Contrassegnare le scarpe per l'outsourcing è la via d'uscita! I dirigenti di AXA condividono le loro esperienze di successo
16.08.2019 8207

Contrassegnare le scarpe per l'outsourcing è la via d'uscita! I dirigenti di AXA condividono le loro esperienze di successo

Ora che l'etichettatura è diventata obbligatoria, la maggior parte delle aziende si chiede: cosa fare? Acquistare attrezzature costose, assumere dipendenti aggiuntivi, formarli - tutto ciò comporta grandi investimenti e i rischi vanno in rosso. Un'altra cosa è se qualcuno è pronto ad assumersi tutti i problemi e salvarli da spese inutili. Nei precedenti numeri di Shoes Report, abbiamo scritto dei piani dell'azienda. Axa per contrassegnare scarpe di terze parti. Quando i piani si sono avverati, abbiamo deciso di chiedere agli esperti dell'azienda i progressi e i primi successi. Dmitry Lavrukhin, direttore generale di AXA, e Alexander Senko, direttore della tecnologia informatica di AXA, rispondono in dettaglio alle domande della redazione.

Dmitry Lavrukhin Dmitry Lavrukhin - CEO di AXA
Alexander Senko Alexander Senko - Direttore IT presso AXA

Shoes Report (SR): Quali risultati di etichettatura hai raggiunto finora?

Dmitry Lavrukhin (D.L.): Ad oggi, abbiamo sviluppato il nostro sistema IT per l'etichettatura, che si chiama ARME (Labeling Workstation - Ed.). Nel giugno 2019, è stato introdotto con successo nella nostra fabbrica italiana. Lo abbiamo testato a fondo, funziona in modo efficiente e senza interruzioni. Al momento, siamo in fase di negoziazione con diverse aziende calzaturiere sulla sua attuazione e sull'ulteriore etichettatura sull'esternalizzazione.

Alexander Senko (A.S.): Da un punto di vista tecnico, la maggior parte dei processi aziendali necessari sono già stati implementati, la funzionalità è pronta per essere messa in circolazione e il trasferimento dei codici di marcatura ad altre persone giuridiche è possibile.

Shoes Report (SR): Hai esperienza nell'integrazione di sistemi di etichettatura con aziende e produttori europei?

D.L.: Alcune società europee non hanno accettato di utilizzare il software che abbiamo sviluppato. A questo proposito, è stato istituito lo scambio di codici di marcatura tra i nostri sistemi. Ad esempio, è stato possibile integrarsi con un programma chiamato Calzaturificio. Il livello del nostro software elimina quasi completamente il fattore umano, che indica la sua alta qualità.

Shoes Report (SR): il tuo sistema è adattato per l'etichettatura nei magazzini?

D.L.: Il sistema ARME è stato adattato con successo per la marcatura nei magazzini. La soluzione è completamente pronta, quindi abbiamo già firmato contratti con quattro società per implementare il nostro sistema. Questi sono partner europei che hanno accettato di darci il servizio completo di etichettatura. Al momento, stiamo negoziando con uno dei magazzini partner in Germania. Stiamo sviluppando con successo in questa direzione.

Shoes Report (SR): hai intenzione di andare oltre la semplice etichettatura delle scarpe?

D.L.: Sì, facciamo parte di un progetto pilota di etichettatura. Poiché è quasi completamente identico al progetto calzaturiero, prevediamo di fornire servizi di etichettatura alle aziende manifatturiere. Inoltre, siamo pronti per le trattative con tutte le aziende che saranno interessate ai nostri servizi.

Shoes Report (SR): Etichetterai gli avanzi?

D.L.: Sì, abbiamo già ricevuto richieste da aziende che desiderano ricevere questo servizio tramite l'outsourcing.

A.S.: Per questi compiti, è stata acquistata l'attrezzatura necessaria ed è stato sviluppato un algoritmo speciale, con schemi di funzionamento, stampa e trasmissione di codici di marcatura.

Intervistato da Ekaterina Sergeeva.

Ora che l'etichettatura è diventata obbligatoria, la maggior parte delle aziende si chiede: cosa fare? Per acquistare attrezzature costose, assumere dipendenti aggiuntivi, addestrarli - tutto ciò porta con sé ...
3.02
5
1
2
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Risultati della tavola rotonda dei calzolai con il Ministero dell'Industria e del Commercio della Federazione Russa, CRPT, NOBS e Wildberries

Il 15 settembre presso l'hotel Holiday Inn Sokolniki a Mosca si è tenuto un incontro strategico dei rappresentanti del Ministero dell'Industria e del Commercio della Federazione Russa, della CRPT, dell'Unione Nazionale delle Calzature (NOBS) e del più grande mercato russo Wildberries. All'incontro hanno partecipato...
18.09.2023 4617

Annuario mondiale delle calzature: la produzione globale di calzature raggiunge i 23,9 miliardi di paia ed è tornata ai livelli pre-pandemia

L'associazione portoghese dei produttori di calzature APICCAPS ha pubblicato la 13a edizione del bollettino statistico internazionale World Footwear Yearbook per il 2023, secondo il quale, nel 2022, la produzione e l'esportazione di scarpe nel mondo sono aumentate del 7,6% e…
28.07.2023 5589

Come raddoppiare le vendite di un negozio di scarpe?

Gli ultimi due anni sono stati così generosi di imprevisti che pensi involontariamente: "È necessario pianificare?" Tuttavia, devi pianificare. Il piano di vendita è il punto di riferimento per la tua attività. Pertanto, l'esperta di SR Maria Gerasimenko dà ...
11.07.2023 4850

Nuova direzione delle fiere ad Alma-Ata: Euro Shoes @ Elite Line & CAF

Euro Shoes entra in nuovi mercati e annuncia il lancio di un progetto espositivo ad Alma-Ata. La fiera all'ingrosso di scarpe, abbigliamento, pelle, pellicce e accessori Euro Shoes @ Elite Line si terrà in Kazakistan dal 30 luglio al 1 agosto 2023…
04.07.2023 3737

Tavola rotonda con i rappresentanti dei calzaturifici del Daghestan con il supporto del Ministero dell'Industria e del Commercio e della NOBS

Il 17-18 maggio si è tenuta a Makhachkala una tavola rotonda con produttori di scarpe e imprese del progetto strategico della Repubblica del Daghestan “Città…
23.05.2023 4431
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio