Rieker
I consumatori russi credono in un futuro luminoso
23.06.2011 6188

I consumatori russi credono in un futuro luminoso

Il Boston Consulting Group (BCG) ha condotto uno studio sul settore dei consumi dell'economia globale. Particolare attenzione è stata prestata ai fenomeni post-crisi.

Negli Stati Uniti, il 52% degli intervistati è preoccupato per il prossimo futuro, mentre oltre il 60% ha dichiarato di aver tagliato le spese dopo la crisi. Oltre il 40% dei residenti nell'UE sono "pessimisti economici" - a loro avviso, l'economia non si riprenderà nei prossimi anni. I consumatori nei paesi in via di sviluppo sono ottimisti: ad esempio, in India, Russia e Cina, meno di un terzo degli intervistati non crede in un futuro economico brillante. Il BCG osserva: durante la crisi, i consumatori russi erano pieni di pessimismo, ma ora vedono una rapida ripresa nell'economia del paese. Secondo gli esperti, nei prossimi cinque anni la crescita dei consumi in Cina e India supererà il 50%. I cinesi sono pronti ad aumentare le spese nei prossimi 12 mesi, e ce ne sono più di quelli che stanno per risparmiare. Il ruolo della popolazione dei paesi occidentali nel consumo globale è in costante calo, mentre crescono i residenti dei paesi in via di sviluppo. Ora la quota della Cina nella spesa mondiale dei consumatori è del 9% e entro il 2020 può raggiungere il 22%.

Agli intervistati è stato anche chiesto quali fossero i motivi per acquistare cose costose. In Europa, negli Stati Uniti, in Giappone e nei paesi BRIC, hanno definito all'unanimità tecnologie "avanzate" di qualità superiore, nonché minori danni / maggiori benefici per la salute. I residenti in Cina e India (rispettivamente 70 e 64%) hanno indicato la consapevolezza del marchio tra i motivi principali. È probabile che il desiderio delle società multinazionali di conquistare i mercati emergenti sia ragionevole e di successo, affermano gli esperti.

I russi danno molta meno importanza alla popolarità e al prestigio del marchio. Allo stesso tempo, la nostra classe media è pronta ad acquistare oggetti costosi, come automobili e gioielli. I rappresentanti della classe media di altri paesi preferiscono le cose pratiche e necessarie (alloggio, abbigliamento per se stessi e bambini), scrive il sito sostav.ru

Il Boston Consulting Group (BCG) ha condotto uno studio sul settore dei consumi dell'economia globale. Particolare attenzione è stata prestata ai fenomeni post-crisi.
5
1
Valutazione
Midinblu

Ultime notizie

La pandemia ha mandato Peter Kaiser a rischio di bancarotta

Peter Kaiser ha presentato una petizione al tribunale distrettuale di Pirmasens per sviluppare un piano d'azione per evitare procedure di fallimento. Secondo i manager dell'azienda, Peter Kaiser ha portato a uno stato di quarantena pre-fallimento in ...
17.09.2020 239

Vans svela la collaborazione con il MoMA di New York

Il design della collezione Vans x MoMA, composta da scarpe, vestiti e accessori, si ispira alle opere di artisti eccezionali presentati al MoMA Museum, tra cui Salvador Dalì, Wassily Kandinsky, Lyubov Popova, Claude Monet, Edvard Munch, Jackson ...
17.09.2020 342

Nella linea di zoccoli Crocs sono comparsi modelli caldi

Come abbiamo scritto in precedenza, il marchio americano ha notato una crescita esplosiva delle vendite dei suoi zoccoli durante i mesi estivi di quarantena e, a quanto pare, per non perdere lo slancio, ha deciso di offrire ai consumatori una versione autunnale del suo popolare modello.
17.09.2020 340

La collezione Swims aggiunge nuovi ombrelli in canna

Con l'inizio dell'autunno e della stagione delle piogge, il marchio norvegese di scarpe in gomma Swims ha tradizionalmente intensificato le sue attività, aggiungendo nuove calzature e accessori alla sua collezione. Questa volta la collezione è stata reintegrata con una nuova linea di ombrelli in ...
15.09.2020 402

I ricavi del Gruppo di società Obuv Rossii nel primo semestre 2020 sono diminuiti del 26,4%

I ricavi del gruppo di società Obuv Rossii nella prima metà del 1 sono diminuiti del 2020% a 26,4 miliardi di RUB. rispetto a 3,963 miliardi di rubli. nella prima metà del 5,384. • La perdita netta è stata di 1 miliardi di RUB, afferma il rapporto finanziario del gruppo di società Obuv Rossii.
15.09.2020 659
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio