L'unione doganale può raddoppiare i dazi all'importazione
13.10.2011 3038

L'unione doganale può raddoppiare i dazi all'importazione

La Bielorussia propone di raddoppiare i dazi all'importazione sulle calzature in pelle per i paesi dell'Unione doganale - fino al 20% del costo di consegna. Le importazioni legali forniscono fino al 60% del consumo di calzature in Russia e le nuove tariffe porteranno a un aumento del fatturato ombra, i venditori sono preoccupati.

La Bielorussia ha presentato ricorso alla Commissione dell'Unione doganale (CCC) con una richiesta di aumentare i dazi doganali sulle scarpe di cuoio, ha dichiarato Natalya Demidova, direttore generale della National Shoe Union. L'appello è stato firmato dal viceministro degli affari esteri della Bielorussia Alexander Guryanov. Dal 2009, l'importazione di scarpe di cuoio nei paesi dell'Unione (Russia, Bielorussia e Kazakistan) è soggetta a un dazio del 10% sul costo della consegna, ma non inferiore a 1,8 euro al paio. Ora la parte bielorussa si offre di importare dagli importatori fino al 20% del costo delle scarpe, ma non meno di 2,7 euro al paio. L'aumento del dazio dovrebbe proteggere i produttori dei tre paesi, gli autori del ricorso sono sicuri. Un aumento è possibile dopo il 1 ° gennaio 2012: prima di tale data, l'unione doganale ha introdotto una moratoria sulle modifiche alle tariffe.

Secondo Natalia Demidova, il CCC ha programmato un incontro sulla questione dell'aumento delle tasse. Il portavoce del CCC Sergei Tkachuk ha dichiarato che il prossimo incontro si terrà il 18 ottobre.

Secondo la National Shoe Union, il mercato calzaturiero in Russia nel 2010 ammontava a 570 milioni di paia, di cui 335,8 milioni di paia erano importazioni ufficiali, 63,1 milioni di paia erano scarpe domestiche, il resto veniva portato illegalmente con prodotti (circa il 30%) . Pertanto, la produzione nazionale copre solo il 10% delle esigenze dei russi. L'industria calzaturiera del paese si sta sviluppando lentamente. La produzione di scarpe in pelle per sette anni - dal 2003 al 2010 - è cresciuta solo del 13% (dati forniti dal Servizio statale federale fornito dalla National Shoe Union).

Con i volumi esistenti di produzione interna in Russia, un aumento dei dazi porterà a un aumento delle importazioni ombra, la signora Demidova è sicura. Anche l'attuale dazio doganale è "caro", secondo lei, oltre ad essa, l'importatore paga anche l'IVA (18%) e paga lo sdoganamento (circa l'1% in più). I nuovi compiti da soli non contribuiranno alla crescita della produzione in Russia, concorda Alexander Bayer, CEO e co-proprietario della catena di scarpe Alba. Le scarpe dei produttori russi e bielorussi sono famose per la loro bassa qualità, quindi le catene di vendita al dettaglio preferiscono portare analoghi dalla Cina o dall'Italia, spiega l'uomo d'affari. Se il dazio viene portato al 20%, il prezzo al dettaglio delle scarpe in pelle nei negozi russi aumenterà del 40%, ha affermato Bayer. Lo scrive il quotidiano "Kommersant".

La Bielorussia propone di raddoppiare i dazi all'importazione sulle calzature in pelle per i paesi dell'Unione doganale - fino al 20% del costo ...
5
1
Valutazione

Ultime notizie

Chloé torna agli anni '70 e include le zeppe nella collezione

Zeppe, zoccoli, scarpe con frange, sandali in pelle e zoccoli borchiati abbinati al denim in abiti e gonne lunghe con volant: ecco come è apparsa la collezione Chloé autunno 2024 sulla passerella della Fashion Week di...
01.03.2024 271

In calo i volumi di produzione delle calzature in Italia

Secondo i dati del Centro Formazione Confindustria Moda, nel 2023 in Italia sono state prodotte 148 milioni di paia di scarpe, l’8,6% in meno rispetto all’anno precedente. Inoltre, questa cifra è lontana dai 179 milioni di coppie che erano...
29.02.2024 248

Wildberries costruirà un grande centro logistico in Carelia

Wildberries costruirà un centro logistico a Petrozavodsk. Può diventare il più grande centro logo per un rivenditore online nella regione nordoccidentale, riferisce RBC...
28.02.2024 393

Adidas continua a rilasciare prodotti con il marchio Yeezy

La tedesca Adidas ha annunciato ulteriori rilasci della sua gamma Yeezy, con una serie di prodotti esistenti che saranno resi disponibili a livello globale in più fasi nelle prossime settimane, scrive...
28.02.2024 389

Street Beat ha aperto un negozio a Tula

La catena di negozi Street Beat ha aperto per la prima volta un negozio a Tula nel centro commerciale Gostiny Dvor. La superficie del negozio è di 300 mq. metri.
27.02.2024 502
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio