Impronta cinese
30.10.2012 2653

Impronta cinese

I produttori di scarpe cinesi vanno negli Urali meridionali

Il direttore generale della fabbrica Unichel, Vladimir Denisenko, ha espresso preoccupazione per la costruzione di una fabbrica di scarpe cinese nella regione di Chelyabinsk.

La società cinese "UMEK" ha acquisito tre vecchi edifici nel villaggio di Bolshoy Kuyash (regione di Chelyabinsk) e ne sta costruendo uno nuovo. Il nuovo edificio ospiterà un negozio di scarpe - i proprietari prevedono di lanciare tre linee di produzione lì. Secondo i piani annunciati, l'impresa sarà lanciata quest'anno. A tal fine, 150 operai specializzati verranno consegnati dalla Cina: 80 quest'anno e 70 l'anno prossimo, quando verrà lanciata la seconda linea. Inoltre, i datori di lavoro cinesi intendono attirare la popolazione locale, ma non più di 50 persone.

In un'intervista con la radio Business FM, Vladimir Denisenko ha espresso la preoccupazione che la fabbrica produca falsi di marchi noti, ad esempio, le famigerate sneakers Abibas. "Tutti i prodotti contraffatti sono ora cuciti in Cina, commenta Vladimir Stepanovich," negli ultimi due anni le dogane hanno funzionato sempre meglio e sta diventando sempre più difficile trasportare tali prodotti in Russia. E così vediamo: nella regione di Mosca (finora per lo più lì) in vecchie fabbriche, in ex imprese di difesa in condizioni disumane, i cinesi cuciono scarpe, vivono lì, mangiano lì, dormono lì. Di regola, queste scarpe sono falsi di marchi noti. Non vorrei davvero che avessimo la stessa cosa. Dio non voglia che fosse diverso. "

Vladimir Pomykalov, direttore dell'Istituto ROBIS per la ricerca economica, è sicuro che dal momento che il coinvolgimento della popolazione locale sarà minimo, non si può parlare di investimenti, ma solo un trasferimento di produzione. Inoltre, un dormitorio è già in costruzione per i lavoratori cinesi vicino a Kunashak.

Quando tutte le linee saranno operative, la fabbrica Big Kuyash prevede di produrre 70 paia di scarpe all'anno. L'amministrazione distrettuale sottolinea che le tasse andranno al bilancio locale. Basato su materiali della stazione radio "Business FM".

I produttori di scarpe cinesi si rivolgono al direttore generale degli Urali del Sud della fabbrica Unichel Vladimir Denisenko ha espresso preoccupazione per la costruzione di una scarpa cinese nella regione di Chelyabinsk ...
5
1
Valutazione

Ultime notizie

Chloé torna agli anni '70 e include le zeppe nella collezione

Zeppe, zoccoli, scarpe con frange, sandali in pelle e zoccoli borchiati abbinati al denim in abiti e gonne lunghe con volant: ecco come è apparsa la collezione Chloé autunno 2024 sulla passerella della Fashion Week di...
01.03.2024 272

In calo i volumi di produzione delle calzature in Italia

Secondo i dati del Centro Formazione Confindustria Moda, nel 2023 in Italia sono state prodotte 148 milioni di paia di scarpe, l’8,6% in meno rispetto all’anno precedente. Inoltre, questa cifra è lontana dai 179 milioni di coppie che erano...
29.02.2024 249

Wildberries costruirà un grande centro logistico in Carelia

Wildberries costruirà un centro logistico a Petrozavodsk. Può diventare il più grande centro logo per un rivenditore online nella regione nordoccidentale, riferisce RBC...
28.02.2024 393

Adidas continua a rilasciare prodotti con il marchio Yeezy

La tedesca Adidas ha annunciato ulteriori rilasci della sua gamma Yeezy, con una serie di prodotti esistenti che saranno resi disponibili a livello globale in più fasi nelle prossime settimane, scrive...
28.02.2024 389

Street Beat ha aperto un negozio a Tula

La catena di negozi Street Beat ha aperto per la prima volta un negozio a Tula nel centro commerciale Gostiny Dvor. La superficie del negozio è di 300 mq. metri.
27.02.2024 502
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio