Soho
È iniziata una campagna di quote per attrarre lavoratori stranieri per il 2013
19.01.2012 2365

È iniziata una campagna di quote per attrarre lavoratori stranieri per il 2013

Il Ministero della Salute e dello Sviluppo Sociale informa che i datori di lavoro possono attirare lavoratori dall'estero presentando una domanda all'ente autorizzato della loro regione prima del 1 maggio 2012. L'agenzia rileva che quest'anno i datori di lavoro possono preparare una domanda utilizzando il complesso informativo aggiornato "Quote di migrazione" situato all'indirizzo su Internet migrakvota.gov.ru.

In particolare, il datore di lavoro ha la possibilità di inviare una domanda all'organismo autorizzato e tenere traccia delle fasi della sua considerazione, aggiungere domande di adeguamento delle quote, ecc. Una domanda finita redatta nell'AIC sulla quotazione della migrazione dovrebbe essere portata all'organismo autorizzato del soggetto della Federazione Russa. Sulla base di proposte regionali, entro il 15 ottobre, il Ministero russo della sanità e dello sviluppo sociale invierà proposte al governo russo per determinare i bisogni e stabilire quote per attrarre e utilizzare lavoratori stranieri.

Le domande dei datori di lavoro per attrarre lavoratori stranieri sono respinte se:

- esiste la possibilità di assumere un cittadino russo in un determinato posto di lavoro;

- il datore di lavoro non ha eliminato le violazioni della procedura per attrarre e utilizzare lavoratori stranieri commessi negli anni precedenti e attuali;

- il datore di lavoro ha arretrati salariali per i dipendenti e altre violazioni delle leggi sul lavoro non sono state eliminate;

- il datore di lavoro non fornisce garanzie di assistenza medica e abitativa ai lavoratori stranieri;

- lo stipendio proposto dal datore di lavoro è inferiore al livello di sussistenza della popolazione abile nella regione, ecc.

A proposito di questo scrive la rivista "Economics and Life".
Il Ministero della salute e dello sviluppo sociale riferisce che i datori di lavoro possono attrarre lavoratori dall'estero presentando una domanda all'ente autorizzato della loro regione fino al 1 ° maggio 2012. L'Ufficio rileva che quest'anno ...
5
1
Valutazione

Ultime notizie

Ecco Leather sta per ridimensionare la produzione di "pelle di funghi"

La conceria globale Ecco Leather, che fa parte del marchio di calzature danese Ecco, ha stretto una partnership con Ecovative per sviluppare e commercializzare materiali di micelio (struttura delle radici fibrose...
25.11.2022 357

Il direttore creativo di Gucci, Alessandro Michele, si dimette

La casa di moda italiana Gucci, parte del Gruppo Kering, ha annunciato la partenza di Alessandro Michele dalla carica di direttore creativo, che ricopriva dal 2015. Lavora come designer in azienda dal 2002…
25.11.2022 322

La fabbrica S-Tep "Shoes of Russia" può evitare il fallimento

Il calzaturificio S-Tep, parte del gruppo OR (ex Obuv Rossii), sta negoziando un accordo di pace con il suo principale creditore, ChOP Brest Plus, e quindi può evitare il fallimento, riferisce ...
24.11.2022 615

Il servizio fiscale federale vuole recuperare quasi 1,5 miliardi di rubli in detrazioni fiscali e multe da Ralf Ringer

Gli ispettorati fiscali n. 15 e n. 18 vogliono riscuotere circa 1,5 miliardi di rubli in tasse, multe e sanzioni dall'azienda calzaturiera russa Ralf Ringer. Il rivenditore sta cercando di contestare le azioni delle autorità fiscali attraverso il tribunale arbitrale di Mosca, - ...
24.11.2022 346

Il marchio di scarpe francese Both Paris ha collaborato con Yohji Yamamoto

Il 18 novembre è stata presentata un'interessante collaborazione tra il brand di scarpe francese Both Paris e il brand giapponese Yohji Yamamoto. Il risultato della collaborazione dei due brand è un modello di stivale alto unisex che attira l'attenzione dell'originale…
24.11.2022 318
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio