I produttori di scarpe iraniani chiedono sostegno statale
16.06.2011 3716

I produttori di scarpe iraniani chiedono sostegno statale

Ali Lashgari, vicepresidente del consiglio di amministrazione dell'azienda calzaturiera, ha affermato che l'industria calzaturiera del paese, che impiega circa 1 milione di persone, ha bisogno del sostegno del governo, in particolare, per ridurre o abolire determinate tasse. Lo riporta l'agenzia Riamoda con riferimento a Iran News.

Ali Lashgari ha osservato che l'importazione di scarpe non può causare danni significativi all'industria, tuttavia è importante che i produttori non abbiano altri problemi, come l'aumento dei prezzi delle materie prime e numerose tasse.

Secondo Ali Lashgari, oggi il costo delle materie prime ha raggiunto il 39,2% del prezzo dei prodotti finiti e questo porta ad un aumento del costo finale delle scarpe. L'aumento dei prezzi delle materie prime crea problemi principalmente per i produttori, poiché non possono ridurre i loro costi di produzione e, allo stesso tempo, consegnare i prodotti al mercato a un prezzo inferiore al loro costo finale reale.

Ali Lashgari ha ricordato che attualmente il volume della produzione di calzature supera le esigenze interne del paese e il governo, avendo assunto determinati obblighi, può porre fine all'importazione di scarpe cinesi di bassa qualità.

Gli iraniani hanno già capito che le scarpe cinesi non sono di alta qualità e si rifiutano di acquistarle. Le calzature cinesi vengono introdotte clandestinamente nel mercato iraniano. Per quanto riguarda l'importazione di scarpe, oggi, attraverso canali ufficiali, questi prodotti vengono forniti dalla Turchia, dal Vietnam e da alcuni paesi dell'Asia orientale.

Ali Lashgari ha affermato che le scarpe iraniane vengono esportate in paesi come l'Afghanistan, l'Iraq, gli Emirati Arabi Uniti e l'Arabia Saudita e ha sottolineato che i produttori di scarpe iraniani hanno in programma di produrre prodotti conformi agli standard europei per iniziare a spedirli in Europa.

Ali Lashgari, vice presidente del consiglio di amministrazione dell'azienda calzaturiera, ha affermato che l'industria calzaturiera del paese, che impiega circa 1 milione di persone, ha bisogno di uno stato ...
5
1
Valutazione

Ultime notizie

Street Beat ha aperto un terzo negozio a Krasnodar

Un nuovo negozio della rete multimarca di abbigliamento e calzature sportive Street Beat è stato aperto a Krasnodar, nel complesso commerciale e di intrattenimento Oz Mall. È diventato il terzo negozio Street Beat in città e il 65esimo negozio della catena di vendita al dettaglio. Nel 2024, il proprietario del negozio, Inventive Retail...
17.05.2024 306

In arrivo la collaborazione New Wales Bonner x adidas

La designer londinese Grace Wallace Bonner ha ancora una volta contribuito a trasformare l'iconica silhouette delle sneakers Samba del marchio tedesco Adidas. L'ultima collaborazione Wales Bonner x adidas presenterà due nuove silhouette di sneaker e una nuova versione...
17.05.2024 447

Converse si sta preparando a tagli come parte dell'ottimizzazione della società madre Nike Inc.

Converse taglierà posti di lavoro come parte di un piano di riduzione dei costi da parte della sua società madre Nike Inc., che sta effettuando licenziamenti per ridurre i costi di 2 miliardi di dollari (1,84 miliardi di euro). Personale…
16.05.2024 481

I ricavi di Geox sono diminuiti del 13,5% nel primo trimestre del 2024.

Il calo dei ricavi dei negozi multimarca e in franchising ha avuto un impatto negativo sui risultati trimestrali del Gruppo italiano Geox. I ricavi dell'azienda nel periodo gennaio-marzo 2024 sono scesi a 193,6 milioni, ovvero il 13,5% in meno rispetto al risultato...
16.05.2024 586

Ferragamo registra un calo dei ricavi

I ricavi del Gruppo Ferragamo in Italia nel primo trimestre del 2024 sono diminuiti del 18% a 226,9 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, principalmente a causa della debolezza del mercato cinese e delle difficili condizioni del commercio all'ingrosso, scrive...
15.05.2024 634
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio