Rieker
Le autorità di Mosca vogliono portare il commercio in una "famiglia"
19.07.2011 2672

Le autorità di Mosca vogliono portare il commercio in una "famiglia"

Il governo di Mosca insieme alla piccola e media impresa OPORA Rossii hanno delineato una strategia per lo sviluppo del commercio nella capitale. Incoraggiati dall'esperienza dell'Europa, hanno suggerito di mettere una posta in gioco in un'azienda di famiglia. Con l'apertura di piccoli negozi, gli autori della strategia sperano di raddoppiare il numero di spazi commerciali nella capitale, a 1,5mila metri quadrati. m per 1 persone. Gli stessi imprenditori sostengono che è sufficiente rimuovere le barriere amministrative e il commercio prospererà senza la costruzione di aree aggiuntive.

La strategia di sviluppo del commercio all'ingrosso e al dettaglio è stata creata dal dipartimento del commercio e dei servizi di Mosca con la partecipazione di OPORA Russia, un'organizzazione di piccole e medie imprese. Come il vicepresidente di questa organizzazione Vladlen Maksimov ha riferito quotidianamente alla RBC, all'inizio della settimana il sindaco della capitale, Sergei Sobyanin, ha fatto conoscenza con il documento, che ha ritenuto la strategia "moderatamente positiva" e ha chiesto una serie di modifiche.

Nella versione attuale, gli autori della strategia suggeriscono di sfruttare l'esperienza dei paesi europei e di fare affidamento su un'azienda familiare. A loro avviso, i piccoli imprenditori dovrebbero aprire negozi con una svolta che può sostituire l'attività di marketing. Il controllo di qualità dei prodotti avverrà in modo naturale: gli uomini d'affari, al fine di non perdere i clienti, offriranno solo prodotti decenti. Gli uomini d'affari si forniranno spazio per lo più da soli. Gli autori del documento ritengono che saranno in grado di costruire piccoli centri commerciali con un'area fino a 1,5 mila metri quadrati. M. Il loro sostegno sarà un programma ipotecario speciale, in base al quale la città rimborserà gli imprenditori per interesse.

Un altro passo da parte della città potrebbe essere l'adeguamento del piano di edilizia residenziale, credono i creatori della strategia: i primi piani degli edifici dovrebbero essere progettati per le piccole e medie imprese. Per quanto riguarda gli edifici esistenti, i piani inferiori possono anche essere riprogettati in essi, dice il documento.

L'attuazione di questa strategia può più che raddoppiare l'offerta di spazi commerciali per i moscoviti: questa cifra dovrebbe avvicinarsi a 1,5 mila metri quadrati. m per 1 persone, e ora non raggiunge i 700 mq. È questo fatto che non consente di rendere il commercio così competitivo che l'acquirente ha la possibilità di acquistare beni poco costosi ma di alta qualità.

Il capo dell'Associazione delle società di vendita al dettaglio, che comprende grandi catene federali, Lev Khasis ritiene che la strategia contenga una serie di idee valide, sebbene non siano stati coinvolti specialisti seri nel suo sviluppo. Concorda sul fatto che la città dovrebbe essere dotata di piccoli centri commerciali, ma dubita che debbano essere trasformati in "appartamenti comuni" con proprietari diversi: "Ad un certo punto, una piccola impresa smetterà semplicemente di commerciare e inizierà a affittare pezzi dei suoi locali in affitto". Khasis si oppone anche alle preferenze economiche per le piccole imprese, poiché ciò porterà alla corruzione. “Ad esempio, a Mosca esiste già un programma di incentivi per le piccole imprese: i locali vengono affittati a un tasso preferenziale non commerciale di 1 mila rubli. per 1 quadrato. m all'anno. In effetti, un'azienda riceve questi locali a un prezzo di mercato, solo la differenza si deposita nelle tasche dei funzionari che decidono a chi dare questi locali ”, spiega l'esperto. A proposito scrive retailer.ru

Il governo di Mosca insieme alla piccola e media impresa OPORA Rossii hanno delineato una strategia per lo sviluppo del commercio in ...
5
1
Valutazione
Esposizione Euro Shoes

Ultime notizie

L'epidemia di COVID-19 in Vietnam potrebbe influenzare le esportazioni di scarpe

Le rigorose misure di isolamento per sedare l'epidemia di COVID-19 in Vietnam minacciano di portare a un calo delle esportazioni di calzature nella seconda metà del 2021. Aziende come Nike stanno già affrontando interruzioni della catena di approvvigionamento, scrive ...
04.08.2021 107

Zalando continua ad espandere le sue attività nell'Europa dell'Est

Zalando, la più grande piattaforma online tedesca per la vendita di calzature, abbigliamento e accessori moda, continua ad espandersi nei mercati dell'Europa orientale. Dopo che l'azienda è entrata nei mercati di Lituania, Slovacchia e Slovenia all'inizio dell'anno, oggi ...
04.08.2021 93

Crocs collabora con il marchio cinese Sankuanz

Crocs ha collaborato con il marchio di moda cinese, un habitué delle Fashion Weeks, Sankuanz per lanciare una collezione di tre pezzi unici. È stato creato nel concetto di Scarpe per Scarpe da ...
04.08.2021 102

Nella prima metà del 2021 il numero degli acquisti nel retail tradizionale è cresciuto del 69%

Secondo gli analisti della Russian Standard Bank, che hanno analizzato l'attività di acquisto per le carte di tutte le banche nella sua rete di acquiring, entro la fine della prima metà del 2021, il numero di acquisti nella vendita al dettaglio tradizionale è aumentato del ...
03.08.2021 338

Ara Shoes cambia immagine e sceglie lo sport

Il marchio tedesco di calzature comfort Ara Shoes ha compiuto una svolta epocale nel design nell'ultimo anno con una nuova linea di calzature sportive. La nuova linea Energystep si distingue per i colori accesi, è focalizzata su più ...
03.08.2021 405
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio