I russi diventano "acquirenti multicanale"
21.02.2011 3733

I russi diventano "acquirenti multicanale"

Le agenzie Leo Burnett e Arc Worldwide hanno scoperto chi sono gli "acquirenti multicanale" e come il loro comportamento influisce su rivenditori e marchi. Secondo uno studio di Leo Burnett e Arc Worldwide, l'86% dei russi acquista beni utilizzando una media di 5 canali e trascorre il doppio del tempo a fare acquisti rispetto agli europei o agli americani. Anche in Russia a loro piace sperimentare, cercare nuovi articoli, acquistare marchi di moda, senza badare a spese per gli acquisti. Queste le conclusioni raggiunte dagli esperti di Leo Burnett e Arc Worldwide, che hanno condotto un ampio studio internazionale sul fenomeno della "shopper multicanale". La rivista ne scrive marcato.ru

Lo studio è stato condotto in 4 paesi: USA, Regno Unito, Francia e Russia. Lo studio russo ha coinvolto residenti di 13 città, tra cui Mosca, San Pietroburgo, Novosibirsk, Nižnij Novgorod, Ekaterinburg, Samara, Omsk, Kazan, Chelyabinsk, Rostov-sul-Don, Ufa, Volgograd e Perm. Sono stati intervistati oltre 6 mila clienti dai 18 ai 64 anni (in Russia l'età massima era limitata a 45 anni). Il comportamento degli "acquirenti multicanale" è stato analizzato in base a tre caratteristiche chiave: categoria di prodotto (20 categorie in Occidente e 12 in Russia), l'acquirente stesso e il canale utilizzato nel processo di acquisto. In totale, sono stati studiati 10 canali, tra cui: televisione, Internet, un negozio, un telefono cellulare, mailing list, riviste, cataloghi pubblicitari, ecc. Il processo di acquisto nello studio si riferisce al periodo di tempo in cui un acquirente passa dalla conoscenza di un prodotto a un acquisto .

Lo studio ha rivelato 6 archetipi di acquirenti, la cui conoscenza in futuro può aiutare i marchi, i rivenditori e i rivenditori a interagire in modo più efficace con i consumatori:

1. Compratori parsimoniosi (Risparmiatori strategici) - cacciatori di offerte speciali e sconti, non sono legati a un marchio specifico, preferiscono acquistare di più, ma più economici, sono strettamente limitati dal budget, prima di fare la loro scelta studieranno in dettaglio l'argomento dell'acquisto.

2. Motivati ​​dal prezzo (Dollar Defaulters): solo il prezzo influisce sulla decisione di acquisto, a loro piacciono i prodotti con il marchio della rete di vendita al dettaglio (private label), sono indifferenti ai marchi.

3. Aderenti di qualità (devoti della qualità) - i consumatori fedeli dello stesso marchio, focalizzati sul premio, gli intenditori di prodotti di qualità, ben consapevoli dell'argomento di acquisto, non scendono a compromessi.

4. Per i migliori acquirenti entusiasti (Savvy Passionistas) - non risparmiare denaro per acquisti, sperimentatori, cercare nuovi prodotti, concentrarsi sul prestigio, provare il piacere di acquistare marchi di moda.

5. Cercatori dell'opzione migliore (avventurieri opportunisti) - sempre pronti per viaggi di shopping alla ricerca di nuove opportunità e scoperte, alla ricerca di offerte particolarmente vantaggiose, acquirenti impulsivi.

6. Connettori di efficienza (Sprinter efficienti): seguire rigorosamente un obiettivo specifico, acquistare in base a un elenco pre-preparato, risparmiare tempo, valutare il comfort di acquisto, i clienti frammentati.

Lo studio ha dimostrato che in Russia ci sono molti acquirenti del terzo e quarto tipo. Nella scelta dei canali, gli acquirenti multicanale sono spesso guidati da due criteri: rischio e rendimento. Inoltre, più canali vengono utilizzati, maggiore è la probabilità di effettuare un acquisto.

Dettagli nella rivista Scarpe RelazioneN. 86

Le agenzie Leo Burnett e Arc Worldwide hanno scoperto chi sono gli "acquirenti multicanale" e come il loro comportamento influisce su rivenditori e marchi. Secondo una ricerca di Leo Burnett e Arc Worldwide, ...
5
1
Valutazione

Ultime notizie

Chloé torna agli anni '70 e include le zeppe nella collezione

Zeppe, zoccoli, scarpe con frange, sandali in pelle e zoccoli borchiati abbinati al denim in abiti e gonne lunghe con volant: ecco come è apparsa la collezione Chloé autunno 2024 sulla passerella della Fashion Week di...
01.03.2024 182

In calo i volumi di produzione delle calzature in Italia

Secondo i dati del Centro Formazione Confindustria Moda, nel 2023 in Italia sono state prodotte 148 milioni di paia di scarpe, l’8,6% in meno rispetto all’anno precedente. Inoltre, questa cifra è lontana dai 179 milioni di coppie che erano...
29.02.2024 153

Wildberries costruirà un grande centro logistico in Carelia

Wildberries costruirà un centro logistico a Petrozavodsk. Può diventare il più grande centro logo per un rivenditore online nella regione nordoccidentale, riferisce RBC...
28.02.2024 328

Adidas continua a rilasciare prodotti con il marchio Yeezy

La tedesca Adidas ha annunciato ulteriori rilasci della sua gamma Yeezy, con una serie di prodotti esistenti che saranno resi disponibili a livello globale in più fasi nelle prossime settimane, scrive...
28.02.2024 346

Street Beat ha aperto un negozio a Tula

La catena di negozi Street Beat ha aperto per la prima volta un negozio a Tula nel centro commerciale Gostiny Dvor. La superficie del negozio è di 300 mq. metri.
27.02.2024 463
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio