Soho
L'importazione è diminuita
10.05.2012 2619

L'importazione è diminuita

Un minor numero di scarpe importate entra nel mercato ucraino

Dall'inizio del 2012 in Ucraina c'è stata una tendenza al ribasso nelle importazioni di calzature. Lo ha riferito il Dipartimento di Politica Industriale del Ministero dello Sviluppo Economico, riferisce "RBC-Ucraina".

Secondo il servizio doganale statale dell'Ucraina, il volume delle importazioni di scarpe supera finora le esportazioni. Tuttavia, negli ultimi anni, tali importazioni sono gradualmente diminuite.

Quindi, nel 2010, le importazioni di scarpe ammontano a 122 milioni di paia, le esportazioni - 11,1 milioni di paia, e nel 2011 - le importazioni - 50,4 milioni di paia, le esportazioni - 11,8 milioni di paia.

Nel periodo gennaio-febbraio di quest'anno, sono state importate 4,3 milioni di paia.

A marzo, Ukrkozhobuvprom ha riferito che nel 2011 il 58,7% in meno di calzature è stato importato legalmente in Ucraina - 50,4 milioni di paia.

Tuttavia, secondo Ukrkozhobuvprom, il mercato ucraino rimane saturo all'80% di calzature importate. Pertanto, l'importazione di calzature è diventata quasi completamente contrabbandata, il che, sullo sfondo di una diminuzione del potere d'acquisto della popolazione, ha portato a un calo della produzione di calzature ucraine.

In precedenza è stato riferito che il servizio doganale statale al fine di rafforzare il controllo sulla vendita di merci straniere propone di introdurre la presenza obbligatoria sulle merci di produzione estera di una dichiarazione doganale.

“Inoltre, è necessario rafforzare il controllo sulla vendita di prodotti di fabbricazione straniera. Dopo tutto, la presenza in vendita di merci importate illegalmente rende le importazioni legali economicamente inopportune e lo Stato non riceve le tasse dovute al bilancio ", ha detto Igor Kaletnik, presidente del Servizio doganale statale.

Si propone di introdurre un requisito obbligatorio per la presenza di una dichiarazione doganale sulle merci di fabbricazione estera, sulla base della quale tali merci sono state importate in Ucraina e messe in vendita.

Gli importatori affermano che il comportamento aggressivo delle dogane è causato dalla necessità di raccogliere fondi per il bilancio, poiché il presidente Viktor Yanukovych ha adottato una serie di misure per rimuovere dall'ombra le operazioni di esportazione e importazione dalle dogane e rimuovere le società intermedie al fine di aumentare il riempimento del tesoro, scrive newsru.ua.

Un minor numero di calzature importate arriva sul mercato ucraino e dall'inizio del 2012 l'Ucraina continua a registrare un calo delle importazioni di calzature. Questo è stato segnalato nel dipartimento di politica industriale ...
5
1
Valutazione

Ultime notizie

Ecco Leather sta per ridimensionare la produzione di "pelle di funghi"

La conceria globale Ecco Leather, che fa parte del marchio di calzature danese Ecco, ha stretto una partnership con Ecovative per sviluppare e commercializzare materiali di micelio (struttura delle radici fibrose...
25.11.2022 363

Il direttore creativo di Gucci, Alessandro Michele, si dimette

La casa di moda italiana Gucci, parte del Gruppo Kering, ha annunciato la partenza di Alessandro Michele dalla carica di direttore creativo, che ricopriva dal 2015. Lavora come designer in azienda dal 2002…
25.11.2022 325

La fabbrica S-Tep "Shoes of Russia" può evitare il fallimento

Il calzaturificio S-Tep, parte del gruppo OR (ex Obuv Rossii), sta negoziando un accordo di pace con il suo principale creditore, ChOP Brest Plus, e quindi può evitare il fallimento, riferisce ...
24.11.2022 622

Il servizio fiscale federale vuole recuperare quasi 1,5 miliardi di rubli in detrazioni fiscali e multe da Ralf Ringer

Gli ispettorati fiscali n. 15 e n. 18 vogliono riscuotere circa 1,5 miliardi di rubli in tasse, multe e sanzioni dall'azienda calzaturiera russa Ralf Ringer. Il rivenditore sta cercando di contestare le azioni delle autorità fiscali attraverso il tribunale arbitrale di Mosca, - ...
24.11.2022 346

Il marchio di scarpe francese Both Paris ha collaborato con Yohji Yamamoto

Il 18 novembre è stata presentata un'interessante collaborazione tra il brand di scarpe francese Both Paris e il brand giapponese Yohji Yamamoto. Il risultato della collaborazione dei due brand è un modello di stivale alto unisex che attira l'attenzione dell'originale…
24.11.2022 318
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio