Rieker
I marchi iraniani di scarpe, pelletteria e abbigliamento sono pronti per entrare nel mercato russo
13.04.2022 1989

I marchi iraniani di scarpe, pelletteria e abbigliamento sono pronti per entrare nel mercato russo

Il Consiglio russo dei centri commerciali (RSTC) ha incontrato i rappresentanti delle imprese iraniane presso l'ambasciata iraniana. Il tema dell'incontro era l'intenzione delle aziende iraniane produttrici di abbigliamento, calzature, prodotti in pelle di presentare i propri prodotti e marchi sul mercato russo. Secondo RSTC, a causa della necessità di risolvere una serie di problemi organizzativi, il processo per portare i marchi iraniani in Russia potrebbe richiedere fino a tre anni, scrive TASS.

Si propone di iniziare la cooperazione con i produttori iraniani con il lancio di almeno 30 punti vendita al dettaglio in Russia o l'inclusione di marchi iraniani nella gamma delle catene di abbigliamento e calzature esistenti. “I produttori iraniani vogliono svilupparsi nel nostro Paese, ma senza investimenti aggiuntivi, ad esempio attraverso un rivenditore locale che acquisterà la merce. Non ci sono marchi famosi riconoscibili in Russia in Iran, quindi sarà anche necessario investire tempo e denaro nella creazione di un marchio, supporto di marketing per il prodotto", ha affermato Oleg Voitsekhovsky, fondatore e amministratore delegato di RSTC.

Inoltre, per determinare il prezzo delle merci, è importante risolvere il problema della logistica: l'opzione migliore sembra essere le rotte "lente", che richiedono più tempo, ma sono più convenienti in termini di costi. "Finché i problemi di logistica e certificazione non sono stati risolti in modo inequivocabile, non vi è alcuna certezza che i produttori saranno in grado di far entrare i loro prodotti in fasce di prezzo familiari agli acquirenti russi", osserva l'RSTC.

Va notato che secondo le statistiche dell'Associazione iraniana dei calzolai, il volume della produzione di calzature in Iran è di 220 milioni di paia all'anno. Nell'ultimo anno fiscale (terminato il 20 marzo 2021), dall'Iran sono state esportate scarpe e pelle sintetica per un valore di 100 milioni di dollari. Una grande mostra di calzature e pelle in Iran è MPEX a Teheran

 

Il Consiglio russo dei centri commerciali (RSTC) ha incontrato i rappresentanti delle imprese iraniane presso l'ambasciata iraniana. Il tema dell'incontro era l'intenzione di abbigliamento, calzature,...
5
1
Valutazione

Ultime notizie

Centinaia di marchi russi hanno partecipato alla settimana della moda di Mosca

La settimana della moda di Mosca è giunta al termine, riunendo centinaia di marchi russi. Per sette giorni, più di 450 designer hanno presentato le loro collezioni in diversi luoghi iconici della capitale: Zaryadye, VDNKh, Tverskaya Square, GUM, sulla piazza ...
01.07.2022 46

New Balance è pronta a presentare la sua versione di zoccoli

Un paio di zoccoli New Balance realizzati in schiuma EVA integrata verranno rilasciati entro la fine della settimana nel mercato sudcoreano. Il marchio con sede a Boston è uno degli ultimi a seguire la tendenza resistente all'acqua...
01.07.2022 55

Si terrà in Italia il 21° Congresso dell'Unione Internazionale degli Specialisti del Settore Calzaturiero UITIC

Il prossimo Congresso UITIC, il primo dalla 20° edizione tenutasi in Portogallo nel 2018, si svolgerà a settembre 2023 a Milano e Vigevano. Questo segnerà il ritorno dell'evento a...
01.07.2022 56

I rivenditori di moda a Shanghai stanno cercando di sbarazzarsi delle scorte

Quasi un mese dopo che Shanghai ha revocato il rigoroso blocco del COVID-19, i rivenditori stanno lottando con un arretrato di articoli invenduti. Mentre i consumatori prudenti stanno ancora evitando di fare acquisti...
01.07.2022 56

È uscita la seconda collaborazione di Off-White con il marchio di lusso britannico Church's

Off-White ha svelato una seconda versione di Second Church Oxfords con i caratteristici crateri meteoritici di Virgil Abloh.
30.06.2022 198
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio