, i vantaggi delle aziende francesi sono che sono affidabili e sanno ascoltare bene i loro clienti. "Se si desidera la costanza della qualità, se si hanno esigenze specifiche, le si trova da aziende francesi", spiega il signor Moniott. "Vorrei inoltre richiamare la vostra attenzione sul fatto che le aziende francesi stanno ora investendo molto nella formazione, segno di un lavoro continuo sulla qualità delle calzature". Sottolineando l'importanza del mercato calzaturiero russo per i produttori francesi, Patrick Moniott ha aggiunto che il progetto MosShoes French Style non sarà l'unico quest'anno, ad aprile Anne-Marie Idrac, Segretario di Stato per il commercio estero della Francia, arriverà in Russia con una missione economica.

“La Francia non è solo un paese di lusso e lusso. La Francia è una terra d'arte da vivere, ne è convinto il presidente della federazione. - Ora le aziende francesi stanno tornando sul mercato russo dopo un periodo difficile per loro. Il fatto è che abbiamo un sistema di garanzie sociali molto forte, motivo per cui non abbiamo potuto competere con i produttori asiatici, ma ora questa volta è alle nostre spalle. Mentre in Francia lo stipendio di un operaio specializzato in un calzaturificio è di 2500 euro al mese, in India un dipendente con le stesse qualifiche per la stessa produttività riceve 100 euro. Di conseguenza, per mantenere la qualità e ridurre i costi, alcune società francesi hanno esternalizzato parte della loro produzione in paesi del sud-est asiatico. Tuttavia, l'assemblaggio finale e la finitura sono rimasti in Francia ".

Mikhail Kulagin dell'Ermak Business Center ha notato la completezza del lavoro con la raccolta. L'azienda Ermak ha lavorato con la fabbrica di Samson per la quarta stagione e l'anno scorso ha iniziato a vendere scarpe da uomo Sledgers. In quattro stagioni, il mercato russo è diventato il mercato numero uno nel programma di esportazione Samson.

"Siamo distributori di marchi europei", afferma Mikhail Kulagin, "lavoriamo con calzature sia tedesche che finlandesi. Da tempo desideravamo espandere il nostro assortimento con i marchi Made in France. E la nostra collaborazione non così lunga con i marchi francesi può già essere definita di successo. Per noi è importante che i produttori francesi siano pronti ad ascoltare l'opinione dei clienti, vogliono loro stessi adattare la collezione, non hanno bisogno di essere persuasi. I risultati sono evidenti: abbiamo la nostra vendita al dettaglio e nei nostri negozi al dettaglio posso dire che i clienti tornano e chiedono, quando sarà la prossima collezione? "

SR67_Mir-Obuv-rynok_Mosshoes_3.jpgDifferenze antidumping e di cambio

Naturalmente, le due domande più urgenti per i distributori di calzature europee sono com'è per gli europei convivere con i dazi antidumping e cosa fare con un aumento così forte dell'euro. Patrick Moniott ritiene che l'antidumping sia necessario per dimostrare che cinesi e vietnamiti calcolano in modo inadeguato la redditività delle loro società. "D'altra parte, quando le scarpe cinesi vengono acquistate per 4 euro e al dettaglio per 39 euro (con un dazio del 10%), probabilmente neanche questo è del tutto corretto", riflette Moniott. - Tuttavia, i dazi antidumping portano alla Banca europea circa 350 milioni di euro all'anno, quindi non credo che li abbandoneremo nel prossimo futuro. Un altro problema è che questo denaro va alla Banca europea e non viene restituito al settore delle scarpe. E penso che i soldi dei dazi dovrebbero essere restituiti ".

Per discutere le possibili soluzioni legate alla crescita dell'euro, Moniott ha suggerito ai commercianti su base individuale: “Avete una svalutazione del rublo, noi abbiamo i nostri problemi: l'aumento del costo di produzione e del lavoro. Supportiamo i nostri produttori investendo molto nella promozione dei prodotti Made in France all'estero ".

Lusso e plastica

Tra le aziende che hanno partecipato per la prima volta alla mostra russa, vale la pena notare le anteprime di due marchi premium Azuree e Adige.

La società a conduzione familiare Adige, fondata nel 1957, è specializzata nella produzione di scarpe da donna di lusso. Fino ad ora, queste scarpe erano vendute solo in Francia (la società era abbastanza soddisfatta del fatto che Guy Laroche, Ted Lapidus, Castelbajac, Loris Azzaro e Jean-Lois Scherrer erano allineati dietro le sue collezioni di scarpe). Per mezzo secolo, la società ha una seria rete di distribuzione di 700 boutique in tutte le regioni della Francia. Ora Adige sta cercando l'accesso a nuovi mercati per lei. I russi sono diventati il ​​secondo paese in cui i francesi sono pronti a offrire questa magnificenza.

La società di Cannes Azuree ha portato a MosShoes scarpe eleganti, sofisticate e sensuali realizzate in vinile trasparente a tre strati. Secondo l'amministratore delegato dell'azienda Alain Chasinho, il materiale non solo prende la forma del piede, ma a differenza di qualsiasi altra plastica può “respirare”. Il segreto è in tre strati, è lei che fornisce traspirabilità. Per le sue parole, il manager ha garantito 15 anni di esperienza nella lavorazione del materiale e un brevetto per la sua produzione. L'azienda ha iniziato ad esportare le sue calzature 5 anni fa, ora la quota di export ha raggiunto il 40%, mentre le calzature in vinile rappresentano circa l'80% del suo volume totale. Come dice Chasigno, queste non sono scarpe casual, le offrono come opzione per uscire. La politica dei prezzi è adeguata: i sandali nell'acquisto costano 60 euro. In cinque anni Chasinho si è già abituato allo scetticismo dei compratori che prediligono “solo la pelle” ed è pronto a ripercorrere questa tappa in Russia. “All'inizio tutti guardano le nostre scarpe con stupore”, dice l'allenatore, “ma non appena le provano, tutti i dubbi scompaiono. Chi ha iniziato a lavorare con noi non rifiuta. Vuoi iniziare? Siamo pronti a inviarti un paio da provare ".

Per la cronaca

I turisti costituiscono un flusso di consumatori separato in Francia. Solo una cifra: l'assegno medio è di 870 euro, e la quota di turisti russi in questo flusso ha già raggiunto il 10%. Come hanno notato i rappresentanti della parte francese alla fiera MosShoes: c'è una domanda e molto presto sarà più facile acquistare scarpe francesi in Russia che andare in Europa per loro. L'anno scorso, il consumo di calzature in Francia è cresciuto dell'1,5%. Questo è comprensibile. C'è un tale fenomeno nel comportamento economico delle persone quando, sapendo di non poter accontentare se stessi con grandi acquisti, iniziano a farsi piccoli doni. Le scarpe si adattano perfettamente a questo comportamento.

Tendenze stagionali

Per la stagione Autunno-Inverno 2009/2010, gli stilisti francesi hanno individuato quattro tendenze dominanti. Secondo loro, "Tradition", "Fairy Tale", "Extravagance" e "Dream" dovrebbero diventare la chiave del successo. La “tradizione” è colori classici, plaid scozzese, eleganza di nobili sport. La "Fiaba" è diretta verso Oriente, da dove ha assorbito forme e schemi. "Extravagance" aggiunge dettagli ricchi e luminosi e colori barocchi profondi, mentre "Dream" intreccia armoniosamente retrò e futurismo, creando un'immagine di femminilità romantica o fascino fatale

L'anno scorso, la Federazione francese dei produttori di scarpe ha annunciato il lancio di un programma a lungo termine per promuovere le scarpe francesi all'estero. In Russia, la prima rondine fu il progetto MosShoes in stile francese ...
5
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Euro Shoes inizia tra un mese a Mosca!

Manca meno di un mese alla principale fiera di scarpe e accessori in Russia: Euro Shoes Premiere Collection. L’evento si svolgerà dal 19 al 22 febbraio a Mosca presso l’Expocenter e, come sempre, in collaborazione con la più grande fiera internazionale russa…
23.01.2024 4095

Euro Shoes inizierà ad operare il 19 febbraio a Mosca!

La sessione invernale della fiera internazionale di calzature e accessori Euro Shoes premiere collection si terrà a Mosca presso l'Expocenter dal 19 al 22 febbraio. Gli organizzatori promettono la presenza di tutti i principali partecipanti alla fiera, così come nuovi nomi provenienti da paesi...
13.02.2024 4513

La fiera Euro Shoes @ CAF si è tenuta con successo ad Almaty

La fiera Euro Shoes @ CAF si è tenuta con successo ad Almaty. Dall’11 al 13 marzo, il salone internazionale di abbigliamento, calzature e accessori Euro Shoes@…
19.03.2024 3946

La fiera Euro Shoes@CAF si terrà ad Almaty

Dall'11 al 13 marzo si terrà ad Almaty, presso il complesso espositivo Atakent, la mostra Euro Shoes@CAF (Central Asia Fashion). La mostra, che è il più grande evento internazionale nel settore della moda in Asia centrale, presenterà collezioni di abbigliamento,…
29.02.2024 5017

La mostra Euro Shoes ha ampliato la sua geografia di influenza e ha aggiunto componenti al nuovo padiglione

Nel febbraio 2024 è previsto un evento chiave, che da molti anni è l'evento più significativo per l'industria della moda in Russia e nei paesi della CSI. Stiamo parlando della più grande fiera internazionale di scarpe, borse e accessori, Euro Shoes. Nel 2024 da…
30.11.2023 3647
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio