Rieker
Cosa sta bloccando il commercio online?
31.07.2012 2469

Cosa sta bloccando il commercio online?

Il volume delle vendite online in Russia crescerà di cinque volte entro il 2020, fino a 50 miliardi di dollari, secondo gli analisti della società di venture capital Fast Lane Ventures e della società di consulenza East-West Digital News. Ma nonostante i tassi di crescita abbastanza rapidi, ci vorranno decenni per raggiungere l'attuale livello di leader del mercato dell'e-commerce: gli Stati Uniti.

Secondo Fast Lane Ventures, nel 2010-2011 il volume del commercio elettronico in Russia è cresciuto di $ 2 miliardi - a $ 10,5 miliardi, entro il 2015 aumenterà a $ 23-30 miliardi. Tuttavia, questo è solo il 5% del commercio al dettaglio totale, quindi come negli Stati Uniti e nei paesi dell'Europa occidentale, questa cifra è ora del 7-9% e nel Regno Unito ha recentemente superato il 10%. Negli Stati Uniti, più o meno come il nostro, il livello di distribuzione delle vendite via Internet era nel 2008, notano i ricercatori. E lo scorso anno, il volume del commercio online negli Stati Uniti ha già raggiunto i 202 miliardi di dollari.

Nella ricerca di mercato, Fast Lane Ventures ha intervistato oltre 80 analisti e CEO. A loro parere consolidato, l'accelerazione della crescita dell'e-commerce in Russia sarà facilitata dalla riduzione dei costi di consegna e sviluppo di Internet nel Paese. La bassa penetrazione della banda larga e le carenze logistiche sono ora le principali preoccupazioni del settore. Nel 2011, solo il 15% della popolazione adulta russa ha effettuato acquisti online. La logistica e le consegne sono ancora impegnative nelle regioni e la grande distribuzione può permettersi di superare questa barriera con le proprie strutture logistiche e creando magazzini e centri di smistamento.

Uno studio di Fast Lane Ventures afferma che l'anno scorso i russi hanno effettuato 89 milioni di ordini di merci, di cui 45 milioni erano ordini dalle regioni. Secondo VTsIOM, i nostri acquirenti online hanno speso in media 2011 RUB per acquisti online nel 3500. Tra i fattori che ostacolano la crescita di questo mercato, gli esperti citano anche il basso livello di distribuzione nel paese dei metodi di pagamento non in contanti, con l'aiuto dei quali la maggior parte delle transazioni vengono effettuate sulla rete, e la mancanza di personale qualificato nel settore. L'attività di investimento sta crescendo rapidamente, ma gli esempi di recupero dei progetti sono piuttosto un'eccezione, e la situazione rimarrà tale, almeno nel breve periodo, concludono gli analisti.

Tra i paesi europei, la Russia nel 2011 è al quinto posto in termini di vendite su Internet dopo Gran Bretagna ($ 80 miliardi), Francia ($ 50 miliardi), Germania ($ 35 miliardi) e Italia ($ 11 miliardi). In altri paesi europei, le vendite online sono molto inferiori a causa della difficile situazione economica nella regione, secondo Fast Lane Ventures. Gli analisti della società di venture capital prevedono che entro il 2013 ci saranno 90 milioni di utenti Internet in Russia. In precedenza, gli analisti del Poston Consulting Group hanno calcolato che il contributo di Internet al PIL russo nel 2010 è stato dell'1,9% (835 miliardi di rubli), questa cifra tiene conto non solo delle vendite online di beni e servizi, ma anche degli investimenti nel settore. Lo scrive il quotidiano "Moscow News".

Le vendite online in Russia cresceranno cinque volte entro il 2020, raggiungendo i $ 50 miliardi, secondo gli analisti della società di venture capital Fast Lane Ventures e della società di consulenza East-West Digital News. Ma nonostante ...
5
1
Valutazione
Midinblu

Ultime notizie

Gallery Shoes & Fashion rinviata ad aprile

Le date della mostra Gallery Shoes & Fashion a Dusseldorf sono state nuovamente posticipate. Gli organizzatori della manifestazione hanno deciso di rinviare la mostra ad aprile.
15.01.2021 174

Louis Vuitton lancia un pop-up per supportare le rare sneakers di Virgil Abloh

Alla vigilia della Paris Men's Fashion Week, l'8 gennaio, è stato lanciato nella capitale francese un nuovo progetto pop-up di Louis Vuitton dal titolo “Louis Vuitton: Walk in the Park”.
15.01.2021 182

I frutti di bosco sono entrati nel mercato tedesco

Il rivenditore online russo Wildberries ha iniziato ad operare in Germania e intende continuare la sua espansione in altri paesi europei: Francia, Italia e Spagna. Attualmente Wildberries sta sviluppando le sue attività nei mercati di 10 paesi, tra cui la Polonia, ...
14.01.2021 239

Dott. Martens ha pubblicato una collezione con disegni di Keith Haring

In collaborazione con il Dr. Martens e la Keith Haring Foundation. La collezione include l'iconico Dr. Martens 1990 e due ...
14.01.2021 319

Prada ha restituito le vendite pre-crisi a dicembre 2020

La seconda metà del 2020 per il marchio Prada è stata un periodo di graduale ripresa delle vendite al dettaglio, nonostante la chiusura di alcuni dei suoi negozi monomarca (9% della catena). A dicembre 2020, le vendite di Prada sono riprese a ...
14.01.2021 236
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio