Rieker
Best seller: Natalia Tomina, Fabi
27.10.2011 8729

Best seller: Natalia Tomina, Fabi

Natalia Tomina ha ottenuto un lavoro in una rete di NESSUNA boutique su raccomandazione della sorella maggiore, che ha già lavorato come cassiera in lei. Programma conveniente, stipendio stabile, personale cordiale e leadership. Cos'altro è necessario per un buon lavoro ?! Questo è stato scoperto da Natalia Lena Tikhova.

Natalia è una ragazza di rara bellezza: capelli biondi, occhi scuri scintillanti con affascinanti zampe di gallina agli angoli degli occhi, come, come sai, solo le persone gentili hanno. Intelligente, mite, giudizioso. L'onestà convive con la benevolenza in lei. Sia nell'aspetto che nel carattere, sfata il mito dell'arroganza e della freddezza dei venditori che lavorano nelle boutique.

- Le scarpe italiane sono tra le più costose. È stato difficile imparare a spiegare l'alto prezzo ai clienti?

"Sì, all'inizio non era chiaro neanche a me, perché è tutto così costoso?" Ma nel tempo, dopo aver appreso l'intero processo di fabbricazione delle scarpe e l'organizzazione delle forniture dall'Italia alla Russia, tutto è andato a posto. Mi è diventato chiaro quanto lavoro e sforzo sono stati messi in ogni paio di scarpe. E il prezzo non è in realtà sopravvalutato, è abbastanza proporzionale alla qualità!

Natalia è arrivata a Mosca da Ulyanovsk, dove si è laureata con successo alla facoltà di economia di un'università di agraria. E come spesso accade, avendo trovato un lavoro “per un po '” nell'azienda NO ONE, è rimasta per molti anni nella boutique Fabi.

- Ricordi le tue prime impressioni - come ti sei incontrato, con quali pensieri sei entrato nel negozio il tuo primo giorno lavorativo?

- Sì, certo che mi ricordo. Mi sono ricordato della sensazione di volare quando sono andato per la prima volta nel nostro centro commerciale e sono salito sulla scala mobile. Atmosfera piacevole nella hall, musica calma, bellissime scarpe eleganti, in una parola: un altro mondo! E, naturalmente, stanchezza per le gambe alla fine della giornata. Sono già passati molti anni, ma il primo giorno non è dimenticato.

- Ora che molto è diventato familiare, quale sembra essere la cosa più importante nel lavoro?

- Certo, negli anni di lavoro nel negozio imparerai molto: il mondo dell'industria della moda da una fiaba si trasforma in una realtà di lavoro quotidiano con una nuova collezione, prove e consigli per la cura delle scarpe. Ho dovuto studiare la terminologia delle scarpe, i diritti dei consumatori - il venditore NESSUNO deve conoscerli, al fine di aiutare l'acquirente, se necessario. Per me è importante che ci sia un'opportunità per nuove scoperte: conduciamo regolarmente corsi di formazione sulle tecniche di vendita. Ad esempio, alla fine di tale addestramento, ho appreso della nuova tecnologia Flex Goodyear. Le scarpe realizzate con la tecnologia Flex Goodyear sono incredibilmente resistenti e confortevoli.

- Come puoi descrivere come NoOne si differenzia dalle altre boutique di scarpe?

- Le boutique della nostra rete, a mio avviso, si distinguono favorevolmente dal fatto che le scarpe sulle nostre vetrine non stanno vicine, ma sono molto ben fatte e con un senso delle proporzioni disposte sugli scaffali. Nelle nostre boutique, la vetrina principale è sempre splendidamente decorata, profuma di buoni venditori professionisti.

Guardando Natasha, capisco che ha una sua forma unica di servizio clienti. Il cliente può sempre contare su un aiuto professionale e non su un servizio invadente. È molto esperta nel settore commerciale, conosce a fondo l'intera collezione attuale di scarpe Fabi e le caratteristiche di ogni modello. Natasha è incredibilmente calma e con la sua calma ispira fiducia nell'acquirente. Guardando come sta bene, si fidano di lei, dei suoi gusti.

- Natalia, dimmi come vendi le scarpe?

- Attendiamo sempre una nuova collezione, anticipando il piacere, disimballando le scatole, aspettando sorprese e incontri con la bellezza. Al fine di comprendere meglio le caratteristiche dei modelli, nel nostro tempo libero guardiamo ogni scarpa o scarpa, proviamo i modelli per sapere come si siedono, quale modello è per il piede con un ampio rialzo e quale modello ha un albero stretto per donne molto magre. E poi, quando i nostri clienti vengono al negozio la mattina e iniziano a provarci, insieme a loro siamo felici se tutto è perfettamente a posto e siamo arrabbiati se non ci sono dimensioni. Ma il nostro unico centro informazioni viene sempre in soccorso.

- Natalia, cosa ti piace del lavoro?

- Per molti anni di lavoro qui, sono molto abituato sia al team che alle regole. Devo dire che non abbiamo un turnover del personale speciale; questo è, ovviamente, un grande vantaggio di NESSUNO. Mi piace venire a lavorare la mattina, essere gradualmente coinvolto nel processo lavorativo. In una certa misura, la considero creativa. A volte aiutiamo il nostro merchandiser a decorare vetrine, a organizzare in modo bello e raffinato scarpe e accessori. Mi piace il fatto che abbiamo un bellissimo negozio, un design interessante, una buona illuminazione.

È sempre un piacere per me tirare fuori senza fretta una scatola di scarpe, aprire il coperchio, aprire i rotoli di carta fruscianti, prendere una scarpa e posizionarla con cura davanti al cliente. C'è qualcosa di speciale in questo rituale ...

- Cosa è importante per te in una relazione di lavoro?

- Onestà, alfabetizzazione, professionalità.

- Comunichi con venditori di altri turni, di altri negozi NO ONE? Forse sui social network o ad alcune assemblee generali in azienda?

"Sì, certo." Nel nostro negozio sono amico e comunico con tutti i ragazzi. Alcuni venditori si spostano in altri negozi, ma la comunicazione non si interrompe, quindi nasce qualcosa come una partnership. In quasi tutti i negozi ho conoscenti o amici.

- Cosa è più importante per te nel lavoro stesso?

- Buon umore, persone interessanti, nuove idee, comunicazione!

- Quali sono i dubbi degli acquirenti che devono affrontare più spesso?

- Con l'inizio del freddo e delle piogge, sorgono molte domande sulla cura, ad esempio, delle scarpe scamosciate e nabuk. E, naturalmente, li presentiamo pazientemente e con competenza con tutte le informazioni sulla cura delle scarpe.

- Succede spesso che comprano più paia di scarpe contemporaneamente?

- Sì, abbiamo clienti abituali che acquistano scarpe in coppia per se stessi o come regalo per qualcuno.

- Succede che dicono: "Vedrò, penserò e tornerò" - e poi torneranno?

- Certo, spesso rimandiamo le scarpe su richiesta dei nostri clienti. Un uomo cammina in un centro commerciale, pensa e ritorna per un acquisto!

- C'è qualche differenza a chi vendere - a uomini o donne?

- Contrariamente allo stereotipo stabilito che è più facile lavorare con gli uomini, posso dire che l'acquirente è diverso. Gli acquirenti complessi possono essere sia uomini che donne. Un'altra cosa è che devi trovare il tuo approccio a ciascuno di essi e in breve tempo stabilire un contatto con lui, facendo tutto in modo che il visitatore abbia acquistato le scarpe nel nostro negozio e se ne vada di buon umore.

- Le persone a volte sono diverse. Per venire al negozio, lavorare per 12 ore e persino sorridere alla fine della giornata lavorativa, hai bisogno di una grande scorta di forza fisica e mentale. Da dove viene?

- Ciò influisce sia sull'abitudine che sulla consapevolezza che sto facendo un buon lavoro utile per la società e, naturalmente, la stimolazione materiale!

"Ti piacciono le scarpe che vendi?"

- Certo! E nel corso degli anni, questo amore sta diventando più forte! Il fatto è che ho un piede di grandi dimensioni e la scarpa Fabi italiana mi sta perfettamente. Molto spesso compro scarpe da indossare ogni giorno, tacchi bassi. Sono anche soddisfatto della qualità. E a casa nella scatola c'è ancora il mio primo paio di stivali Fabi.

- E qual è stata la prima coppia venduta, ricordi?

- Sì, era un paio di stivali estivi rossi fatti di nabuk perforato.

- Secondo te, perché gli italiani riescono a rimanere legislatori della moda delle calzature?

- Essendo oggi alle origini dell'intera industria calzaturiera, hanno accumulato molti anni di esperienza artigianale. Penso che abbiano onestamente guadagnato la loro immagine, e ora l'immagine funziona per loro. E abbastanza giustificato, devo dire!

- Per così tanti anni lavorando con le scarpe italiane, non ho mai pensato di diventare un designer di scarpe?

- No, lasciamo questo ai professionisti. Piuttosto, vorrei diventare una stilista, dal momento che l'occhio ha funzionato nel corso degli anni, si è formato un certo senso dello stile e, forse, dopo aver seguito qualsiasi corso o ottenuto un'istruzione aggiuntiva, mi sarei provato su questo campo.

- Quali prospettive ti aspettano se rimani in questa compagnia?

- In futuro, ho intenzione di diventare un cassiere e, se tutto va bene, come manager. Ho sempre voluto lavorare con le persone e, avendo iniziato a lavorare qui, mi sono reso conto che il mio sogno si è realizzato, che stavo facendo quello che avrei dovuto!

- Quali hobby hai abbastanza tempo dopo il lavoro?

- Qui non sarò originale: come tutti quelli che vado dai miei amici al cinema nei fine settimana, a bowling. Adoro fare shopping e, ovviamente, viaggiare.

Per la cronaca

Il modello più costoso venduto ... Stivali Baldinini - 36 rubli.

La coppia più bella venduta ... scarpe Vicini

Il cliente più fedele ... uomini

Il complimento più piacevole dell'acquirente ... "sei molto gentile"

La vetrina più memorabile ... Decorata per il nuovo 2009

Natalia Tomina ha ottenuto un lavoro in una rete di NESSUNA boutique su raccomandazione della sorella maggiore, che ha già lavorato come cassiera in lei. Programma conveniente, stipendio stabile, personale cordiale e ...
3.3
5
1
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Idee per i contenuti di Instagram

Il tema della compilazione di un profilo commerciale, a quanto pare, è già stato studiato in lungo e in largo. Allo stesso tempo, ci sono molti account senza volto, simili e noiosi nello spazio online. Entrando accidentalmente su tali pagine, le sfogli rapidamente e se improvvisamente e ...
25.02.2021 3417

Come passare dalle belle parole sulle nuove tecnologie al difficile compito di padroneggiarle? Life hack per l'introduzione di nuovi servizi per i clienti di un negozio di scarpe

In che modo le tecnologie e le innovazioni digitali hanno già influenzato e continuano a influenzare lo sviluppo del commercio al dettaglio in Russia? Quali nuovi cambiamenti possiamo aspettarci nei prossimi 2-3 anni? Quali innovazioni vengono attivamente implementate nel commercio al dettaglio russo oggi e come affrontare questo ...
21.07.2020 9245

Dove ottenere la motivazione intrinseca per le vendite in un periodo di declino dell'attività dei consumatori

Se costruisci relazioni con i venditori solo sul denaro, prima o poi arriverà un momento in cui le loro prestazioni diminuiranno drasticamente o diminuiranno. Ciò è particolarmente evidente durante i periodi di calo stagionale delle vendite. In questo articolo, la nostra costante ...
11.03.2020 7753

Vacanze come un modo per rallegrare il traffico e aumentare le vendite. Calendario degli eventi per il negozio di moda per il 2020

L'acquirente deve intrattenere, sorprendere, trovare costantemente nuovi e nuovi modi per attirare il pubblico sul negozio, sul sito e sui social network. Oggi i clienti sono viziati e sopraffatti da titoli e feed di notizie - ogni giorno riceviamo dozzine di messaggi su ...
16.01.2020 7878

Come ottenere i massimi benefici indovinando i desideri dell'acquirente?

Cosa vuole l'acquirente? Qual è la fidelizzazione a lungo termine dei clienti e quali sono i suoi vantaggi? Quali sono i principi principali per aumentare le vendite? Cosa deve essere cambiato nel tuo negozio per la crescita delle vendite in questo momento? L'esperto SR nel settore risponde a tutte queste domande ...
30.12.2019 8696
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio