Soho
Oodji inizierà a vendere scarpe
26.10.2011 3401

Oodji inizierà a vendere scarpe

Nel 2012, la catena di negozi Oodji inizierà ad aprire i propri negozi di scarpe con una superficie di 40 mq. M. Il primo di loro dovrebbe iniziare a lavorare il prossimo agosto. La società operativa di rete August sta ora reclutando locali, progettisti e fabbriche per effettuare ordini. Le scarpe saranno vendute anche nei negozi Oodji esistenti, che ora sono specializzati in abbigliamento da donna e da uomo (la rete ha circa 400 punti vendita propri e in franchising).

Secondo il capo di una delle catene di abbigliamento russe, il lancio della propria linea di scarpe costerà a Oodji almeno 3 milioni di dollari e August non verrà informato se i negozi di scarpe apriranno con un marchio separato.

Secondo le stime della National Shoe Union, nel 2010 il mercato delle calzature in Russia ammontava a 10-12 miliardi di dollari. Daria Yadernaya, direttrice dell'analisi per i mercati russo e CSI di Esper Group, ritiene che le vendite di scarpe cresceranno del 18% ogni anno nei prossimi quattro anni. Il mercato dell'abbigliamento, secondo gli esperti, sta crescendo più lentamente - solo il 4-8% all'anno.

Tuttavia, le linee di scarpe nei negozi di abbigliamento di solito completano l'assortimento principale, non essendo una fonte di profitto, sottolinea Nuclear. Anche nelle più grandi reti europee, il pubblico target, pronto ad acquistare abiti a prezzi convenienti, non compra sempre scarpe con gli stessi materiali economici. A proposito di questo scrive Kommersant.

Non ci sono informazioni sul lancio di un nuovo progetto sul sito ufficiale dell'azienda.

Ricordi quella delle compagnie di San Pietroburgo? Malone Fashion Group ha già annunciato una strategia simile per diversificare i formati e lanciare una rete di co & beauty, che vende scarpe e gioielli.

Dal 1 ° ottobre 2011, Melon Fashion Group gestisce 61 negozi di co & beauty: 43 negozi in Russia e 15 in Ucraina.

Nel 2012, la catena di negozi Oodji inizierà ad aprire i propri negozi di scarpe con una superficie di 40 mq. m. Il primo di loro dovrebbe iniziare a lavorare nel prossimo ...
5
1
Valutazione

Ultime notizie

Ecco Leather sta per ridimensionare la produzione di "pelle di funghi"

La conceria globale Ecco Leather, che fa parte del marchio di calzature danese Ecco, ha stretto una partnership con Ecovative per sviluppare e commercializzare materiali di micelio (struttura delle radici fibrose...
25.11.2022 357

Il direttore creativo di Gucci, Alessandro Michele, si dimette

La casa di moda italiana Gucci, parte del Gruppo Kering, ha annunciato la partenza di Alessandro Michele dalla carica di direttore creativo, che ricopriva dal 2015. Lavora come designer in azienda dal 2002…
25.11.2022 322

La fabbrica S-Tep "Shoes of Russia" può evitare il fallimento

Il calzaturificio S-Tep, parte del gruppo OR (ex Obuv Rossii), sta negoziando un accordo di pace con il suo principale creditore, ChOP Brest Plus, e quindi può evitare il fallimento, riferisce ...
24.11.2022 615

Il servizio fiscale federale vuole recuperare quasi 1,5 miliardi di rubli in detrazioni fiscali e multe da Ralf Ringer

Gli ispettorati fiscali n. 15 e n. 18 vogliono riscuotere circa 1,5 miliardi di rubli in tasse, multe e sanzioni dall'azienda calzaturiera russa Ralf Ringer. Il rivenditore sta cercando di contestare le azioni delle autorità fiscali attraverso il tribunale arbitrale di Mosca, - ...
24.11.2022 345

Il marchio di scarpe francese Both Paris ha collaborato con Yohji Yamamoto

Il 18 novembre è stata presentata un'interessante collaborazione tra il brand di scarpe francese Both Paris e il brand giapponese Yohji Yamamoto. Il risultato della collaborazione dei due brand è un modello di stivale alto unisex che attira l'attenzione dell'originale…
24.11.2022 318
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio