Rieker
I russi preferiscono andare al negozio all'estero
16.07.2011 2596

I russi preferiscono andare al negozio all'estero

I capitali russi fluiscono all'estero. I nostri turisti prendono il due e mezzo percento del PIL nei negozi europei e americani. Andare a “fare la spesa” in Europa è diventata una bella tradizione per i nostri concittadini, che per il Paese si trasforma in mancati guadagni e mancati benefici.

Entro la fine dell'anno, i consumatori russi impiegheranno 42 miliardi di dollari nei negozi stranieri - questo è il risultato di uno studio condotto da esperti della City-Bank. I loro clienti, residenti in oltre milioni di città, uomini e donne di età superiore ai 22 anni, hanno già trascorso più tempo nella prima metà dell'anno rispetto allo stesso periodo precedente la crisi del 2007. Rispetto allo scorso anno, la quota di acquisti esteri è aumentata da venti a un piccolo 28%. La prima categoria, il 22% di tutte le spese, è rappresentata dagli hotel. E la seconda categoria è vestiti e scarpe. "Ci sono esattamente due ragioni per cui i russi preferiscono andare in un negozio all'estero", ha dichiarato Tatyana Pozdnyakova, presidente di BSG Luxury Group, per prezzo e qualità. Per quanto riguarda i prezzi di Mosca, e questi sono importi astronomici, non sono solo troppo cari, ma non sono assolutamente correlati con l'europeo, e ancora di più con l'americano. Inoltre, le quote assegnate al mercato russo sono piuttosto ridotte e il gusto degli acquirenti in Russia, in particolare a Mosca, lascia molto a desiderare ”.

“I budget assegnati dai negozi per l'acquisto di collezioni sono modesti, tuttavia è necessario fare una scelta. Se non vai oltre il budget in modo che ci sia una raccolta e una quantità, la qualità diminuisce immediatamente ", afferma Lyudmila Shaulina, corrispondente di Vesti FM.

Lev Khasis, presidente del Presidium dell'Associazione dei rivenditori, incolpa i marchi stranieri per i prezzi di bullismo: “A causa del basso livello di concorrenza nel mercato russo, la maggior parte dei marchi occidentali preferisce guadagnare il più possibile in Russia. Posso fare un semplice esempio: esiste una società così famosa in tutto il mondo LEGO, leader nella produzione di giocattoli, situata tra l'altro in Europa. Dall'Europa alla Russia è molto più vicino che agli Stati Uniti. Ma un giocattolo LEGO in Russia è circa tre volte più costoso rispetto agli Stati Uniti. "

Tasse e imposte sono un altro elemento di risparmio. “Lo stato, grazie a Dio, ha ridotto i doveri, tuttavia rimane molto significativo. Inoltre, gli acquirenti pagano l'IVA e, se acquistiamo in Europa, rimborseremo l'IVA alla frontiera. 12% restituiamo l'IVA, più un altro dazio, almeno il 20%. Se prendi il mercato di massa, il segmento centrale, allora la differenza può essere del 5 percento e se prendi cose di lusso, allora la differenza può essere raddoppiata. Se vai alla boutique Chanel o Dolce Gabbana, ascolterai solo discorsi russi ", aggiunge Ksenia Ryasova, presidente di Finn Flare e Applemoon.

A favore degli acquirenti stranieri, il positivo è rappresentato dai megamalls degli Stati Uniti, questo paese rappresenta il 16% di tutti i pagamenti all'estero. La quota dell'Italia è dell'11%, della Francia del 9%. I cinque leader nel 2011 sono chiusi da Spagna e Emirati Arabi Uniti con il 4% degli acquisti all'estero. Basato su materiali di Vesti FM.

I capitali russi fluiscono all'estero. Il due e mezzo percento del PIL viene esportato nei negozi europei e americani dal nostro ...
5
1
Valutazione
Esposizione Euro Shoes

Ultime notizie

Expo Riva Schuh & Gardabags si è svolto in Italia

Si è conclusa la fiera di gennaio di scarpe, borse e accessori Expo Riva Schuh & Gardabags in Italia. All'evento hanno partecipato 430 espositori provenienti da più di 30 paesi, la mostra ha ricevuto 3500 visitatori da 86…
21.01.2022 162

OR Group ha commesso un default tecnico sulle obbligazioni

OR Group (ex Obuv Rossii Group of Companies) non è stato in grado di riscattare obbligazioni per 0,6 miliardi di rubli in tempo, consentendo un default tecnico. Il titolare delle obbligazioni è Promsvyazbank (PSB), con la quale sono in corso le trattative. Se falliscono, il gruppo...
21.01.2022 211

La collaborazione tra New Balance e l'artista Joshua Wades ha rilasciato una versione aggiornata della New Balance 57/40

Nel design del nuovo modello New Balance 57/40 NB, creato in collaborazione con l'artista Joshua Vaidsaom, ci sono delle macchie - tracce di vernice che ricordano la giovinezza dell'artista e la sua passione ...
20.01.2022 155

MICAM posticipato a marzo

Gli organizzatori del più grande salone calzaturiero internazionale d'Europa MICAM hanno annunciato il rinvio della data dell'evento. La mostra si terrà dal 13 al 15 marzo al posto delle date originariamente previste - dal 20 al 22…
20.01.2022 231

Detsky Mir ha riciclato circa 3 tonnellate di calzature e scarti tessili

Detsky Mir Group e Dmitrovsky RTI Plant, il più grande impianto di trattamento dei rifiuti in Russia, hanno riassunto i risultati della campagna "Nuova vita per vestiti e scarpe indesiderati con vantaggi per te" per il 2021...
20.01.2022 326
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio