Best Seller: Olga Leichenko, "Shoes of the XXI Century"
28.03.2011 20966

Best Seller: Olga Leichenko, "Shoes of the XXI Century"

Olga Leichenko lavora per Doctor e Alex (Shoes of the XXI Century) da circa tre anni. Oggi, il Dr. Martens arriva Konstantin Khabensky. Tuttavia, per Olga, è un normale cliente, che aiuta a fare una scelta proprio come tutti gli altri.

Ogni mattina Olga si ispira a una tazza di caffè caldo con cioccolato al latte. Quindi va nella stanza degli scambi, cammina intorno alle finestre, allaccia ordinatamente le enormi cerniere su scarpe brutali e sistema simmetricamente le scarpe sugli scaffali. In previsione dei primi clienti, arriva alla sua scrivania, il muro vicino al quale è appeso con volantini di concerti rock e vari disegni lasciati dai colleghi, e verifica la disponibilità delle merci necessarie attraverso il database elettronico della rete. Nonostante Olga sia giovane e molto femminile, sta benissimo tra le scaffalature metalliche con stivali su una piattaforma estrema con punte voluminose, cerniere e fibbie. Sebbene, ovviamente, non rischi di indossare scarpe così estreme, preferendo ai suoi modelli più familiari dell'assortimento del negozio.

- Olga, pensi di dover imparare ad essere un venditore?

- Sì, penso che sia necessario. Dopotutto, è necessaria la capacità di comunicare. Inoltre, è necessario conoscere le basi della psicologia, questo aiuterà a posizionare rapidamente l'acquirente, a fidarsi di lui. Vendere meravigliosamente è un tipo di arte, ma nasce all'incrocio di talento e abilità. Pertanto, l'istruzione speciale svolge un ruolo importante in questa materia. Anche se personalmente, quando sono entrato al college subito dopo la scuola, non pensavo a una carriera nel commercio. Tutto si è rivelato spontaneamente. E quando ha iniziato a lavorare, ha subito avuto un assaggio. Sono stato fortunato nel senso che ho immediatamente determinato quale cliente fosse interessante per me. La comprensione è arrivata quando stavo ancora lavorando nel negozio di prodotti audio e video, dove i giovani visitavano più spesso, quindi nel negozio di abbigliamento esterno. Mi attrae in modo specifico per comunicare con i giovani, aiutandoli a scegliere l'uno o l'altro prodotto. Pertanto, alla fine sono arrivato a "Scarpe del XXI secolo". Devo dire che gli acquirenti sono spesso persone eccezionali. Questi sono entrambi rappresentanti di sottoculture e personaggi molto famosi, ad esempio periodicamente Sergey Zverev viene da noi per stivali New Rock estremi, Sergey Lazarev ci compra scarpe da concerto. Lavorare con loro è un piacere. Ma, naturalmente, abbiamo anche modelli più familiari che le persone acquistano dai 15 ai 60 anni. Anche se succede e viceversa. Una ragazza alta ed elegante a spillo o un eccellente ragazzo in pantaloni e maglione entra nel negozio e alla fine si scopre che entrambi sono venuti per l'ingombrante New Rock. Dicono che devi andare ai concerti in qualcosa.

- Spesso, i consulenti di vendita costruiscono la propria gradazione di acquirenti, cioè li dividono in tipi. Fai qualcosa del genere?

- Non ho una tale classificazione. Non seleziono e non seleziono acquirenti, ma lavoro con tutti. Cerco di parlare con tutti coloro che mirano a un acquisto. Dopotutto, quando parli con una persona, c'è una migliore possibilità che comprerà qualcosa. Pertanto, un linguaggio comune deve essere trovato con tutti, senza eccezioni. Di norma, inizi a parlare di scarpe, modelli o marchi specifici e una persona si interessa, inizia a guardare le merci in modo diverso. Ma ancora, più spesso i compratori vengono da noi che sanno già cosa vogliono. Sono ben orientati nell'assortimento e vengono appositamente per un modello particolare.

- Si ritiene che ci siano due tipi di venditori: quelli che sanno vendere un determinato prodotto, che, diciamo, sono molto affezionati, e quelli che possono vendere qualsiasi cosa, indipendentemente dal loro atteggiamento nei confronti del prodotto. Con quale tipo puoi classificarti?

- Naturalmente, la maggior parte dei venditori è in grado di vendere in linea di principio. Questo è l'obiettivo dell'istruzione. Anche nell'ambito di un negozio, vendiamo non solo scarpe, ma anche cosmetici, oltre ad accessori: borse, braccialetti, bretelle. Tuttavia, mi piace soprattutto vendere scarpe. So molto di lei e sono sempre pronto a condividere le mie conoscenze. Di norma, l'acquirente è interessato a tutto ciò e risulta che più informazioni gli fornisci su questa o quella coppia, maggiori sono le probabilità che lascerà con l'acquisto.

- Quali difficoltà hai incontrato nelle prime fasi del lavoro?

- Non posso dire che qualcosa sia stato difficile per me. Tuttavia, prima mi occupavo delle vendite. Avevo un grande desiderio di lavorare, quindi ho approfondito abbastanza rapidamente tutte le sottigliezze, ho studiato la gamma. Certo, c'è stata una certa eccitazione quando si vendeva la prima coppia. Come ricordo ora, questi erano gli stivali da autunno del Dr. Martens. Sono generalmente fortunato con il Dr. Martens. Spesso vengono chiesti. Inizialmente, i colleghi hanno aiutato a rispondere alle domande dei clienti; nel nostro team è consuetudine supportarsi a vicenda e soprattutto i principianti. Pertanto, riguardo alle opzioni per la lavorazione di pelle, suole, firmware, che si trovano nei modelli della gamma, potrei presto dirmelo. In generale, l'assortimento è meglio studiato durante la posa delle scarpe su vetrine e quando lo si corregge quotidianamente, legare i lacci. Inoltre, nel nostro negozio un layout molto conveniente. Organizziamo modelli non per argomento, ma per marchio. Di conseguenza, le caratteristiche di ciascuno diventano più visive e più facili da ricordare. Ma, naturalmente, oggi ci sono abituato, e quando ho visto per la prima volta gli stivali tempestati di New Rock e i brutali Grinders, sono rimasto scioccato a dir poco.

"Ti piacciono le scarpe che vendi?"

"Sì, e lo compro solo io." Inoltre, le ho anche insegnato la mia ragazza. Mi sono innamorato di queste scarpe sin dal primo giorno di lavoro in azienda. Altrimenti, non è possibile ottenere buone vendite. Dobbiamo amare ciò che offri alle persone. Certo, per me scelgo modelli casual più comodi, ad esempio la moda d'avanguardia Sabaton non è il mio stile. Anche se ho degli stivali Dr. Martens del mio colore marrone preferito. Sono incredibilmente comodi e le gambe non si stancano affatto.

- Gli adolescenti con i genitori vengono spesso nel tuo negozio. I primi vogliono scegliere un modello più estremo, i secondi reagiscono con cautela e non sono sempre d'accordo con la scelta di un bambino. Come ti comporti in questi casi? Da che parte stai?

- Di norma, provo a dire ai genitori i vantaggi di tali scarpe, che sono abbondanti. Ad esempio, gli adolescenti prestano spesso attenzione a Grinders. Nel frattempo, ad esempio, hanno un eccellente supporto ad arco in metallo, che fissa la gamba e impedisce lo sviluppo di piedi piatti. Un altro vantaggio è una suola alta e resistente che ti consente di indossarlo in qualsiasi momento dell'anno su qualsiasi terreno. Questo dovrebbe essere discusso con i genitori, che per primi hanno paura di lei. Di conseguenza, sono d'accordo e, quando comprendono che non riusciranno a convincere il bambino, acquistano. Ma la pratica mostra: se il genitore è già venuto con il bambino al negozio, allora il suo "no" non è così categorico e inconsciamente che è pronto per l'acquisto. Tuttavia, è più facile per me lavorare con acquirenti maschi che non sono così esigenti e di solito prendono decisioni rapide.

- Come vedi il tuo lavoro futuro? Cosa ti piacerebbe ottenere? - Finora non vorrei cambiare nulla nella mia vita. In questa fase, tutto le si addice. Amo il mio lavoro e voglio andare avanti per le scarpe.

Olga Leichenko lavora per Doctor e Alex (Shoes of the XXI Century) da circa tre anni. Oggi, il Dr. Martens arriva Konstantin Khabensky. Tuttavia, per Olga è ...
5
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Omnichannel sugli scaffali. Che cos'è, a quali aziende è adatto e dovrebbero seguire questa tendenza?

Le tecnologie che utilizziamo nella vita e negli affari si stanno sviluppando rapidamente: solo negli ultimi 10 anni sono comparsi molti nuovi canali di vendita e di comunicazione con il pubblico. Questo progresso influenza il comportamento dei consumatori in un modo che non può essere...
18.03.2024 941

Problemi di vendita della tecnologia

Non c'è niente di peggio che incontrare un cliente con le parole "Ciao, posso aiutarti con qualcosa?" Perché il venditore lavora nel negozio solo per aiutare. Criticare questo modello consolidato di comunicazione con un cliente, Andrey Chirkarev, business coach ...
26.08.2013 196860

Un negozio online ha bisogno dell'omnichannel?

Secondo gli esperti, l'assortimento di negozi offline e online dovrebbe essere diverso, perché il loro pubblico target è diverso. Qual è la differenza tra il pubblico target di un normale negozio al dettaglio e il suo clone online? È necessario l’omnichannel…
10.10.2023 3366

Dubito e mi oppongo: come trovare un approccio ai clienti difficili?

Come sarebbe buono e sereno il lavoro di un venditore se i clienti fossero calmi, allegri, sapessero sempre esattamente quello che vogliono e comprassero, comprassero, comprassero! È un peccato che questo sia possibile solo nei sogni. Pertanto, non sogneremo, ma lo faremo ...
10.05.2023 6810

Come creare contenuti visivi di vendita online in base alla proposta di vendita unica identificata?

Cos'è una USP (proposta di vendita unica) e a cosa serve? Perché il servizio di creazione USP è oggi molto richiesto tra i rivenditori di moda? Come creare un USP funzionante? Risponde alle domande e fornisce indicazioni dettagliate su...
02.05.2023 5253
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio