I malati dovevano aprire nuove fabbriche in Russia
13.11.2010 7793

I malati dovevano aprire nuove fabbriche in Russia

Qual è stato l'anno 2009 per calzaturieri e pellettieri e cosa sta succedendo ora ai produttori nazionali? Secondo l'Unione russa dei pellettieri e calzolai (RSCO), nel 2009 il nostro paese ha prodotto 1,94 miliardi di metri quadrati. dm di pelle naturale (tasso di crescita - 74,4%) e 57,8 milioni di paia di scarpe (102,3%). Nel primo trimestre 2010 i conciatori hanno iniziato a recuperare i volumi, aumentando la produzione di pelli al cromo del 20,9%, mentre la produzione di calzature nel suo complesso è aumentata del 26,2% e la produzione, comprese le calzature per bambini, del 35,8%.

SR78_Perekrestok_Union_2.jpgL'esportazione di articoli in pelle nel 2009 è stata di $ 155,6 milioni, in calo del 30%, in natura, dell'8,7%. L'importazione ufficiale di scarpe è diminuita del 22% (223 milioni di paia contro 286 milioni di paia nel 2008). La redditività della produzione di pelle è stata dell'1,8%, la produzione di scarpe - 8%. Il numero di capi di bestiame è diminuito di 400 mila capi, ovvero del 2%, il che ha comportato una riduzione della base di materie prime per conciatori e un forte aumento dei prezzi delle materie prime in pelle.

Alla riunione annuale di maggio, i membri della RSKO hanno concluso che era quasi impossibile aprire un nuovo impianto di produzione o costruire legalmente strutture esistenti. Nelle regioni, le domande sull'assegnazione di limiti aggiuntivi alle risorse energetiche non vengono quasi risolte. Il numero di ostacoli amministrativi non sta diminuendo.

L'anno scorso RSKO ha partecipato attivamente all'adozione del decreto del governo della Federazione Russa n. 372 del 30 aprile 2009, in base al quale alcuni tipi di articoli in pelle e calzature sono importati esenti dall'IVA al momento dell'importazione nel nostro paese. Sfortunatamente, le dogane regionali ostacolano l'attuazione di questo documento, sebbene se il decreto funzionasse a pieno titolo, i risparmi reali nel pagamento dei dazi e dell'IVA per le imprese potrebbero raggiungere i 70 milioni di rubli.

Uno dei maggiori produttori russi, la società Unichel, nel 2009 stava attivamente sviluppando la propria rete di vendita al dettaglio. Secondo il direttore generale di Unichel Vasily Denisenko, l'azienda ha dovuto accelerare l'apertura di nuovi negozi: 50 negozi sono stati aperti in un anno invece dei soliti 30-40. Allo stesso tempo, il 70% delle scarpe prodotte è stato venduto attraverso la rete di vendita al dettaglio di marca. La produzione di calzature è aumentata di 120mila paia all'anno. C'è stata un'opportunità per attirare un buon personale. Sono stati investiti 30 milioni di rubli nel rinnovamento della produzione, è stata installata una nuova linea di produzione nello stabilimento di Orenburg e nuove attrezzature per il serraggio delle scarpe sono state installate a Zlatoust. L'azienda prevede che nel 2010 la produzione di calzature aumenterà di 300mila paia all'anno. "Se prendi misure chiare, verificate e ponderate", ritiene il direttore generale di "Unichel", "allora puoi lavorare in Russia in modo molto più efficiente". Anche se, alla domanda su cosa si può fare per aprire nuovi calzaturifici nel Paese, Vasily Denisovich ha risposto con triste ironia che per questo “devono comparire i malati. Con denaro gratuito. " Occorrono troppi sforzi e denaro per ottenere le condizioni tecniche per la costruzione, l'allacciamento alle reti elettriche e tutte le autorizzazioni necessarie. E puoi contare sul 7-10% del profitto annuo in un futuro incerto.

Allo stesso tempo, la vendita al dettaglio con marchio Unichel è cresciuta del 148% l'anno scorso. Il volume delle consegne di altre società alla rete di vendita al dettaglio è stato di 1 milione di paia. La strategia di vendita al dettaglio nel 2009 si è basata sul cambiamento dell'assortimento, che si è spostato verso le preferenze dei giovani (l'inverno è diventato più adeguato, l'estate è diventata più colorata), un cambiamento nei fornitori e nel concetto di negozio dell'azienda. Il design del negozio è diventato più luminoso, l'arancione è stato scelto come colore aziendale. Secondo Vasily Denisenko, la decisione è stata costosa, ma l'atteggiamento dei clienti nei confronti dei negozi ha iniziato a cambiare.

La società non si discostò dal suo principio invariabile - prima di tutto, per utilizzare le basi di negoziazione dei membri della RSKO. Di conseguenza, il commercio è stato di 2,8 miliardi di rubli, mentre i prezzi al dettaglio sono aumentati solo del 5-7%.

Qual è stato l'anno 2009 per calzolai e conciatori e cosa sta succedendo ai produttori nazionali adesso?
5
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Risultati della tavola rotonda dei calzolai con il Ministero dell'Industria e del Commercio della Federazione Russa, CRPT, NOBS e Wildberries

Il 15 settembre presso l'hotel Holiday Inn Sokolniki a Mosca si è tenuto un incontro strategico dei rappresentanti del Ministero dell'Industria e del Commercio della Federazione Russa, della CRPT, dell'Unione Nazionale delle Calzature (NOBS) e del più grande mercato russo Wildberries. All'incontro hanno partecipato...
18.09.2023 4663

Annuario mondiale delle calzature: la produzione globale di calzature raggiunge i 23,9 miliardi di paia ed è tornata ai livelli pre-pandemia

L'associazione portoghese dei produttori di calzature APICCAPS ha pubblicato la 13a edizione del bollettino statistico internazionale World Footwear Yearbook per il 2023, secondo il quale, nel 2022, la produzione e l'esportazione di scarpe nel mondo sono aumentate del 7,6% e…
28.07.2023 5750

Come raddoppiare le vendite di un negozio di scarpe?

Gli ultimi due anni sono stati così generosi di imprevisti che pensi involontariamente: "È necessario pianificare?" Tuttavia, devi pianificare. Il piano di vendita è il punto di riferimento per la tua attività. Pertanto, l'esperta di SR Maria Gerasimenko dà ...
11.07.2023 4929

Nuova direzione delle fiere ad Alma-Ata: Euro Shoes @ Elite Line & CAF

Euro Shoes entra in nuovi mercati e annuncia il lancio di un progetto espositivo ad Alma-Ata. La fiera all'ingrosso di scarpe, abbigliamento, pelle, pellicce e accessori Euro Shoes @ Elite Line si terrà in Kazakistan dal 30 luglio al 1 agosto 2023…
04.07.2023 3767

Tavola rotonda con i rappresentanti dei calzaturifici del Daghestan con il supporto del Ministero dell'Industria e del Commercio e della NOBS

Il 17-18 maggio si è tenuta a Makhachkala una tavola rotonda con produttori di scarpe e imprese del progetto strategico della Repubblica del Daghestan “Città…
23.05.2023 4459
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio