Regole per il completamento delle vendite nel negozio online
10.06.2015 6192

Regole per il completamento delle vendite nel negozio online

Si scopre che il 68% degli ordini nei negozi online non termina mai con un acquisto, nonostante il fatto che l'acquirente abbia già inserito il suo prodotto preferito nel carrello. MasterCard e UsabilityLab hanno condotto uno studio congiunto in cui hanno identificato fastidiosi fattori che portano al rifiuto durante il processo di acquisto.

Molti visitatori dei negozi online che utilizzano i telefoni cellulari sono infastiditi dai passaggi aggiuntivi che devono essere eseguiti dopo aver fatto clic sul pulsante "aggiungi al carrello". La velocità di caricamento della pagina sul cellulare è bassa, quindi una transizione aggiuntiva al carrello o ritorno agli acquisti viene percepita negativamente. Ma la criticità di questa fase è bassa, dicono gli esperti. Ha scarso effetto sulla conversione in ordini pagati.

L'utente dovrebbe vedere chiaramente che ha già aggiunto il prodotto al carrello. Se questo momento non viene visualizzato, è possibile che il pulsante "Aggiungi al carrello" non abbia funzionato. Ciò porterà al fatto che l'acquirente fa di nuovo clic su di esso, raddoppia la quantità di merce e quindi dovrà correggerla già nel carrello. Il pulsante dovrebbe rispondere immediatamente alla pressione, dopo la prima volta dovrebbe diventare inattivo fino a quando non viene visualizzato un feedback sull'aggiunta del prodotto al carrello.

Nella pagina del carrello, l'acquirente deve assicurarsi che tutti i prodotti vengano aggiunti correttamente. Molti usano l'aggiunta al paniere per "rimandare" le merci, quindi decidono cosa rimuovere e cosa lasciare nell'ordine. Pertanto, la pagina del carrello dovrebbe contenere informazioni dettagliate sui prodotti, le loro caratteristiche, le foto dei prodotti e i collegamenti alla descrizione completa.

Spesso sui siti dei negozi online nel carrello non sono visibili informazioni importanti sul prodotto, l'utente può capire che ha aggiunto il prodotto desiderato, concentrandosi solo sul prezzo.

Inoltre, nella pagina del carrello è utile indicare se il prodotto è disponibile. Se l'utente scopre che il prodotto non è in stock, avendo già iniziato a effettuare l'ordine, molto probabilmente sarà infastidito ed è improbabile che ti restituisca di nuovo.

Al momento dell'acquisto di scarpe per gli utenti, l'opportunità di tornare è molto importante, poiché esiste un grande rischio di sbagliare con le dimensioni o lo stile. Se le informazioni sulle condizioni di reso sono presentate nella pagina del carrello, gli acquirenti saranno fiduciosi nell'affidabilità del negozio e saranno più disposti ad accettare un pagamento anticipato dell'ordine.

La modifica dell'importo dell'ordine dopo aver scelto un metodo di consegna è uno dei motivi principali per cui i visitatori dei negozi non completano l'acquisto. Se non hai mostrato informazioni sul costo della consegna in tempo, l'acquirente potrebbe semplicemente non capire perché l'importo è aumentato. Se offri la spedizione gratuita, a partire da un determinato importo dell'ordine, le informazioni al riguardo devono essere presenti nella pagina del carrello.

Non notando l'opportunità di usufruire dello sconto, l'utente può rifiutare l'acquisto. Pertanto, un'offerta per l'utilizzo di un buono sconto o di un codice promozionale dovrebbe apparire anche nella pagina del carrello. Allo stesso tempo, coloro che non hanno l'opportunità di ottenere uno sconto non sono affatto interessati a tutto ciò che è connesso. Un campo aperto per l'immissione di un codice promozionale è sconcertante, distraente o può portare l'acquirente a un servizio di sconti.

Gli utenti raramente desiderano registrarsi sul sito Web del negozio al primo acquisto. Per loro, la registrazione sta compilando campi non necessari, la necessità di ricordare o ripristinare il login e la password per accedere al sito. Inoltre, molti temono lo spam.

Non c'è da stupirsi che dicono: la vendita al dettaglio è un dettaglioSono così piccole cose che spesso influenzano il processo di acquisto. La semplice ottimizzazione del sito Web del negozio online avrà un effetto benefico sulle vendite e sulla fidelizzazione dei clienti.

Si scopre che il 68% degli ordini nei negozi online non si conclude con un acquisto, nonostante l'acquirente abbia già posticipato il prodotto che gli è piaciuto ...
3.3
5
1
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Vendite tramite marketplace. Punti di crescita e insidie

Negli ultimi anni, i mercati sono cresciuti attivamente, sottraendo quote alla vendita al dettaglio offline. E i marchi di scarpe sono ansiosi di vendere i propri prodotti attraverso queste piattaforme online, sperando di guadagnare molto di più e ampliare la propria attività. I mercati sono davvero...
27.05.2024 3686

Omnichannel sugli scaffali. Che cos'è, a quali aziende è adatto e dovrebbero seguire questa tendenza?

Le tecnologie che utilizziamo nella vita e negli affari si stanno sviluppando rapidamente: solo negli ultimi 10 anni sono comparsi molti nuovi canali di vendita e di comunicazione con il pubblico. Questo progresso influenza il comportamento dei consumatori in un modo che non può essere...
18.03.2024 2518

Problemi di vendita della tecnologia

Non c'è niente di peggio che incontrare un cliente con le parole "Ciao, posso aiutarti con qualcosa?" Perché il venditore lavora nel negozio solo per aiutare. Criticare questo modello consolidato di comunicazione con un cliente, Andrey Chirkarev, business coach ...
26.08.2013 209549

Un negozio online ha bisogno dell'omnichannel?

Secondo gli esperti, l'assortimento di negozi offline e online dovrebbe essere diverso, perché il loro pubblico target è diverso. Qual è la differenza tra il pubblico target di un normale negozio al dettaglio e il suo clone online? È necessario l’omnichannel…
10.10.2023 4102

Dubito e mi oppongo: come trovare un approccio ai clienti difficili?

Come sarebbe buono e sereno il lavoro di un venditore se i clienti fossero calmi, allegri, sapessero sempre esattamente quello che vogliono e comprassero, comprassero, comprassero! È un peccato che questo sia possibile solo nei sogni. Pertanto, non sogneremo, ma lo faremo ...
10.05.2023 7877
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio