Soho
I produttori di scarpe iraniani chiedono sostegno statale
16.06.2011 3396

I produttori di scarpe iraniani chiedono sostegno statale

Ali Lashgari, vicepresidente del consiglio di amministrazione dell'azienda calzaturiera, ha affermato che l'industria calzaturiera del paese, che impiega circa 1 milione di persone, ha bisogno del sostegno del governo, in particolare, per ridurre o abolire determinate tasse. Lo riporta l'agenzia Riamoda con riferimento a Iran News.

Ali Lashgari ha osservato che l'importazione di scarpe non può causare danni significativi all'industria, tuttavia è importante che i produttori non abbiano altri problemi, come l'aumento dei prezzi delle materie prime e numerose tasse.

Secondo Ali Lashgari, oggi il costo delle materie prime ha raggiunto il 39,2% del prezzo dei prodotti finiti e questo porta ad un aumento del costo finale delle scarpe. L'aumento dei prezzi delle materie prime crea problemi principalmente per i produttori, poiché non possono ridurre i loro costi di produzione e, allo stesso tempo, consegnare i prodotti al mercato a un prezzo inferiore al loro costo finale reale.

Ali Lashgari ha ricordato che attualmente il volume della produzione di calzature supera le esigenze interne del paese e il governo, avendo assunto determinati obblighi, può porre fine all'importazione di scarpe cinesi di bassa qualità.

Gli iraniani hanno già capito che le scarpe cinesi non sono di alta qualità e si rifiutano di acquistarle. Le calzature cinesi vengono introdotte clandestinamente nel mercato iraniano. Per quanto riguarda l'importazione di scarpe, oggi, attraverso canali ufficiali, questi prodotti vengono forniti dalla Turchia, dal Vietnam e da alcuni paesi dell'Asia orientale.

Ali Lashgari ha affermato che le scarpe iraniane vengono esportate in paesi come l'Afghanistan, l'Iraq, gli Emirati Arabi Uniti e l'Arabia Saudita e ha sottolineato che i produttori di scarpe iraniani hanno in programma di produrre prodotti conformi agli standard europei per iniziare a spedirli in Europa.

Ali Lashgari, vice presidente del consiglio di amministrazione dell'azienda calzaturiera, ha affermato che l'industria calzaturiera del paese, che impiega circa 1 milione di persone, ha bisogno di uno stato ...
5
1
Valutazione

Ultime notizie

Dior e Birkenstock lanciano una nuova collaborazione

Il marchio di lusso francese Dior e il marchio tedesco di scarpe comfort Birkenstock, noto per i sandali con suola in sughero, hanno collaborato ancora una volta per creare una collezione di scarpe estive in edizione limitata in vibranti...
29.05.2023 264

Clarks nomina Martin Rose come primo designer di scarpe per gli ospiti

La designer di abbigliamento maschile anglo-giamaicano Martin Rose, fondatrice del suo marchio omonimo, è stata annunciata come il primo direttore creativo ospite...
28.05.2023 254

La divisione russa di Gucci ha registrato una perdita netta di 1,55 miliardi di rubli nel 2022.

La perdita netta della divisione russa del marchio di lusso Gucci Gucci Rus per il 2022 è stata di 1,55 miliardi di rubli, sebbene un anno prima la società avesse realizzato un profitto di 327 milioni, le entrate sono diminuite di oltre 5 volte, da 5 miliardi di rubli nel 2021 a 955 milioni…
28.05.2023 233

"Econika" è stato ispirato dalla cultura del Marocco nella collezione estiva di scarpe e accessori

Colori caldi, sfumature ricche, silhouette aggraziate, forme morbide: tutti questi sono epiteti che si adattano alla descrizione della nuova collezione di scarpe, borse e accessori "Ekonika", creando la quale il marchio si è ispirato alla natura e alla cultura...
26.05.2023 331

La Banca Centrale ha discusso la situazione del mercato delle calzature con i sindacati di settore ei rivenditori

Oggi la Banca di Russia ha ospitato una tavola rotonda in formato online sul tema: "Domanda dei consumatori e dinamica dei prezzi per i prodotti non alimentari: principali tendenze e prospettive fino alla fine...
25.05.2023 492
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio