Unichel: il nostro obiettivo è quello di dare il prezzo più basso sulle scarpe in vera pelle
14.05.2019 9237

Unichel: il nostro obiettivo è quello di dare il prezzo più basso sulle scarpe in vera pelle

Come nell'era dell'alta concorrenza e del basso potere d'acquisto, non solo per rimanere a galla, ma anche per aumentare le vendite del 20%, ha affermato Vladimir Denisenko, direttore generale dell'azienda di scarpe Unichel.

Vladimir Denisenko Vladimir Denisenko - CEO "Azienda di calzature Unichel", vicepresidente dell'Unione Russa di conciatori e calzolai (RSKO)

Come caratterizzi l'attuale situazione del mercato?

Negli ultimi 5 anni abbiamo assistito a una diminuzione del potere d'acquisto. Questa è una tendenza generale, che si manifesta a vari livelli in diverse aree. Vi è un flusso di acquirenti verso il segmento inferiore e il prezzo è diventato il fattore determinante per l'acquisto. Tutti sentono la tensione nel commercio. L'anno scorso siamo riusciti a mantenere il nostro volume di vendite precedente solo aprendo nuovi negozi.

Dai nostri clienti vediamo che le persone hanno iniziato a scegliere attentamente, confrontare prezzi e qualità. E, nonostante la fedeltà alla marca, stanno cercando un'alternativa in altri segmenti.

Quale strategia di prezzo segui?

Per salvare i nostri clienti, dobbiamo spostarci nel prezzo. Perché è impossibile non ammettere che ci sono sintetici economici, molte scarpe di contrabbando. Sì, questo prodotto non è salutare, ma le persone lo scelgono quando hanno il compito di indossare le scarpe di due o tre bambini. Pertanto, abbiamo condotto un lavoro su larga scala con i fornitori di materiali e componenti per la ricerca di simili in tutte le sue proprietà, ma a un prezzo inferiore. Inoltre, hanno convinto i fornitori a non aumentare i prezzi a causa dell'aumento dell'IVA. In alcuni modelli, la fodera in pelle è stata sostituita con tessuti o pelle più economica, la fodera in fodera era la stessa pelle che ha le proprietà della pelle in termini di usura e tutte le altre caratteristiche, ma potrebbe non sembrare così prestigiosa nell'aspetto. Puoi utilizzare materiali più economici, la cosa principale è che il desiderio di ridurre i costi di produzione non dovrebbe influire sulla qualità. Ciò significa che continueremo a utilizzare la colla italiana - i migliori al mondo, fili tedeschi di alta qualità, che oggi sono i più costosi sul mercato. Allo stesso tempo, non partiamo completamente per un altro segmento inferiore.

Quali altri meccanismi di contenimento dei prezzi usi?

Facciamo molte cose da soli. Produciamo noi stessi la suola, questo ci consente di risparmiare fino a 150 rubli per paio. Considerando che stiamo ponendo la redditività al livello di 100 rubli, questo è un risparmio significativo, che diventa il nostro vantaggio di prezzo. Abbiamo il nostro reparto trasporti per rendere la consegna più economica. Grazie alla rete di società gestite, abbiamo ridotto il margine commerciale. Come risultato di tutte queste azioni, siamo riusciti non solo ad aumentare i prezzi nel primo trimestre, ma anche a ridurli leggermente. E ha influenzato così tanto la domanda che oggi assistiamo ad un aumento delle vendite del 20% rispetto allo scorso anno. Inoltre, abbiamo fatto notevoli sconti sulle vecchie collezioni. L'acquirente risponde all'istante. Le persone acquistano modelli invernali perché vedono grandi sconti e comprendono che in autunno sarà molto più costoso. Questo comportamento economico degli acquirenti è recentemente diventato la norma e la tendenza e devi solo adattarti ad esso.

Sì, risparmiamo su tutto, incluso il profitto. Potrebbe essere necessario allenarlo per un anno e mezzo. Comprendiamo che questo è un lavoro a zero, ma manterremo il fatturato, i dipendenti e i nostri clienti nella speranza di tempi migliori.

Poche persone possono ripetere la tua strategia e, quindi, competere con te per il prezzo ...

Con piena fiducia, possiamo sostenere che nessuno ha prezzi più bassi per le scarpe da donna e da donna in pelle. Anche le scarpe cinesi importate, se sono realizzate in vera pelle, sono più costose. Perché oggi in Cina i salari sono più alti che in Russia e il prezzo medio dei materiali in tutto il mondo è lo stesso. È difficile per noi competere nel prezzo solo con il contrabbando aperto e con le importazioni ufficiali ci sentiamo davvero bene. La cosa principale è fare il giusto assortimento, lo analizziamo e lo espandiamo costantemente sia in termini di gamma di modelli che di nuove tecnologie. Abbiamo iniziato a produrre scarpe basate su suole in poliuretano stampato ad iniezione. Di conseguenza, i modelli sono leggeri, ariosi, confortevoli. Questo dà fiducia al successo della collezione estiva.

Forse, l'anno prossimo, l'etichettatura influenzerà la situazione del mercato, così come i cambiamenti nel sistema fiscale. Per quanto riguarda l'etichettatura, il provvedimento è sicuramente necessario e lo faremo. Ma, sfortunatamente, non mi aspetto un grande effetto da questo progetto. Ci sarebbe stato un desiderio - e ora avrebbero messo le cose in ordine, fermato il contrabbando di scarpe e la loro vendita. Il presidente ha dato l'incarico alle strutture di potere, ma non viene adempiuto. La marcatura creerà indubbie difficoltà ai contrabbandieri e imbiancherà parzialmente il mercato, come è avvenuto con il mercato delle pellicce. Pertanto, siamo ottimisti per il futuro.

Sito ufficiale Unichel

Come, in un'epoca di alta concorrenza e basso potere d'acquisto, non solo per restare a galla, ma anche per aumentare le vendite del 20%, ha detto a SR il direttore generale dell'azienda calzaturiera “Unichel” Vladimir ...
5
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Risultati della tavola rotonda dei calzolai con il Ministero dell'Industria e del Commercio della Federazione Russa, CRPT, NOBS e Wildberries

Il 15 settembre presso l'hotel Holiday Inn Sokolniki a Mosca si è tenuto un incontro strategico dei rappresentanti del Ministero dell'Industria e del Commercio della Federazione Russa, della CRPT, dell'Unione Nazionale delle Calzature (NOBS) e del più grande mercato russo Wildberries. All'incontro hanno partecipato...
18.09.2023 6015

Annuario mondiale delle calzature: la produzione globale di calzature raggiunge i 23,9 miliardi di paia ed è tornata ai livelli pre-pandemia

L'associazione portoghese dei produttori di calzature APICCAPS ha pubblicato la 13a edizione del bollettino statistico internazionale World Footwear Yearbook per il 2023, secondo il quale, nel 2022, la produzione e l'esportazione di scarpe nel mondo sono aumentate del 7,6% e…
28.07.2023 8013

Come raddoppiare le vendite di un negozio di scarpe?

Gli ultimi due anni sono stati così generosi di imprevisti che pensi involontariamente: "È necessario pianificare?" Tuttavia, devi pianificare. Il piano di vendita è il punto di riferimento per la tua attività. Pertanto, l'esperta di SR Maria Gerasimenko dà ...
11.07.2023 6684

Nuova direzione delle fiere ad Alma-Ata: Euro Shoes @ Elite Line & CAF

Euro Shoes entra in nuovi mercati e annuncia il lancio di un progetto espositivo ad Alma-Ata. La fiera all'ingrosso di scarpe, abbigliamento, pelle, pellicce e accessori Euro Shoes @ Elite Line si terrà in Kazakistan dal 30 luglio al 1 agosto 2023…
04.07.2023 4554

Tavola rotonda con i rappresentanti dei calzaturifici del Daghestan con il supporto del Ministero dell'Industria e del Commercio e della NOBS

Il 17-18 maggio si è tenuta a Makhachkala una tavola rotonda con produttori di scarpe e imprese del progetto strategico della Repubblica del Daghestan “Città…
23.05.2023 5080
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio