Rieker
I produttori di scarpe iraniani chiedono sostegno statale
16.06.2011 2872

I produttori di scarpe iraniani chiedono sostegno statale

Ali Lashgari, vicepresidente del consiglio di amministrazione dell'azienda calzaturiera, ha affermato che l'industria calzaturiera del paese, che impiega circa 1 milione di persone, ha bisogno del sostegno del governo, in particolare, per ridurre o abolire determinate tasse. Lo riporta l'agenzia Riamoda con riferimento a Iran News.

Ali Lashgari ha osservato che l'importazione di scarpe non può causare danni significativi all'industria, tuttavia è importante che i produttori non abbiano altri problemi, come l'aumento dei prezzi delle materie prime e numerose tasse.

Secondo Ali Lashgari, oggi il costo delle materie prime ha raggiunto il 39,2% del prezzo dei prodotti finiti e questo porta ad un aumento del costo finale delle scarpe. L'aumento dei prezzi delle materie prime crea problemi principalmente per i produttori, poiché non possono ridurre i loro costi di produzione e, allo stesso tempo, consegnare i prodotti al mercato a un prezzo inferiore al loro costo finale reale.

Ali Lashgari ha ricordato che attualmente il volume della produzione di calzature supera le esigenze interne del paese e il governo, avendo assunto determinati obblighi, può porre fine all'importazione di scarpe cinesi di bassa qualità.

Gli iraniani hanno già capito che le scarpe cinesi non sono di alta qualità e si rifiutano di acquistarle. Le calzature cinesi vengono introdotte clandestinamente nel mercato iraniano. Per quanto riguarda l'importazione di scarpe, oggi, attraverso canali ufficiali, questi prodotti vengono forniti dalla Turchia, dal Vietnam e da alcuni paesi dell'Asia orientale.

Ali Lashgari ha affermato che le scarpe iraniane vengono esportate in paesi come l'Afghanistan, l'Iraq, gli Emirati Arabi Uniti e l'Arabia Saudita e ha sottolineato che i produttori di scarpe iraniani hanno in programma di produrre prodotti conformi agli standard europei per iniziare a spedirli in Europa.

Ali Lashgari, vice presidente del consiglio di amministrazione dell'azienda calzaturiera, ha affermato che l'industria calzaturiera del paese, che impiega circa 1 milione di persone, ha bisogno di uno stato ...
5
1
Valutazione
Esposizione Euro Shoes

Ultime notizie

Nuova boutique Bikkembergs aperta a San Pietroburgo

Il marchio Bikkembergs continua a sviluppare una catena di negozi in Russia in collaborazione con Vogue Dialogue. Boutique monomarca Bikkembergs con una superficie di 120 mq. m è stato aperto a San Pietroburgo presso il complesso commerciale e di intrattenimento Europolis. Il negozio presenta uomini, donne e ...
25.10.2021 104

CCC ha annunciato entrate record

Il fatturato del gruppo polacco CCC nel secondo trimestre del 2021 è stato un record, pari a 436 milioni di euro (2 miliardi di zloty polacchi). Quasi la metà di questa somma è stata portata dal commercio elettronico, scrive ...
25.10.2021 157

Il 28 ottobre inizierà il lockdown per il fashion retail nella capitale

L'ufficio del sindaco di Mosca ha fornito una serie di spiegazioni sul funzionamento dei centri commerciali nella capitale durante i giorni non lavorativi dichiarati - quarantena per Covid-19, secondo cui, a partire dal 28 ottobre, tutti i negozi tranne le farmacie dovrebbero essere chiusi a Mosca centri commerciali, ...
22.10.2021 452

Giuseppe Zanotti ha rilasciato una collaborazione con lo skater americano Evan Mock

L'amicizia tra la maison italiana e lo skater americano e star di Gossip Girl Evan Mok ha portato alla creazione di una capsule collection congiunta, che è stata battezzata ...
22.10.2021 255

Rendez-Vous ha aperto un negozio a Cipro

Rendez-Vous, rete di negozi multimarca di calzature e accessori, annuncia nuovamente l'apertura di un punto in una località straniera frequentata dai turisti russi. Questa volta, la catena di negozi è apparsa sull'isola di Cipro, il primo ...
21.10.2021 279
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio