Soho
Sotto il colpo
29.06.2012 2889

Sotto il colpo

Le scarpe da tennis sono sotto attacco antitrust

Supervisore tedesco per verificare perché Nike, Adidas e Asics evitano i negozi online

L'autorità tedesca garante della concorrenza ha avviato un'indagine sui più grandi produttori di abbigliamento sportivo e scarpe Nike, Adidas e Asics, che rifiutano di vendere i loro prodotti nei negozi online come Amazon.com ed eBay.

I produttori stessi non lo nascondono, sostenendo che gli acquirenti dovrebbero essere serviti nei negozi da consulenti speciali. "Vogliamo assicurarci che i nostri prodotti siano venduti solo da rivenditori specializzati con l'istruzione e l'esperienza necessarie", spiega Herbert Heiner, CEO di Adidas. "Ultimamente abbiamo ricevuto molte lamentele come" le tue scarpe da ginnastica non ci hanno reso più veloci ".

Con Nike, la situazione è simile: in Europa, i prodotti dell'azienda possono essere venduti solo a venditori autorizzati, che non includono Amazon.com ed eBay.

L'insoddisfazione del cliente per le politiche perseguite dai marchi sportivi non si riduce alla sola attività di vendita al dettaglio. L'anno scorso è scoppiato uno scandalo sulla pubblicità delle sneaker Reebook EasyTone (marchio di proprietà di Adidas). È stato riferito che quando si indossano scarpe da ginnastica toniche, i muscoli dei glutei e delle gambe vengono rafforzati (meglio del 28% rispetto alle normali scarpe). Tuttavia, in effetti, si è scoperto che i numeri espressi nella pubblicità durante il controllo Reebok non potevano essere documentati. Inoltre, su alcune persone, le scarpe hanno avuto un effetto dannoso. Secondo i risultati del procedimento, la Federal Trade Commission (FTC) ha annunciato che Reebok è pronta a pagare $ 25 milioni per la risoluzione dei reclami per la pubblicità ingiusta di scarpe sportive per lo sport, scrive sostav.ru.

Nel 2011, l'utile Adidas è aumentato del 18% a 671 milioni di euro ed è stato un record per l'intera storia dell'azienda. Nike ha registrato una crescita degli utili del 12% a $ 2,13 miliardi.

Le sneaker subiscono un colpo anti-monopolio Il supervisore tedesco verificherà perché Nike, Adidas e Asics stanno evitando i negozi online L'autorità antitrust tedesca ha avviato un'indagine su ...
5
1
Valutazione

Ultime notizie

Il marchio di scarpe architettoniche Nicholas Kirkwood sta chiudendo

Il designer britannico Nicholas Kirkwood ha preso la decisione di chiudere il suo omonimo marchio di scarpe dopo 18 anni di sviluppo. Fondato nel 2005, Nicholas Kirkwood è un marchio di lusso noto per il suo design innovativo e architettonico…
02.02.2023 80

Ferragamo registra una crescita dei ricavi nel 2022

Il gruppo italiano del lusso Salvatore Ferragamo riporta una crescita delle vendite nel 2022 in tutte le regioni ad eccezione dell'Asia-Pacifico, dove la crescita è rallentata a causa delle misure di quarantena legate alla diffusione di...
01.02.2023 83

L'ufficio di progettazione per Timberland e Vans lavorerà in Giappone

VF Corp, proprietaria dei marchi Timberland e Vans, ha annunciato l'apertura del Tokyo Design Collective nell'area metropolitana di Tokyo Harajuku per espandere il suo potenziale creativo.
01.02.2023 95

L'India vanifica i piani della Turchia di diventare il polo produttivo europeo delle calzature

Alla vigilia dell'inizio della seconda più grande fiera internazionale della calzatura Aymod, che si terrà a Istanbul dall'1 al 4 febbraio, Berke Ichten, capo dell'Associazione turca dei produttori di scarpe TASD, Berke Ichten ha delineato i momenti critici nello sviluppo della scarpa turca…
01.02.2023 345

Il fatturato del Gruppo Tod's ha superato nel 2022 il miliardo di euro

Il Gruppo Tod's italiano ha registrato una crescita dei ricavi del 13,9% su base annua del 2022% nel XNUMX, superando la soglia del miliardo di euro, trainata dalle forti vendite al dettaglio e dalla forte performance del marchio Tod's.
31.01.2023 265
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio