I calzolai sono sicuri che non ci saranno divieti sulle scarpe europee :Ото: shutterstock
14.08.2014 4337

I calzolai sono sicuri che non ci saranno divieti sulle scarpe europee

L'introduzione di un divieto di fornitura di numerosi prodotti alimentari provenienti da paesi che hanno annunciato sanzioni anti-russe è preoccupante non solo per gli operatori di negozi di alimentari. Alcuni rivenditori di calzature e abbigliamento hanno già avvertito i loro investitori di possibili interruzioni dei processi aziendali in Russia e Ucraina.

Non ci sono ragioni oggettive per il panico, tuttavia l'atmosfera generale sul mercato è cauta. La maggior parte delle aziende intervistate da Shoes Report si è astenuta dal commentare questo argomento.

Alcuni sono cauti con le previsioni. “Alba funziona normalmente. Nel pool dei nostri fornitori ci sono più di 70 fabbriche situate sia nel Vecchio che nel Nuovo Mondo ”, ha risposto con moderazione Stanislav Koloskov, Direttore Marketing e Pubblicità di Alba.

Ma ci sono quelli che sono completamente ottimisti. "È improbabile che le sanzioni colpiscano vestiti e scarpe", afferma Dmitry Politov, analista di marketing di Soho. - A differenza dei prodotti, nel nostro paese queste categorie di prodotti sono prodotte in quantità molto ridotte. Anche la quota di importazioni dall'America è ridotta. Forse la situazione attuale in relazione a un aumento dei sentimenti patriottici influenzerà la lealtà verso marchi specifici. Ma dubito che tutti coloro che hanno precedentemente acquistato Tommy Hilfiger rifiuteranno gli acquisti a favore dei marchi russi. La nostra attività è legata alla classe media, che percepisce ciò che sta accadendo in modo molto adeguato, non ci sono acclamazioni tra di loro. "

L'introduzione di un divieto di fornitura di una serie di prodotti alimentari da paesi che hanno annunciato sanzioni anti-russe sta destando preoccupazione non solo per gli operatori di drogheria ...
5
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Risultati della tavola rotonda dei calzolai con il Ministero dell'Industria e del Commercio della Federazione Russa, CRPT, NOBS e Wildberries

Il 15 settembre presso l'hotel Holiday Inn Sokolniki a Mosca si è tenuto un incontro strategico dei rappresentanti del Ministero dell'Industria e del Commercio della Federazione Russa, della CRPT, dell'Unione Nazionale delle Calzature (NOBS) e del più grande mercato russo Wildberries. All'incontro hanno partecipato...
18.09.2023 4589

Annuario mondiale delle calzature: la produzione globale di calzature raggiunge i 23,9 miliardi di paia ed è tornata ai livelli pre-pandemia

L'associazione portoghese dei produttori di calzature APICCAPS ha pubblicato la 13a edizione del bollettino statistico internazionale World Footwear Yearbook per il 2023, secondo il quale, nel 2022, la produzione e l'esportazione di scarpe nel mondo sono aumentate del 7,6% e…
28.07.2023 5456

Come raddoppiare le vendite di un negozio di scarpe?

Gli ultimi due anni sono stati così generosi di imprevisti che pensi involontariamente: "È necessario pianificare?" Tuttavia, devi pianificare. Il piano di vendita è il punto di riferimento per la tua attività. Pertanto, l'esperta di SR Maria Gerasimenko dà ...
11.07.2023 4800

Nuova direzione delle fiere ad Alma-Ata: Euro Shoes @ Elite Line & CAF

Euro Shoes entra in nuovi mercati e annuncia il lancio di un progetto espositivo ad Alma-Ata. La fiera all'ingrosso di scarpe, abbigliamento, pelle, pellicce e accessori Euro Shoes @ Elite Line si terrà in Kazakistan dal 30 luglio al 1 agosto 2023…
04.07.2023 3708

Tavola rotonda con i rappresentanti dei calzaturifici del Daghestan con il supporto del Ministero dell'Industria e del Commercio e della NOBS

Il 17-18 maggio si è tenuta a Makhachkala una tavola rotonda con produttori di scarpe e imprese del progetto strategico della Repubblica del Daghestan “Città…
23.05.2023 4397
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio