Rieker
I produttori di scarpe italiani non sono fiduciosi nella dinamica della crescita
25.03.2011 2486

I produttori di scarpe italiani non sono fiduciosi nella dinamica della crescita

Dal 6 al 9 marzo, la principale fiera internazionale si è tenuta a Milano nei padiglioni del centro fieristico Fieramilano Rho MICAM, che ha presentato le collezioni di scarpe e accessori per la stagione "Autunno-Inverno 2011/2012".

Il maggior consumatore di scarpe italiane rimane nei paesi dell'UE. Tra questi, i tre principali leader nel settore degli appalti comprendono Germania, Svizzera e Austria. Tre paesi rappresentano il 24,5% delle esportazioni totali di calzature italiane, ovvero 1,18 miliardi di euro.

La Germania per i 9 mesi del 2010 ha acquistato 29,7 milioni di paia di scarpe italiane (+ 13% rispetto allo stesso periodo del 2009). Il valore totale di acquisto è stato di 683,4 milioni di euro.

Tutte le cifre chiave del mercato sono piuttosto vaghe.

Per 9 mesi del 2010, le esportazioni sono cresciute del 13,9% in termini di coppie e dell'11,1% - in termini di valore. Allo stesso tempo, il prezzo medio per coppia è diminuito del 2,4%.

A livello globale, gli italiani hanno 6 principali mercati di vendita. 4 di loro sono cresciuti lo scorso anno: francese - dell'11,8%, tedesco - del 13,4%, americano del 20,9%, russo - del 10% in termini di prezzo, del 19% in volume. 2 - giapponese e arabo - non hanno mostrato dinamiche. 

Tutte le province italiane significative per il mercato delle calzature hanno annunciato una crescita delle esportazioni: Toscana - del 14,9%, Veneto - del 7,7%, Marche - del 5,6%, Lombardia - del 5,4%. Le esportazioni di scarpe stanno crescendo anche in regioni relativamente lontane dall'industria calzaturiera come Campagna (+ 13,9%) e Puglia (19,9%).

Da un lato, secondo il presidente dell'Associazione italiana produttori di scarpe (ANCI) Vito Artioli, l'economia è cresciuta, gli ordini stanno crescendo, i compratori americani e britannici sono tornati alla mostra. D'altra parte, non c'è certezza che questa dinamica sarà sostenibile.

Nel corso dei tre anni di recessione economica, il numero di aziende italiane è diminuito e continua a diminuire: 6263 (2008), 6028 (2009), 5840 (2010). Anche l'occupazione nel settore è in costante calo: 85,9 mila persone nel 2008, 82,9 mila persone nel 2009, 79,7 mila persone. nel 2010

Nel 2010 la produzione è rimasta invariata all'1,1%. Oltre ai prezzi al dettaglio nella stessa Italia, sono aumentati dell'1%. I prezzi al dettaglio all'estero sono aumentati dell'1,9%.

Secondo i sondaggi ANCI, Il 51% dei produttori italiani aumenterà leggermente la produzione nel 2011, circa il 15% aumenterà la produzione di oltre il 10%. Allo stesso tempo, il 35% ha annunciato una riduzione della produzione quest'anno.

Tradizionalmente durante la mostra MICAM il miglior acquirente è stato premiato - la direzione della mostra insieme ANCI scelgono il proprietario del negozio il cui contributo alla promozione e alla vendita delle calzature italiane considerano prima di tutto. Il concorso ha due nomination - per acquirenti italiani e stranieri. A marzo 2011 il premio Micam premio ricevuto da Leonardo e Giuseppe Angiolucci, proprietari dell'azienda fiorentina Gilardinie Adnan Chaaito e Manovaru Jeswani dell'azienda di Dubai  Valencia; Scarpas.

Per la cronaca

MICAM in numeri

Area espositiva: 71 Piazza 050. m

Numero di espositori: 1623, di cui 607 dall'estero

Numero di visitatori: 38 812, di cui 19 588 dall'estero

Dal 6 al 9 marzo a Milano, nei padiglioni del quartiere fieristico di Fieramilano Rho, si è tenuta la principale fiera internazionale MICAM, che presenta le collezioni di scarpe e accessori per l'Autunno-Inverno ...
5
1
Valutazione
Esposizione Euro Shoes

Ultime notizie

L'epidemia di COVID-19 in Vietnam potrebbe influenzare le esportazioni di scarpe

Le rigorose misure di isolamento per sedare l'epidemia di COVID-19 in Vietnam minacciano di portare a un calo delle esportazioni di calzature nella seconda metà del 2021. Aziende come Nike stanno già affrontando interruzioni della catena di approvvigionamento, scrive ...
04.08.2021 104

Zalando continua ad espandere le sue attività nell'Europa dell'Est

Zalando, la più grande piattaforma online tedesca per la vendita di calzature, abbigliamento e accessori moda, continua ad espandersi nei mercati dell'Europa orientale. Dopo che l'azienda è entrata nei mercati di Lituania, Slovacchia e Slovenia all'inizio dell'anno, oggi ...
04.08.2021 89

Crocs collabora con il marchio cinese Sankuanz

Crocs ha collaborato con il marchio di moda cinese, un habitué delle Fashion Weeks, Sankuanz per lanciare una collezione di tre pezzi unici. È stato creato nel concetto di Scarpe per Scarpe da ...
04.08.2021 95

Nella prima metà del 2021 il numero degli acquisti nel retail tradizionale è cresciuto del 69%

Secondo gli analisti della Russian Standard Bank, che hanno analizzato l'attività di acquisto per le carte di tutte le banche nella sua rete di acquiring, entro la fine della prima metà del 2021, il numero di acquisti nella vendita al dettaglio tradizionale è aumentato del ...
03.08.2021 333

Ara Shoes cambia immagine e sceglie lo sport

Il marchio tedesco di calzature comfort Ara Shoes ha compiuto una svolta epocale nel design nell'ultimo anno con una nuova linea di calzature sportive. La nuova linea Energystep si distingue per i colori accesi, è focalizzata su più ...
03.08.2021 392
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio