Rieker
Campagna contro Adidas
13.06.2012 2066

Campagna contro Adidas

Nel Regno Unito, hanno girato un annuncio pubblicitario contro un marchio famoso

L'organizzazione pubblica britannica War Or Want, in lotta per i diritti dei poveri e degli oppressi, ha rimosso l'anti-pubblicità sociale diretta contro l'Adidas, riferisce Brandrepublic.

Il video mostra una donna che, con uno sguardo depresso, dice che il capo della fabbrica l'ha picchiata, ricattata e costretta a fare gli straordinari. Alla fine del video, è stato riferito che questa è un'attrice di Londra. Racconta la storia di una vera donna, Aisha, che lavora in una delle fabbriche asiatiche di Adidas. In precedenza, War Or Want ha pubblicato un rapporto su come i marchi sportivi che sponsorizzano i Giochi olimpici usano il lavoro degli schiavi in ​​Bangladesh.

Il video è solo una parte di una campagna pubblicitaria con lo slogan “Exploitation. Non dovrebbe essere qui. Non dovrebbe essere da nessuna parte. " Nell'ambito della campagna, gli attivisti prevedono di appendere etichette di protesta sui prodotti Adidas nei negozi ufficiali. Chiunque può donare a War Or Want o inviare una lettera al presidente dell'Adidas Herbert Heiner. La lettera cita i dati sui bassi salari dei lavoratori delle fabbriche Adidas in Indonesia e Cina e stabilisce i requisiti: controllare il livello delle condizioni e dei salari in tutti i punti dell'azienda, compresi cibo, istruzione e assicurazione sanitaria; controllare la regolamentazione dell'orario di lavoro aggiuntivo e la tutela dei lavoratori da abusi verbali e fisici; garantire a tutti i rami dell'azienda la possibilità di aderire ai sindacati al fine di tutelarne i diritti e le condizioni di lavoro.

L'Adidas ha attirato l'attenzione come uno dei maggiori sponsor delle Olimpiadi di Londra 2012. Per diventare sponsor delle Olimpiadi, la compagnia ha speso 100 milioni di sterline.

I rappresentanti di Adidas hanno negato i fatti citati dall'organizzazione War Or Want. Hanno dichiarato di monitorare costantemente le condizioni di lavoro dei loro lavoratori e, in particolare, di interagire con varie organizzazioni di attivisti per questo. Allo stesso tempo, la compagnia sottolinea una serie di inesattezze nei fatti che War Or Want cita nei suoi messaggi. In particolare, Adidas respinge l'affermazione secondo cui i prodotti olimpici sono fabbricati da una società del Bangladesh. Adidas riferisce inoltre di aver chiesto a War Or Want di fornire documenti su cui gli attivisti si sono basati nel loro rapporto ma che non hanno ricevuto nulla. Questo, a sua volta, è confutato da War on Want, riferisce lenta.ru.

In Gran Bretagna, una pubblicità è stata girata contro un noto marchio L'organizzazione pubblica britannica War Or Want, in lotta per i diritti dei poveri e degli oppressi, ha rimosso l'anti-pubblicità sociale diretta contro ...
5
1
Valutazione

Ultime notizie

Nike ha annunciato ufficialmente la cessazione delle sue attività in Russia

Giovedì, Nike Inc ha rilasciato una dichiarazione ufficiale sulla cessazione delle attività in Russia. Nel frattempo, la vendita al dettaglio di marca del marchio continua a funzionare. Azienda americana svende gli avanzi, i negozi apriranno uno...
24.06.2022 250

Balmain ha rilasciato le futuristiche sneakers Unicorn e le introdurrà nel metaverso

Il direttore creativo Olivier Rousteing del marchio di lusso francese Balmain ha sfidato le calzature dallo stile atletico con una nuova silhouette di sneaker scolpita ispirata alle scarpe da velocità aerodinamiche.
24.06.2022 343

I mercatini aprono alla settimana della moda di Mosca

Durante la settimana della moda di Mosca, quattro mercati aprono a Zaryadye Park, dove è possibile acquistare abiti, scarpe e accessori firmati. Si trovano in tre località della capitale, conterranno più di 200 domestici...
23.06.2022 299

Il marchio di moda londinese Wales Bonner svela la collaborazione di adidas a Pitti Uomo

Fondata nel 2023 da Grace Wales Bonner e amata dai fan dello streetwear, la collezione primavera 2014 di Wales Bonner presenta un paio di sneakers dalla collaborazione del brand con adidas...
23.06.2022 270

Il produttore russo di mescole poliuretaniche e di gomma aprirà uno stabilimento in Uzbekistan

Lo stabilimento di Kazan di gomma sintetica aprirà prossimamente una produzione sintetica in Uzbekistan, a Chirchik, finalizzata alla produzione di prodotti chimici richiesti per l'industria calzaturiera, ad esempio poliuretani e gomma...
23.06.2022 282
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio