Il 21% delle aziende prevede di aumentare i costi immobiliari nel 2011
19.04.2011 3180

Il 21% delle aziende prevede di aumentare i costi immobiliari nel 2011

Il 21% delle aziende prevede di aumentare i costi immobiliari nel 2011. Questa conclusione è stata raggiunta dagli specialisti di GVA Sawyer a seguito di quelli dell'azienda II ricerca annuale della domanda di immobili per ufficio di alta qualità.

Al fine di identificare il rapporto tra le caratteristiche economiche generali delle società, i loro piani per i prossimi sei mesi a un anno e la domanda di immobili per ufficio, GVA Sawyer e uno studio legale DLA Pifferaio condotto un sondaggio tra le grandi aziende di Mosca e San Pietroburgo, tipiche locatarie di uffici. Sono state intervistate società finanziarie, finanziarie e di investimento, nonché società del settore commerciale, delle materie prime, manifatturiere, delle costruzioni e di altri settori.

"Il confronto con i risultati della precedente indagine condotta nella primavera del 2010 ci permette di parlare di un aumento dell'ottimismo nello sviluppo delle aziende a Mosca e San Pietroburgo", osserva Vyacheslav Fadeev, Capo del Dipartimento Società di consulenza del dipartimento marketing GVA Sawyer. “Il calo dei ricavi è praticamente terminato, c'è stato un aumento dei costi degli immobili ad uso ufficio, e non solo per la crescita dei tassi, ma anche per la necessità di sviluppare il business”.

Come risultato dello studio, è emerso che nel corso dell'anno il 53% delle aziende ha aumentato le entrate, il 38% è rimasto allo stesso livello. Solo il 9% delle aziende intervistate ha ridotto le proprie entrate.

L'anno prossimo, il 74% degli intervistati prevede di aumentare le entrate della propria azienda. Nessuno degli intervistati si aspettava una riduzione delle entrate.

L'aumento dei costi immobiliari nell'ultimo anno è avvenuto nel 28% delle società. Circa il 19% delle aziende ha ridotto la spesa per immobili per ufficio. È interessante notare che nella primavera del 2010 (durante I sondaggio) prevede di aumentare la spesa solo il 6% delle aziende, ma in realtà ha aumentato la spesa nel settore immobiliare di circa il 28%. Va notato che solo il 2% ha aumentato la spesa a causa di un aumento della tariffa di noleggio e il 24% a causa di un ulteriore contratto di locazione o acquisto di spazio.

Ora il 21% delle aziende prevede di aumentare i costi di proprietà nei prossimi sei mesi o un anno. Nella primavera del 2010 c'erano solo il 6% di tali società.

Fondamentalmente, l'aumento dei costi immobiliari è pianificato dalle società del settore B2B e commerciale. Inoltre, se l'8% delle società del settore B2B ha assunto una crescita precedente dei costi di noleggio, ora è del 30%.

I dati ottenuti a seguito del sondaggio ci consentono di concludere che l'attività dei rivenditori e delle aziende del settore B2B, che sono più veloci di altre in ripresa dalla crisi e necessitano di nuove aree, è aumentata rispetto allo scorso anno.

Il prossimo sondaggio è previsto per la fine del 2011.

Certificato

Dipartimento di intermediazione Sawyer GVA esiste dal 1996, opera in tutta la Russia e svolge operazioni di affitto e vendita in tutti i segmenti di immobili commerciali. 

Il 21% delle aziende prevede di aumentare i propri costi immobiliari nel 2011. Questa è la conclusione fatta dagli specialisti di GVA Sawyer a seguito della II ricerca annuale della domanda di ...
5
1
Valutazione

Ultime notizie

Street Beat ha aperto un terzo negozio a Krasnodar

Un nuovo negozio della rete multimarca di abbigliamento e calzature sportive Street Beat è stato aperto a Krasnodar, nel complesso commerciale e di intrattenimento Oz Mall. È diventato il terzo negozio Street Beat in città e il 65esimo negozio della catena di vendita al dettaglio. Nel 2024, il proprietario del negozio, Inventive Retail...
17.05.2024 305

In arrivo la collaborazione New Wales Bonner x adidas

La designer londinese Grace Wallace Bonner ha ancora una volta contribuito a trasformare l'iconica silhouette delle sneakers Samba del marchio tedesco Adidas. L'ultima collaborazione Wales Bonner x adidas presenterà due nuove silhouette di sneaker e una nuova versione...
17.05.2024 446

Converse si sta preparando a tagli come parte dell'ottimizzazione della società madre Nike Inc.

Converse taglierà posti di lavoro come parte di un piano di riduzione dei costi da parte della sua società madre Nike Inc., che sta effettuando licenziamenti per ridurre i costi di 2 miliardi di dollari (1,84 miliardi di euro). Personale…
16.05.2024 480

I ricavi di Geox sono diminuiti del 13,5% nel primo trimestre del 2024.

Il calo dei ricavi dei negozi multimarca e in franchising ha avuto un impatto negativo sui risultati trimestrali del Gruppo italiano Geox. I ricavi dell'azienda nel periodo gennaio-marzo 2024 sono scesi a 193,6 milioni, ovvero il 13,5% in meno rispetto al risultato...
16.05.2024 585

Ferragamo registra un calo dei ricavi

I ricavi del Gruppo Ferragamo in Italia nel primo trimestre del 2024 sono diminuiti del 18% a 226,9 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, principalmente a causa della debolezza del mercato cinese e delle difficili condizioni del commercio all'ingrosso, scrive...
15.05.2024 631
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio