Soho
A Ekaterinburg, il volume degli ordini di scarpe per bambini "Zebra" ha superato le 25 mila paia
23.05.2011 3522

A Ekaterinburg, il volume degli ordini di scarpe per bambini "Zebra" ha superato le 25 mila paia

A seguito della presentazione del marchio Zebra, conclusasi a Ekaterinburg il 15 maggio, il volume delle domande ha superato le 25mila paia. È stato raccolto il numero massimo di ordini per le scarpe di gomma. "In generale, i risultati della presentazione non sono male, anche più alti di quanto ci aspettassimo", commenta Andrey Osnovin, senior manager di Mila - calzature all'ingrosso.

Dopo aver analizzato la situazione, gli specialisti dell'azienda sono giunti alla conclusione che la maggior parte degli imprenditori negli Urali non è pronta a pianificare le proprie attività in anticipo. Gli ordini di scarpe per bambini alla rinfusa vengono emessi in quantità minori, il che influisce in definitiva sull'ampiezza e la complessità della gamma presentata al distributore in stagione, motivo per cui potrebbe non essere sufficiente per tutti coloro che desiderano scegliere tra i bilanci dei prodotti disponibili.

"Un riflesso di cautela è innescato dagli imprenditori, non tutti vogliono investire subito denaro in beni. Allo stesso tempo, sanno e sono sicuri che Mila porterà un numero sufficiente di scarpe per la stagione e si assumerà tutti i rischi. Certo, sarà così. Allo stesso tempo, facciamo affidamento sulle statistiche delle passate stagioni. Pertanto, con una diminuzione del numero di ordini per presentazioni, riduciamo gli ordini per i produttori. E la situazione potrebbe accadere, come con gli stivali Kotofey dell'anno scorso, quando gli ordini per loro erano piccoli alla presentazione e in stagione la domanda era insolitamente alta ", ha detto Andrey Osnovin.

A seguito della presentazione del marchio Zebra, conclusasi a Ekaterinburg il 15 maggio, il volume delle domande ha superato le 25mila paia. È stato raccolto il numero massimo di ordini per la gomma ...
5
1
Valutazione

Ultime notizie

Ecco Leather sta per ridimensionare la produzione di "pelle di funghi"

La conceria globale Ecco Leather, che fa parte del marchio di calzature danese Ecco, ha stretto una partnership con Ecovative per sviluppare e commercializzare materiali di micelio (struttura delle radici fibrose...
25.11.2022 357

Il direttore creativo di Gucci, Alessandro Michele, si dimette

La casa di moda italiana Gucci, parte del Gruppo Kering, ha annunciato la partenza di Alessandro Michele dalla carica di direttore creativo, che ricopriva dal 2015. Lavora come designer in azienda dal 2002…
25.11.2022 321

La fabbrica S-Tep "Shoes of Russia" può evitare il fallimento

Il calzaturificio S-Tep, parte del gruppo OR (ex Obuv Rossii), sta negoziando un accordo di pace con il suo principale creditore, ChOP Brest Plus, e quindi può evitare il fallimento, riferisce ...
24.11.2022 614

Il servizio fiscale federale vuole recuperare quasi 1,5 miliardi di rubli in detrazioni fiscali e multe da Ralf Ringer

Gli ispettorati fiscali n. 15 e n. 18 vogliono riscuotere circa 1,5 miliardi di rubli in tasse, multe e sanzioni dall'azienda calzaturiera russa Ralf Ringer. Il rivenditore sta cercando di contestare le azioni delle autorità fiscali attraverso il tribunale arbitrale di Mosca, - ...
24.11.2022 343

Il marchio di scarpe francese Both Paris ha collaborato con Yohji Yamamoto

Il 18 novembre è stata presentata un'interessante collaborazione tra il brand di scarpe francese Both Paris e il brand giapponese Yohji Yamamoto. Il risultato della collaborazione dei due brand è un modello di stivale alto unisex che attira l'attenzione dell'originale…
24.11.2022 317
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio