Rieker
Come fare soldi con il patriottismo
25.03.2015 5728

Come fare soldi con il patriottismo

Un aumento del grado di umore patriottico nella società si rifletteva inevitabilmente nella moda e nella vendita al dettaglio. Sullo sfondo delle catastrofi economiche, questa tendenza è inclusa nel contesto degli scenari di marketing anticrisi e delle politiche di assortimento, che si esprimono nell'aumento della quota di marchi nazionali nel portafoglio marchi e nella formazione della proposta nel suo insieme.

Ad esempio, uno dei leader del mercato russo delle calzature Zenden ha utilizzato temi anti-sanzioni per l'allestimento delle vetrine. Lo slogan "Mettiamo le nostre azioni sulle sanzioni", secondo i rappresentanti di Zenden, riflette l'orientamento sociale dell'azienda, la sua solidarietà con i consumatori di fronte alle più dure pressioni esterne sul paese, nonché la posizione personale del management e del personale della rete russa. "Il popolo russo ha sempre avuto una buona tradizione di consolidamento di fronte a nuove minacce e difficoltà", commenta l'azienda. - Le persone che lavorano per Zenden, come la maggior parte dei cittadini del nostro paese, sono oltraggiate dall'applicazione ingiusta delle sanzioni, che, di fatto, sono un tentativo di discriminare la nostra patria - la Russia, un paese con un grande e glorioso passato, presente e futuro. Il patriottismo di questi tempi non è solo una moda o un fenomeno sociale. Il patriottismo è la nostra risposta alla sfida ". Il consolidamento della società di fronte a nuove minacce e azioni ingiuste nei confronti del nostro paese richiede azioni di business socialmente responsabili, prezzi equi per i beni prodotti e venduti, secondo Zenden. “Abbiamo sempre cercato di mantenere i prezzi a un livello socialmente accettabile e continuiamo a farlo ora nelle difficili condizioni della crisi e delle sanzioni. Nonostante l'aumento del prezzo di acquisto delle materie prime e la diminuzione dei margini, Zenden sta cercando di mantenere bassi i prezzi dei prodotti ", affermano i rappresentanti del marchio. Nell'ambito del programma di sostituzione delle importazioni, la politica dell'azienda è volta sia ad aumentare la quota di merci dei fornitori russi nella rete, sia a rilanciare la produzione russa in generale.

È interessante notare che la scommessa sul russo sembra essere vantaggiosa per i produttori di scarpe non solo nel nostro paese, ma anche all'estero. Le ex modelle Daria Sokolova e Veronica Yurchenko hanno deciso di iniziare a produrre stivali di feltro alla moda mentre vivevano a Londra. In primo luogo, è sembrato importante per loro supportare il produttore russo. In secondo luogo, questa era un'idea di marketing: fino ad ora, un marchio con le parole Made in Russia è considerato esotico nel Regno Unito e suscita interesse. Hanno inventato un nome da associare alla Russia: Misha Valenki. Abbiamo sviluppato il design: il risultato è una silhouette tradizionale con piccoli dettagli curati: cinturini o applicazioni. È vero, la produzione doveva essere situata in una fabbrica di famiglia in Finlandia, che dal 1927 produce stivali di feltro utilizzando la tecnica dell'infeltrimento, tradizionale per la Russia pre-rivoluzionaria. La collaborazione con la fabbrica di Yaroslavl non ha funzionato: la qualità degli stivali di feltro non ha resistito alle critiche. Durante il primo anno di attività le ragazze hanno venduto circa 500 paia, ma il negozio non ha ancora profitti. Le spese principali vanno allo stoccaggio delle scarpe in un magazzino vicino a Londra e alla promozione del marchio. Comunque sia, l'idea, inizialmente rivolta agli stranieri, si è innamorata degli acquirenti di lingua russa, la cui quota è del 50%.

Quanto tempo durerà la tendenza patriottica e quanto successo commerciale sarà sconosciuto. Ma è molto chiaro che offre ai produttori nazionali un'opportunità unica di conquistare la propria quota di mercato e guadagnare rapidamente la fedeltà dei clienti.

Un aumento del grado di umore patriottico nella società si rifletteva inevitabilmente nella moda e nella vendita al dettaglio.
5
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

"C'era una luce alla fine del tunnel ..." I partecipanti del mercato calzaturiero sulla situazione del settore.

Il 2020 è diventato un anno di crisi per il settore reale dell'economia e dell'industria calzaturiera. Shoes Report ha parlato con le società all'ingrosso, con Mikhail Kryuchkov, il capo della società di distribuzione Paloma, che rappresenta una serie di calzature spagnole sul mercato russo ...
22.12.2020 6733

Stagione morta. Cosa trasformerà la quarantena Covid-19 per la vendita al dettaglio di scarpe

La vendita al dettaglio di scarpe riprende le operazioni a Mosca e nelle regioni, calcola le perdite, valuta le prospettive. Due mesi e mezzo di inattività si sono rivelati un serio test per ...
01.06.2020 16745

10 principali tendenze nel commercio al dettaglio per i prossimi 3 anni

Dieci tendenze principali emergenti nell'ultimo anno, che determineranno lo sviluppo del commercio mondiale nel prossimo futuro
11.03.2020 20682

La marcatura delle scarpe è iniziata. MTCT nominato operatore del progetto pilota di etichettatura

Il 1 ° giugno 2018 è stato lanciato un progetto pilota per la marcatura delle scarpe in Russia, finora su base volontaria. L'operatore di sistema è stato nominato una sussidiaria del Centro per lo sviluppo di tecnologie avanzate "Operatore CRPT", creato per implementare l'Unified National ...
23.07.2018 10710

Chipping shoes: essere o non essere

La proposta del Ministero dell'Industria e del Commercio della Russia sulla marcatura (scheggiatura) delle scarpe ha causato un'accesa discussione tra esperti e partecipanti alla scarpa ...
10.08.2017 30995
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio