Gli analisti di Cushman & Wakefield rilevano una carenza di spazi commerciali di qualità
13.07.2011 3431

Gli analisti di Cushman & Wakefield rilevano una carenza di spazi commerciali di qualità

Cushman & Wakefield ha riassunto i risultati del mercato immobiliare al dettaglio per il 2 ° trimestre del 2011. Secondo gli analisti dell'azienda, per la prima volta dopo la crisi del 2008-2009, c'è stata una carenza di spazi commerciali di qualità. Un'altra tendenza del mercato è che continuano a crescere i canoni di locazione nei migliori centri commerciali e nei corridoi commerciali più prestigiosi (fino al 10% nel 2 ° trimestre). Tuttavia, nella maggior parte dei centri commerciali, le tariffe rimangono le stesse, soprattutto nelle regioni russe.

Un'altra conclusione dell'azienda è che l'attività dei rivenditori è ad alto livello; durante il secondo trimestre, molte aziende hanno annunciato piani di sviluppo strategico su larga scala, inclusa l'espansione regionale. I rivenditori si sono interessati attivamente alle regioni russe, sia nelle città con una popolazione di oltre un milione di abitanti sia nelle città con una popolazione di oltre 500 mila persone.  

Tradizionalmente, all'inizio dell'anno, la rotazione degli inquilini avveniva in molti centri commerciali e corridoi commerciali. Ciò è particolarmente evidente nei corridoi di vendita al dettaglio, ad esempio, su Petrovka e Stoleshnikov, il 25% degli inquilini è cambiato durante il secondo trimestre, su Tverskaya - 12%, su Pokrovka - 16%.

Sono disponibili sempre meno posti vacanti di qualità. Di conseguenza, il livello di spazio libero nei centri commerciali di alta qualità a Mosca con un'area di copertura stabilita è stato al livello dell'1% per il quarto trimestre. Nei corridoi di vendita al dettaglio all'inizio del 2011, il livello dei locali sfitti è leggermente aumentato (a seguito del cambiamento in corso nella composizione dei locatari) e durante il 2011 si mantiene al livello del 4-5%. 

Cushman & Wakefield ha riassunto i risultati del mercato immobiliare al dettaglio per il 2 ° trimestre del 2011.
5
1
Valutazione

Ultime notizie

Chloé torna agli anni '70 e include le zeppe nella collezione

Zeppe, zoccoli, scarpe con frange, sandali in pelle e zoccoli borchiati abbinati al denim in abiti e gonne lunghe con volant: ecco come è apparsa la collezione Chloé autunno 2024 sulla passerella della Fashion Week di...
01.03.2024 270

In calo i volumi di produzione delle calzature in Italia

Secondo i dati del Centro Formazione Confindustria Moda, nel 2023 in Italia sono state prodotte 148 milioni di paia di scarpe, l’8,6% in meno rispetto all’anno precedente. Inoltre, questa cifra è lontana dai 179 milioni di coppie che erano...
29.02.2024 245

Wildberries costruirà un grande centro logistico in Carelia

Wildberries costruirà un centro logistico a Petrozavodsk. Può diventare il più grande centro logo per un rivenditore online nella regione nordoccidentale, riferisce RBC...
28.02.2024 389

Adidas continua a rilasciare prodotti con il marchio Yeezy

La tedesca Adidas ha annunciato ulteriori rilasci della sua gamma Yeezy, con una serie di prodotti esistenti che saranno resi disponibili a livello globale in più fasi nelle prossime settimane, scrive...
28.02.2024 387

Street Beat ha aperto un negozio a Tula

La catena di negozi Street Beat ha aperto per la prima volta un negozio a Tula nel centro commerciale Gostiny Dvor. La superficie del negozio è di 300 mq. metri.
27.02.2024 501
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio