Soho
Affari in Russia
12.05.2012 2202

Affari in Russia

La Russia si è rivelata uno dei paesi più economici per fare affari

La Russia ha superato gli Stati Uniti nella classifica dei paesi più economici per fare affari. Con un quarto posto su 19, la Russia ha perso solo India, Cina e Messico. Costi relativamente bassi per l'elettricità e il gas hanno aiutato il paese a raggiungere un posto alto nella classifica.

Entro il 2018, la Russia dovrebbe salire dal 120 ° al 20 ° posto nella classifica Doing business, il neoeletto presidente Vladimir Putin ha incaricato il governo subito dopo l'inaugurazione. Il minimo sforzo in questa fase "graduale" è il problema di ridurre il costo di fare affari. Secondo uno studio KPMG compilato sulla base di una valutazione del costo del lavoro, dell'assicurazione, del collegamento alle comunicazioni, dei costi di trasporto, della tassazione e della raccolta di fondi, la Russia è al quarto posto su 19 in termini di attività più economica.

Come riferimento, gli esperti hanno preso il costo dell'imprenditorialità negli Stati Uniti. In confronto ad esso, Cina e India sono state riconosciute come i paesi più "redditizi", dove, a causa dei bassi salari, i costi aziendali erano inferiori di circa il 25%. Tra i paesi sviluppati, i leader erano il Regno Unito e i Paesi Bassi (lì le spese degli imprenditori erano quasi il 5% in meno rispetto agli Stati Uniti). L'attività più costosa è in Australia (dove l'iniziativa imprenditoriale costa il 3,7% in più) e in Giappone (9,4% in più). In Russia, il costo per fare affari era inferiore del 19,7% rispetto agli Stati Uniti. Tra i paesi in forte crescita, la Russia è diventata leader in termini di attrattività in termini di costi di elettricità e gas. I "punti luminosi" dell'economia russa sono stati il ​​mercato IT, dove fare affari costa del 39,4% in meno rispetto agli Stati Uniti (il leader del settore, la Cina, - del 45,4%), e il settore dei servizi professionali (60,4% del spese negli USA).

D'altra parte, gli esperti osservano che l'alto costo dell'affitto dei locali di produzione e degli uffici è un punto dolente per gli imprenditori. Il paese è al primo posto nel primo indicatore e al secondo nel secondo (dopo la Gran Bretagna).

Il costo per fare affari non è un fattore decisivo per prendere la decisione di aprire un'attività in un determinato paese, afferma Elena Khromova, partner di BDO in Russia. Secondo una ricerca aziendale, tra i principali problemi citati dai leader aziendali, di regola, c'è il problema della selezione del personale. Inoltre, le attività in Russia sono influenzate negativamente dagli elevati costi amministrativi e da un sistema fiscale non regolamentato. "Di conseguenza, le imprese russe aprono la produzione in Cina e in India, dove gli affari costano meno", ha detto.

Per le imprese, non sono i costi a essere più importanti, ma il rimborso e le condizioni confortevoli, concorda l'esperto di FBK Igor Nikolaev. La Russia sembra poco attraente in questo contesto. "Solo nel primo trimestre di quest'anno, 35,1 miliardi di dollari sono usciti dal Paese. Nonostante la crescita economica, gli imprenditori non sono soddisfatti delle condizioni per fare affari in Russia", afferma. RBC daily scrive su questo.

La Russia si è rivelata uno dei paesi più economici per fare affari La Russia ha superato gli Stati Uniti nella classifica dei paesi più economici per fare affari. Prendendo il quarto posto su 19, la Russia ha perso solo contro l'India, ...
5
1
Valutazione

Ultime notizie

Ecco Leather sta per ridimensionare la produzione di "pelle di funghi"

La conceria globale Ecco Leather, che fa parte del marchio di calzature danese Ecco, ha stretto una partnership con Ecovative per sviluppare e commercializzare materiali di micelio (struttura delle radici fibrose...
25.11.2022 363

Il direttore creativo di Gucci, Alessandro Michele, si dimette

La casa di moda italiana Gucci, parte del Gruppo Kering, ha annunciato la partenza di Alessandro Michele dalla carica di direttore creativo, che ricopriva dal 2015. Lavora come designer in azienda dal 2002…
25.11.2022 325

La fabbrica S-Tep "Shoes of Russia" può evitare il fallimento

Il calzaturificio S-Tep, parte del gruppo OR (ex Obuv Rossii), sta negoziando un accordo di pace con il suo principale creditore, ChOP Brest Plus, e quindi può evitare il fallimento, riferisce ...
24.11.2022 623

Il servizio fiscale federale vuole recuperare quasi 1,5 miliardi di rubli in detrazioni fiscali e multe da Ralf Ringer

Gli ispettorati fiscali n. 15 e n. 18 vogliono riscuotere circa 1,5 miliardi di rubli in tasse, multe e sanzioni dall'azienda calzaturiera russa Ralf Ringer. Il rivenditore sta cercando di contestare le azioni delle autorità fiscali attraverso il tribunale arbitrale di Mosca, - ...
24.11.2022 346

Il marchio di scarpe francese Both Paris ha collaborato con Yohji Yamamoto

Il 18 novembre è stata presentata un'interessante collaborazione tra il brand di scarpe francese Both Paris e il brand giapponese Yohji Yamamoto. Il risultato della collaborazione dei due brand è un modello di stivale alto unisex che attira l'attenzione dell'originale…
24.11.2022 318
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio