Best Seller: I segreti dei consulenti Econica
30.06.2011 16468

Best Seller: I segreti dei consulenti Econica





La rete di cassette per scarpe "ECONIKA" non ha bisogno di presentazioni. Esiste sul mercato russo dal 1992 e durante questo periodo ha già aperto i suoi saloni in franchising non solo in tutta la Russia, ma anche nei paesi della CSI. In considerazione dell'elevato numero di "attori", la direzione dell'azienda è lieta di educare i propri dipendenti con un'etica professionale affinché il servizio in tutti i punti vendita della catena sia dello stesso livello elevato. EKONIK ha sviluppato molti programmi motivazionali per i dipendenti. Uno di questi è premiare chi lavora da tanti anni. Per 5 anni di lavoro nella rete, i dipendenti ricevono un badge d'oro, per 10 anni - un "Nika" d'argento e per 15 anni - un ordine. I best seller della rete ci hanno raccontato di se stessi e condiviso alcuni segreti professionali.

Testo: Evgenia Bubnova

Lavorando qui, mi sento fiducioso in futuro

SR66_Chelovech-factor_Econika-Best_2.jpgRufiya Kuznetsova, manager del negozio ECONIKA su Profsoyuznaya:

- Nel settembre 2009 saranno 30 anni in totale da quando lavoro nel commercio. Mi sono laureato con lode in una scuola professionale e sono venuto a lavorare a Mosobuvtorg.

Sul sito dell'odierno EKONIKA in Profsoyuznaya Street c'era uno dei più antichi negozi Mosobuvtorg - Style. Quando sono arrivato lì, il negozio aveva circa quarant'anni. E a quel tempo "ECONIKA" era per noi solo uno dei fornitori di merci. Poi "ECONIKA" ha aperto il proprio punto vendita nel nostro edificio, e mi sono trasferito a lavorare in un'altra organizzazione, rimanendo geograficamente nello stesso luogo. Conoscevo bene questo gruppo di prodotti, avevo esperienza di lavoro come venditore senior e capo sezione. Ho lavorato come venditore per il primo anno e poi sono diventato manager. Quindi, risulta che lavoro in EKONIKA già da 12 anni.

Nel 2000 ho vinto il concorso professionale "Il miglior manager della catena di vendita al dettaglio EKONIKA" e ho ricevuto la coppa del vincitore e un prezioso premio.

Mi piace lavorare qui, mi sento fiducioso nel futuro. Il lavoro paga bene, sono interessati a te come specialista. Facciamo molto per i venditori della nostra azienda: ai bambini vengono forniti buoni per le vacanze estive, abbiamo la possibilità di visitare gratuitamente un salone di bellezza. Dopotutto, quando dai consigli su cosa è di moda e cosa è bello, tu stesso devi tenere alto il livello e avere un bell'aspetto ...

Inoltre, formiamo costantemente personale e sono sempre stato interessato a studiare.

Credo che un buon specialista non debba solo padroneggiare la tecnica di comunicazione con l'acquirente, conoscere la scienza delle materie prime, l'organizzazione del processo commerciale, ma anche cogliere alcuni momenti psicologici - quando avvicinarsi all'acquirente, da quale parte. Insegniamo aspetti così sottili del lavorare con un cliente.

L'acquirente più semplice, credo, è un uomo. Lavorare con gli uomini è abbastanza facile. Un acquirente difficile è una donna determinata ad acquistare durante il periodo dei saldi. Misura metà dell'assortimento, verrà costantemente nella speranza che ciò di cui ha bisogno sia più economico. In questo caso, devi solo essere paziente e pensare che questo è ancora il tuo potenziale acquirente. Verrà, ma un po 'più tardi.

È sempre stato e rimane importante trovare un contatto informale con il cliente, per percepire il motivo principale per l'acquisto. La mia esperienza dimostra che gli acquirenti oltre i 30 hanno maggiori probabilità di seguire il consiglio dei venditori non così giovani. Soprattutto le donne. Dopotutto, una giovane consulente non riesce ancora a capire com'è scegliere le scarpe per le gambe problematiche. Inoltre, il venditore deve essere abbastanza intelligente e parte con l'acquirente su una nota amichevole. Quindi tornerà sicuramente e porterà con sé molti più potenziali acquirenti.

La cosa principale è come l'azienda tratta le persone

SR66_Chelovech-factor_Econika-Best_3.jpgAngelica Akulicheva, manager del negozio EKONIKA-Rublevo:

- Sono venuto al commercio nel 1994. Sono venuto proprio così, non avendo la minima idea di cosa sia. L'unica cosa che in quel momento mi attraeva nella professione di venditore era l'opportunità di comunicare con le persone. Ed è così che sono venuto subito a "ECONIKA". 15 anni fa, l'azienda ha aperto il suo primo salone proprio qui, sull'autostrada Rublevskoe. Da questo negozio è iniziato l'ulteriore sviluppo dell'intera catena di cassette EKONIKA.

La pratica ha dimostrato che la comunicazione con le persone non è mai facile. Qualcuno viene da noi di cattivo umore e qualcuno, al contrario, è troppo buono. Una persona del genere spesso non sa di cosa ha bisogno. E il venditore deve capire le sue esigenze, perché è venuto. Forse è venuto per scaricare la negatività, e non di proposito, per un acquisto. Quindi devi aiutarlo a liberarsi del suo cattivo umore in modo che lasci il negozio felice in ogni caso. In effetti, chiunque comunichi con le persone dovrebbe essere un po 'uno psicologo. Devi essere in grado di sentire una persona. Lo stiamo sviluppando con esperienza, negli anni. Il cliente dovrebbe partire di buon umore e non solo ciò che ha comprato qui, ma anche il modo in cui ha comunicato con noi. Devi portare gioia alle persone. Questo è ciò che ci viene insegnato durante i corsi di formazione, lo impariamo noi stessi. Questo è uno dei valori principali della nostra azienda.

In generale, il desiderio di lavorare è influenzato non solo dalla formazione, da un programma di lavoro conveniente, dai premi e dai premi di anzianità. La cosa principale è come l'azienda tratta le persone che lavorano qui. Siamo una squadra affiatata, una squadra. Nonostante il fatto che la società stia sviluppando e aprendo nuovi saloni in tutta Mosca e che sempre più nuove persone stiano apparendo, EKONIKA ricorda tutti. Elementare: ognuno di noi riceve gli auguri di compleanno. Sembra essere un piccolo segno di attenzione, ma molto piacevole. E oggi vogliamo che superiamo la crisi che ci minaccia. Vorrei che la nostra squadra sopravvivesse, in modo da andare avanti ed emergere vittoriosi.

Abbiamo un ambiente familiare caldo

Natalya Vladimirova, venditore del negozio EKONIKA-Rublevo:

SR66_Chelovech-factor_Econika-Best_4.jpg- In questo posto c'era una volta un negozio di scarpe di Mosobuvtorg. Mi è sempre piaciuto: accogliente, calmo. C'era un'atmosfera di shopping qui. Dopo la scuola ho deciso di lavorare per un po 'e Mosobuvtorg stava solo reclutando venditori. Quindi sono entrato nel mestiere. Nel 1992, "ECONIKA" è stato aperto sul sito di questo negozio. All'inizio era una sezione, che in seguito è diventata un intero negozio. Naturalmente sono apparse immediatamente nuove attrezzature e un nuovo assortimento. L'interesse degli acquirenti è subito aumentato. La leadership è cambiata, ma la squadra è rimasta la stessa.

Ora, nella professione di venditore, quello che mi piace di più è la comunicazione costante con nuove persone. È interessante trovare un contatto, stabilire relazioni di fiducia. Questo è un lavoro specifico, perché non tutte le persone sono socievoli. È difficile con i clienti che tacciono tutto il tempo, dai quali è difficile trarre anche solo una parola: cosa vuole e per cosa è venuto al negozio. Tuttavia, cerchiamo di interessarli e di farli parlare.

Miglioriamo la nostra professionalità ogni giorno, con l'aiuto dei clienti. Due volte all'anno, prima della comparsa di una nuova raccolta, viene effettuata la formazione e la valutazione del personale. Pertanto, spesso incontriamo dipendenti di altri saloni. Comunichiamo anche al di fuori del centro di formazione. Se qualcosa non è nel nostro negozio, chiamiamo quello vicino e troviamo ciò di cui l'acquirente ha bisogno.

Abbiamo molti clienti abituali che conoscono i nostri nomi e vengono a trovare amici. Da un lato, potrebbe essere peggio: abbiamo meno traffico, rispettivamente, piccoli ricavi. D'altra parte, abbiamo un ambiente familiare molto caldo. Pertanto, a volte gli acquirenti non vengono nei negozi centrali per lo shopping, ma da noi.

Siamo una squadra e lavoriamo come una squadra

Lyudmila Drykova, responsabile del negozio EKONIKA-Bibirevo:

- Sono venuto a fare trading molto tempo fa - nel 1998. È successo quasi per caso, non mi sono mai immaginato un operaio. L'unico collegamento logico con la mia vita era che il commercio era associato alle scarpe: a quel tempo studiavo all'istituto per diventare designer di scarpe. La mia ragazza lavorava in EKONIKA, anche allora era prestigiosa. Sono venuto a lavorare per l'azienda - con essa. Ha iniziato nel primo salone "ECONIKA" - Rublevo. Poi sono andato al salone di Krasnaya Presnya, vicino a casa mia. E poi è entrata nel salone di Baumanskaya. Un anno fa, io stesso ho aperto la cassetta a Bibirevo.

Ma prima ho avuto un altro tentativo di lavorare nella mia specialità e ho lasciato "ECONIKA". È vero, non è stata assente a lungo. Per creare qualcosa di interessante dal punto di vista del design, ho bisogno di molto tempo libero, ma quando c'è un bambino piccolo il tempo è difficile da trovare. Pertanto, utilizzo il mio potenziale creativo qui, ad esempio, per creare nuove collezioni o arredare un'area di vendita.

In ECONIC sento costantemente supporto alle mie spalle: questo è importante per me. Siamo una squadra e lavoriamo come una squadra. Quando sono tornata dal congedo di maternità, sono tornata a casa mia. Di solito un tale ritorno è difficile, perché la società intorno a te sta cambiando radicalmente. Oggi cammini con tuo figlio nel parco giochi e domani ti immergi in un ambiente di lavoro. Quando si viene ricevuti proprio come a casa, è molto piacevole.

Mi piace molto anche il fatto che EKONIKA aiuti i suoi dipendenti a crescere: abbiamo molti corsi di formazione sia per i venditori che per i manager. Ciò ispira rispetto sia per il datore di lavoro che per il lavoro.

La nostra azienda non risparmia denaro a spese delle persone.

Dmitry Skladnev, manager del negozio ECONIKA su Nikolskaya:

- Sono arrivato per fare trading molto tempo fa, all'inizio degli anni '80. Mi sono laureato all'Università Commerciale di Mosca. Quando sono entrato lì, si chiamava Istituto di commercio di Mosca. All'inizio ho lavorato per la compagnia Mosodezhda e alla fine degli anni '90 sono finito in EKONIKA. Prima lavoravo qui in un'altra posizione, e nel 1998 sono arrivata al salone di Maryino. Il salone di Nikolskaya è stato aperto nel 2000 e ho lavorato qui come manager sin dall'inizio.

Nella mia giovinezza, ho attribuito il mio lavoro nel commercio alle circostanze. E oggi è già diventato il mio destino. Mi piace la comunicazione, l'opportunità di autorealizzazione. Mi piace solo quando qualcosa dipende da te. E non ci sono clienti difficili per me. Ogni persona che viene nel nostro salone è buona e necessaria. Anche se non compra niente, ha bisogno di essere servito in modo che se ne vada felice e voglia tornare qui. Questo è ciò che cerco di insegnare ai miei dipendenti. Il mio benessere e il benessere di ECONIKA nel suo complesso dipende da quanto bene servo un cliente. Se una persona arriva di cattivo umore, devi migliorarla. E non puoi entrare in situazioni di conflitto. Il cliente ha sempre ragione: questo è il nostro lavoro. Se un dipendente la pensa diversamente, non appartiene a questo posto. È più difficile per i giovani che per le ragazze rimanere in un team di vendita: vogliono tutto in una volta. Volevo anche tutto subito quando sono entrato in commercio. Ma sono arrivato negli anni Ottanta, e poi c'era una situazione diversa sia nel commercio che nel Paese.

A molte persone piace cambiare lavoro, ma finché qui non ho lavorato da nessuna parte. Inizialmente, la rete ha creato un ambiente familiare, in modo che le persone arrivassero a lavorare con lo stesso piacere con cui tornano a casa. Sto cercando di attuare questa idea nel salone di Nikolskaya. Voglio credere che lavorare qui non sia un peso per i miei dipendenti e vengono a lavorare con gioia.

So che a causa della crisi, oggi gli stipendi vengono ridotti, in molte aziende è iniziata la riduzione del personale. E sono molto contento che questi processi non ci riguardino e che la nostra azienda non risparmi denaro a spese delle persone.

La rete di cassette per scarpe EKONIKA non ha bisogno di presentazioni. Esiste sul mercato russo dal 1992 e durante questo periodo ha già aperto i suoi saloni in franchising non solo in tutto ...
3.44
5
1
2
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Omnichannel sugli scaffali. Che cos'è, a quali aziende è adatto e dovrebbero seguire questa tendenza?

Le tecnologie che utilizziamo nella vita e negli affari si stanno sviluppando rapidamente: solo negli ultimi 10 anni sono comparsi molti nuovi canali di vendita e di comunicazione con il pubblico. Questo progresso influenza il comportamento dei consumatori in un modo che non può essere...
18.03.2024 946

Problemi di vendita della tecnologia

Non c'è niente di peggio che incontrare un cliente con le parole "Ciao, posso aiutarti con qualcosa?" Perché il venditore lavora nel negozio solo per aiutare. Criticare questo modello consolidato di comunicazione con un cliente, Andrey Chirkarev, business coach ...
26.08.2013 196970

Un negozio online ha bisogno dell'omnichannel?

Secondo gli esperti, l'assortimento di negozi offline e online dovrebbe essere diverso, perché il loro pubblico target è diverso. Qual è la differenza tra il pubblico target di un normale negozio al dettaglio e il suo clone online? È necessario l’omnichannel…
10.10.2023 3372

Dubito e mi oppongo: come trovare un approccio ai clienti difficili?

Come sarebbe buono e sereno il lavoro di un venditore se i clienti fossero calmi, allegri, sapessero sempre esattamente quello che vogliono e comprassero, comprassero, comprassero! È un peccato che questo sia possibile solo nei sogni. Pertanto, non sogneremo, ma lo faremo ...
10.05.2023 6815

Come creare contenuti visivi di vendita online in base alla proposta di vendita unica identificata?

Cos'è una USP (proposta di vendita unica) e a cosa serve? Perché il servizio di creazione USP è oggi molto richiesto tra i rivenditori di moda? Come creare un USP funzionante? Risponde alle domande e fornisce indicazioni dettagliate su...
02.05.2023 5256
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio