Rieker
Campagna contro Adidas
13.06.2012 1930

Campagna contro Adidas

Nel Regno Unito, hanno girato un annuncio pubblicitario contro un marchio famoso

L'organizzazione pubblica britannica War Or Want, in lotta per i diritti dei poveri e degli oppressi, ha rimosso l'anti-pubblicità sociale diretta contro l'Adidas, riferisce Brandrepublic.

Il video mostra una donna che, con uno sguardo depresso, dice che il capo della fabbrica l'ha picchiata, ricattata e costretta a fare gli straordinari. Alla fine del video, è stato riferito che questa è un'attrice di Londra. Racconta la storia di una vera donna, Aisha, che lavora in una delle fabbriche asiatiche di Adidas. In precedenza, War Or Want ha pubblicato un rapporto su come i marchi sportivi che sponsorizzano i Giochi olimpici usano il lavoro degli schiavi in ​​Bangladesh.

Il video è solo una parte di una campagna pubblicitaria con lo slogan “Exploitation. Non dovrebbe essere qui. Non dovrebbe essere da nessuna parte. " Nell'ambito della campagna, gli attivisti prevedono di appendere etichette di protesta sui prodotti Adidas nei negozi ufficiali. Chiunque può donare a War Or Want o inviare una lettera al presidente dell'Adidas Herbert Heiner. La lettera cita i dati sui bassi salari dei lavoratori delle fabbriche Adidas in Indonesia e Cina e stabilisce i requisiti: controllare il livello delle condizioni e dei salari in tutti i punti dell'azienda, compresi cibo, istruzione e assicurazione sanitaria; controllare la regolamentazione dell'orario di lavoro aggiuntivo e la tutela dei lavoratori da abusi verbali e fisici; garantire a tutti i rami dell'azienda la possibilità di aderire ai sindacati al fine di tutelarne i diritti e le condizioni di lavoro.

L'Adidas ha attirato l'attenzione come uno dei maggiori sponsor delle Olimpiadi di Londra 2012. Per diventare sponsor delle Olimpiadi, la compagnia ha speso 100 milioni di sterline.

I rappresentanti di Adidas hanno negato i fatti citati dall'organizzazione War Or Want. Hanno dichiarato di monitorare costantemente le condizioni di lavoro dei loro lavoratori e, in particolare, di interagire con varie organizzazioni di attivisti per questo. Allo stesso tempo, la compagnia sottolinea una serie di inesattezze nei fatti che War Or Want cita nei suoi messaggi. In particolare, Adidas respinge l'affermazione secondo cui i prodotti olimpici sono fabbricati da una società del Bangladesh. Adidas riferisce inoltre di aver chiesto a War Or Want di fornire documenti su cui gli attivisti si sono basati nel loro rapporto ma che non hanno ricevuto nulla. Questo, a sua volta, è confutato da War on Want, riferisce lenta.ru.

In Gran Bretagna, una pubblicità è stata girata contro un noto marchio L'organizzazione pubblica britannica War Or Want, in lotta per i diritti dei poveri e degli oppressi, ha rimosso l'anti-pubblicità sociale diretta contro ...
5
1
Valutazione
Esposizione Euro Shoes

Ultime notizie

Expo Riva Schuh & Gardabags si è svolto in Italia

Si è conclusa la fiera di gennaio di scarpe, borse e accessori Expo Riva Schuh & Gardabags in Italia. All'evento hanno partecipato 430 espositori provenienti da più di 30 paesi, la mostra ha ricevuto 3500 visitatori da 86…
21.01.2022 159

OR Group ha commesso un default tecnico sulle obbligazioni

OR Group (ex Obuv Rossii Group of Companies) non è stato in grado di riscattare obbligazioni per 0,6 miliardi di rubli in tempo, consentendo un default tecnico. Il titolare delle obbligazioni è Promsvyazbank (PSB), con la quale sono in corso le trattative. Se falliscono, il gruppo...
21.01.2022 210

La collaborazione tra New Balance e l'artista Joshua Wades ha rilasciato una versione aggiornata della New Balance 57/40

Nel design del nuovo modello New Balance 57/40 NB, creato in collaborazione con l'artista Joshua Vaidsaom, ci sono delle macchie - tracce di vernice che ricordano la giovinezza dell'artista e la sua passione ...
20.01.2022 154

MICAM posticipato a marzo

Gli organizzatori del più grande salone calzaturiero internazionale d'Europa MICAM hanno annunciato il rinvio della data dell'evento. La mostra si terrà dal 13 al 15 marzo al posto delle date originariamente previste - dal 20 al 22…
20.01.2022 230

Detsky Mir ha riciclato circa 3 tonnellate di calzature e scarti tessili

Detsky Mir Group e Dmitrovsky RTI Plant, il più grande impianto di trattamento dei rifiuti in Russia, hanno riassunto i risultati della campagna "Nuova vita per vestiti e scarpe indesiderati con vantaggi per te" per il 2021...
20.01.2022 323
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio