I marketer hanno definito le principali tendenze del commercio per i prossimi 3 anni
10.02.2012 2831

I marketer hanno definito le principali tendenze del commercio per i prossimi 3 anni

Secondo le previsioni della Russian Guild of Marketers, crescerà il numero di progetti di nicchia, il numero di piccole operazioni di fusione e acquisizione, le catene di vendita al dettaglio si uniranno in Unioni, la linea di assortimento nei negozi diminuirà e la quota di marchi privati ​​aumenterà.

I venditori di tutti i prodotti si concentreranno sulla tecnologia dell'informazione. Ogni rivenditore avrà vetrine online, se non in vendita, almeno per la selezione e il confronto dei prodotti.

La personalizzazione elettronica apparirà nei punti vendita. L'introduzione della tecnologia RFID continuerà e si allargherà la "smartphoneizzazione" della selezione dei prodotti e del pagamento in cassa.
I camerini virtuali non saranno più esotici. I clienti useranno sempre più chioschi informativi (per studiare e confrontare i prodotti). Sempre più spesso verranno utilizzati i cartellini dei prezzi elettronici.

Le previsioni sono state fatte dal presidente della Marketing Guild Igor Berezin e dal socio dirigente della società di consulenza Semperia Oleg Gvozdik presso il Guild Discussion Club, tenutosi a fine gennaio.

In generale, sia i fattori positivi che quelli negativi incidono sugli scambi. Lo sviluppo del commercio è supportato da una congiuntura (finora) buona dei mercati mondiali delle materie prime, un tasso di cambio condizionatamente stabile della valuta nazionale, una situazione di bilancio stabile, una bassa disoccupazione e un livello relativamente basso di consumo - non vi è un "consumo eccessivo" nel paese.

Lo sviluppo commerciale è ostacolato dalla corruzione, dalla scarsa attività di investimento, dall'aumento delle tasse, dalle "sorprese" climatiche, dagli "shock" esterni (situazione in Egitto, Libia e in altri paesi) e dall'insicurezza dei consumatori.

Ricordiamo che nel 2011 le vendite al dettaglio in Russia ammontavano a 19 miliardi di rubli. (+ 075% rispetto al 7,2). I beni non alimentari prevalgono nella struttura del consumo, la loro quota è del 2010%.

La quota del commercio di strada è scesa all'11,5%. Dal punto di vista dei canali di vendita, le maggiori dinamiche sono attese su Internet - se nel 2011 sono stati venduti su Internet beni per un valore di 360 miliardi di rubli, nel 2012 questa cifra salirà a 520 miliardi di rubli. Tuttavia, la quota di Internet continuerà ad essere insignificante, scrive analpa.ru.

Secondo le previsioni della Russian Guild of Marketers, crescerà il numero di progetti di nicchia, crescerà il numero di piccole operazioni di fusione e acquisizione, le catene di vendita al dettaglio si fonderanno in Unioni, il numero di negozi diminuirà ...
5
1
Valutazione

Ultime notizie

L’India registra un calo nelle esportazioni di pelle

Le esportazioni di pelle e articoli in pelle sono diminuite di quasi il 2024% nell'anno fiscale terminato a marzo 10 rispetto all'anno fiscale precedente a causa della debole domanda in mercati come gli Stati Uniti e...
24.05.2024 208

Completata l'acquisizione di LLOYD Shoes da parte del gruppo svizzero Arklyz

È stata completata l'acquisizione del produttore di calzature Sulinger Lloyd Shoes GmbH da parte della società di investimento svizzera Arklyz AG. Come abbiamo scritto in precedenza, nel mese di gennaio Arklyz ha raggiunto un accordo con il proprietario, Ara AG, per l'acquisto del marchio di scarpe, comprese tutte le attività...
24.05.2024 232

La fabbrica di Astrakhan "Duna-Ast" amplierà la produzione di scarpe da ginnastica

Il produttore di calzature e abbigliamento di Astrachan' PFC Duna-Ast ha approfittato del finanziamento preferenziale del Fondo per lo sviluppo industriale e ha stanziato fondi per la riattrezzatura tecnica e l'acquisto di attrezzature speciali per la produzione di scarpe da ginnastica e...
23.05.2024 313

Versace presenta le sneakers “complesse” Mercury

Il marchio di lusso Versace lancerà uno dei suoi modelli di sneaker più interessanti a giugno, scrive Footwearnews.com. Soprannominata "Versace Mercury", la silhouette unisex presenta una struttura complessa di 86 componenti accuratamente realizzati...
23.05.2024 407

L’Italia vede un rallentamento delle esportazioni di calzature nel 2023

In Italia, le vendite all’esportazione di calzature sono gradualmente diminuite nel corso del 2023, lasciando le esportazioni di calzature di fine anno inferiori dello 0,6% in termini di valore rispetto all’anno precedente. Secondo il centro studi Confindustria...
23.05.2024 418
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio