Rieker
Mercato delle scarpe in Cina
28.01.2015 16843

Mercato delle scarpe in Cina

In condizioni di impennata della valuta, riduzione del margine commerciale e calo delle attività dei consumatori, molti imprenditori russi si trovano nel continente asiatico in cerca di nuovi fornitori. Come per anticipare tale interesse, i fornitori cinesi hanno iniziato a costruire il marchio made in China, formando cluster di scarpe su larga scala e ricevendo supporto a livello statale. Cosa sta succedendo sul mercato nazionale delle scarpe in Cina e le esportazioni del Paese continueranno a crescere?

Interesse nazionale

Secondo Euromonitor, il reddito medio della popolazione cinese continua a crescere e con esso la domanda di scarpe da parte dei consumatori. Secondo le previsioni di Euromonitor, il mercato calzaturiero del Paese manterrà dinamiche positive nei prossimi anni, ma il tasso di crescita non sarà così impressionante. L'anno scorso la crescita è stata di 320 miliardi di yuan, pari a circa 52 miliardi di dollari USA. Nel 2012, il consumo di scarpe nel segmento di media e sopra la media ha iniziato a crescere, ma il dato medio per il paese rimane basso - solo 1,11 paia.

tavolo

Industria calzaturiera in Cina (tenendo conto del primo trimestre 2014)


Volume dei prezzi

Numero di coppie

Controllo medio

Fatturato (in milioni di $ US)

Posizionare nella classifica mondiale

Fatturato (in milioni di paia)

Posizionare nella classifica mondiale

In $ US

Esportazioni

48/145

1

10/577

1

4,55

importazioni

1/710

14

56

43

30,80

produzione



14/200

1


consumo



3/679

1


I modelli di consumo di calzature maschili e femminili sono diversi l'uno dall'altro. Gli uomini in Cina tendono ad attribuire maggiore importanza al design del modello, privilegiando i classici. Le donne prestano maggiore attenzione alla conformità di questo o quel modello alle tendenze mondiali. È abbastanza logico che le donne siano le principali consumatrici di calzature nel paese.

Secondo un sondaggio condotto da Union of Hong Kong Trade Development, negli ultimi 12 mesi, almeno due paia di scarpe in pelle sono state acquistate da quasi l'84,9% degli intervistati. Il costo medio degli intervistati per ogni paio di scarpe in pelle era di 1075 yuan. Quasi l'80% degli intervistati visita i centri commerciali e i grandi magazzini almeno una volta al mese, principalmente nei fine settimana e nei giorni festivi.

Il mercato delle calzature in plastica sta crescendo a un ritmo più lento: secondo ask.com, 527 fabbriche di scarpe in Cina producono scarpe realizzate con materiali sintetici.

I principali consumatori di calzature casual e sportive sono i giovani tra i 18 ei 30 anni, gli studenti e gli impiegati. Sono piuttosto esigenti non solo sulla qualità, ma anche sull'immagine del marchio e sulla personalità del modello. Tra tutti i prodotti dei marchi sportivi, sono le calzature il più importante in termini di costruzione del marchio, il suo distacco dalla concorrenza. Negli ultimi anni, oltre ai leader di mercato Nike, Adidas e Li Ning, hanno guadagnato slancio anche altre aziende locali come 361, Anta, Toread.

Concorrenza interna

Secondo Su Chayung, presidente della China Leather Industry Association oggi, "i problemi principali del settore sono l'aumento del costo del lavoro, la carenza di manodopera in alcuni, soprattutto nelle zone costiere, e la concorrenza piuttosto elevata da parte di altri produttori asiatici".

Per ottimizzare i costi e aumentare i profitti, molte aziende stanno modernizzando la produzione, cambiando i sistemi di gestione. Alcune grandi aziende hanno spostato le loro fabbriche dalle province costiere alle regioni centrali del paese, dove la manodopera costa meno. “L'industria della pelle e delle calzature in Cina è nelle prime fasi di ristrutturazione. L'intero processo di ammodernamento richiederà da uno a due anni e porterà alla chiusura di piccole attività che non sono in grado di soddisfare gli elevati standard ambientali di produzione ”, afferma Su Chayung. "L'industria gioca un ruolo enorme nello sviluppo dell'economia nazionale, ma molte aziende hanno problemi ambientali che devono essere affrontati".

Attualmente, il paese ha sviluppato quattro cluster principali del settore calzaturiero. Il primo si trova nel sud del paese nella provincia del Guangdong con centri di produzione a Guangzhou e Dongguan. Qui ci sono fabbriche principalmente concentrate che cuciono scarpe di un segmento di prezzo elevato. Nella provincia di Zheyyang, principalmente nelle città di Wenzhou e Taizhou, hanno sede le aziende produttrici di scarpe del segmento medio e basso. Molti di loro si concentrano sul rilascio di soli modelli maschili. Nell'ovest del paese, nelle città di Chengdu e Chongqing, le imprese del settore calzaturiero producono modelli femminili del segmento medio e basso. Il quarto cluster si trova intorno alle città di Quanzhou e Jinjiang, fabbriche locali focalizzate sulla produzione di scarpe sportive.

La concorrenza non esiste solo tra i produttori locali, le aziende degli Stati Uniti e di paesi europei come Italia e Spagna intervengono nella lotta per gli acquirenti in Cina, ma dominano il segmento dei prezzi elevati. I prodotti delle joint venture con sede a Taiwan e Hong Kong rappresentano la parte del leone delle scarpe nel segmento di prezzo medio. Tuttavia, è in questo segmento che i produttori cinesi sono riusciti a rafforzare la loro presenza negli ultimi anni. Ma, come prima, la maggior parte delle aziende locali competono tra loro principalmente nel mercato delle calzature economiche. La maggiore concorrenza ha portato a un'ulteriore segmentazione del mercato. Secondo gli analisti, tali processi porteranno a un miglioramento della qualità del prodotto, a un rafforzamento della componente immagine dei marchi.

Politica di esportazione

La Cina è il più grande produttore di scarpe al mondo ed esportatore. Il paese mostra un significativo surplus commerciale nel mercato delle calzature. Nel 2013, la produzione di calzature cinesi ha raggiunto un nuovo record di 14,2 miliardi di paia. Tre quarti di questi, per un valore di 48,1 miliardi di dollari, sono stati esportati, il che era dell'8,5% in più rispetto all'anno precedente. Negli ultimi quattro anni, tuttavia, la crescita delle esportazioni annuali è stata leggermente, ma in costante calo.

Secondo il rapporto dell'Unione nazionale dei conciatori e calzolai della Cina, le principali imprese dell'industria leggera a Guangzhou lo scorso anno hanno registrato un aumento delle loro entrate. Lo scorso 2013, le esportazioni sono state pari a 3,41 miliardi di paia di scarpe per un importo di 13,92 miliardi di dollari USA. Allo stesso tempo, il numero totale di scarpe esportate è diminuito del 5,9% rispetto all'anno precedente, tuttavia il valore totale delle merci esportate è aumentato del 5,2%.

Le vendite del Gruppo Anta sono aumentate del 2014% nella prima metà del 28,3, Qiaodan ha registrato un aumento di oltre il 10%, dovuto a contratti con diversi marchi globali per cucire lotti di scarpe. Le vendite di scarpe in Cina nella prima metà del 2014 sono aumentate del 9,6%, raggiungendo oltre $ 50 miliardi. Secondo la stessa fonte, le esportazioni di scarpe nel semestre sono state di 5,3 miliardi di paia, con un incremento di circa lo 0,2%, che è stato del 12,2% su base annua, raggiungendo $ 24,5 miliardi. 438 milioni di paia erano montati in pelle, con un valore di $ 5900000000 miliardi (un aumento del 15% in volume e del 19% in valore).

Nel 2013, il volume delle esportazioni di scarpe dal Guangdong negli Stati Uniti, in Africa, in America Latina e nell'UE è diminuito in un modo o nell'altro. Questi 5 mercati rappresentano il 76,5 percento delle esportazioni totali di calzature della provincia. Di recente, tuttavia, si è registrato un calo delle esportazioni di scarpe cinesi in queste regioni con un aumento simultaneo delle esportazioni in Africa, ASEAN e Medio Oriente. Le forniture all'ingrosso di scarpe dalla Cina alla Russia sono caratterizzate da un tasso di crescita stabile.

Principali partner commerciali


Volume dei prezzi

Numero di coppie

Controllo medio

Fatturato (in milioni di $ US)

Posizionare nella classifica mondiale

Fatturato (in milioni di paia)

Posizionare nella classifica mondiale

In $ US

Esportazioni

48/145

1

10/577

1

4,55

importazioni

1/710

14

56

43

30,80

produzione



14/200

1


consumo



3/679

1


Il fatturato totale degli scambi sino-russi tra gennaio e ottobre 2014 è aumentato del 7,1% rispetto ai primi dieci mesi del 2013 e ammonta a 78,9 miliardi di dollari. Il tasso di crescita del commercio russo-cinese tra gennaio e ottobre ha superato il tasso di crescita del fatturato totale del commercio estero della Cina, che è cresciuto del 3,8% in termini annuali in questo periodo. Le esportazioni cinesi in Russia sono cresciute nei primi dieci mesi del 2014 del 10,1% in termini annuali, raggiungendo $ 44,3 miliardi, le importazioni di merci russe in Cina sono aumentate del 3,4%, a $ 34,6 miliardi.

Le calzature più popolari fornite alla Russia dalla Cina sono considerate calzature in gomma e plastica (molto spesso questi materiali vengono utilizzati nelle suole): questo tipo rappresenta oltre il 60% delle esportazioni totali. Inoltre, gli acquirenti russi ordinano spesso scarpe cinesi in tessuto (o stracci). I primi tre in termini di forniture dalla Cina sono chiusi dalle calzature in pelle, la cui quota aumenta ogni anno.

Nelle condizioni di aumenti di valuta, riduzione del margine commerciale e calo delle attività dei consumatori, molti imprenditori russi si trovano nei paesi asiatici in cerca di nuovi fornitori ...
3.1
5
1
2
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

"C'era una luce alla fine del tunnel ..." I partecipanti del mercato calzaturiero sulla situazione del settore.

Il 2020 è diventato un anno di crisi per il settore reale dell'economia e dell'industria calzaturiera. Shoes Report ha parlato con le società all'ingrosso, con Mikhail Kryuchkov, il capo della società di distribuzione Paloma, che rappresenta una serie di calzature spagnole sul mercato russo ...
22.12.2020 6630

Stagione morta. Cosa trasformerà la quarantena Covid-19 per la vendita al dettaglio di scarpe

La vendita al dettaglio di scarpe riprende le operazioni a Mosca e nelle regioni, calcola le perdite, valuta le prospettive. Due mesi e mezzo di inattività si sono rivelati un serio test per ...
01.06.2020 16666

10 principali tendenze nel commercio al dettaglio per i prossimi 3 anni

Dieci tendenze principali emergenti nell'ultimo anno, che determineranno lo sviluppo del commercio mondiale nel prossimo futuro
11.03.2020 20616

La marcatura delle scarpe è iniziata. MTCT nominato operatore del progetto pilota di etichettatura

Il 1 ° giugno 2018 è stato lanciato un progetto pilota per la marcatura delle scarpe in Russia, finora su base volontaria. L'operatore di sistema è stato nominato una sussidiaria del Centro per lo sviluppo di tecnologie avanzate "Operatore CRPT", creato per implementare l'Unified National ...
23.07.2018 10648

Chipping shoes: essere o non essere

La proposta del Ministero dell'Industria e del Commercio della Russia sulla marcatura (scheggiatura) delle scarpe ha causato un'accesa discussione tra esperti e partecipanti alla scarpa ...
10.08.2017 30944
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio