Rieker
Regole di progettazione per un negozio di scarpe e accessori
31.05.2021 2548

Regole di progettazione per un negozio di scarpe e accessori

Quando visiti un negozio di scarpe, come cliente, presti attenzione a come è organizzata l'area di vendita: dov'è la cassa, dov'è l'area fitting e c'è abbastanza di quest'area all'interno del negozio o c'è una fila di chi vuoi provare le scarpe, ma non puoi; che tipo di attrezzatura commerciale e come si trova; I corridoi tra le attrezzature commerciali sono comodi? Queste e molte altre domande sono molto importanti quando si progetta un negozio di scarpe e accessori. Naturalmente, tutto ciò è stabilito nella fase di sviluppo del design del negozio e del suo adattamento all'area di una stanza specifica. Abbiamo chiesto a Marina Polkovnikova, esperta permanente di SR in visual merchandising, progettazione di vetrine e spazi commerciali e relatrice del programma aziendale della mostra Euro Shoes Premiere Collection, di parlarci delle regole di base per progettare un negozio di scarpe.

Marina Polkovnikova Marina Polkovnikova -

Fondatore e CEO di VMC Retail, esperto di merchandising, vetrinistica e costruzione di negozi, coach, analista, autore di una metodologia di insegnamento unica.

vmcretail.com

In questo articolo, voglio parlarti delle regole principali per progettare un negozio di scarpe. Ce ne sono molti, ma i principali sono sei.

Regola n. 1: zonizzazione del negozio

Quando affittiamo una stanza, prima di iniziare le riparazioni, dobbiamo dividerla in parti: in una localizzeremo il cassiere, nell'altra avremo un magazzino, nella terza - una stanza del personale. Bisogna subito decidere se faremo una vetrina, e che tipo di vetrina sarà - con parete o senza parete; quale area daremo alla vetrina.

La superficie totale del negozio è suddivisa in aree funzionali e tecniche. La zonizzazione tecnica è quando dividiamo lo spazio totale affittato in aree di lavoro e di servizio. E la zonizzazione funzionale è quando dividiamo un'area di vendita direttamente in aree per categorie specifiche di merci, collezioni, marchi, ecc.

Regola numero 2: integrazione e posizionamento di attrezzature commerciali

Dopo aver completato la suddivisione in zone del negozio, iniziamo a lavorare con l'attrezzatura commerciale. I seguenti aspetti sono importanti qui: che tipo di attrezzatura abbiamo, le sue dimensioni, trame, materiali, quanto questa attrezzatura corrisponde al concetto e al tipo di prodotto, perché non tutti gli scaffali sono adatti per una particolare scarpa.

Questa è già chiamata disposizione delle attrezzature commerciali all'interno del negozio. È importante considerare qui: le dimensioni della zona cassa, le dimensioni dell'isola e dell'attrezzatura a parete, quanti posti per il montaggio dobbiamo fornire, pianificare e allocare - possono essere 4, o forse 10 posti per il montaggio, qui noi necessità di sfruttare il traffico previsto del centro commerciale e del negozio stesso.

Regola n. 3: progettazione illuminotecnica

Dopo le prime due fasi, iniziamo già a pensare all'illuminazione: che tipo di luce vogliamo scegliere - generale, che dà un'illuminazione uniforme del soffitto, o vogliamo mettere in risalto solo il nostro prodotto sulle pareti e sulle isole. In base ai nostri desideri e al concetto del negozio, scegliamo alcuni tipi di lampade: sono soffitto e sospensione cardanica, luci integrate, lampade lineari che aiutano ad allungare visivamente o, al contrario, ad accorciare il soffitto e il negozio nel suo insieme, lampade a binario che ruotano attorno al loro asse e sono montate sulla sbarra e ci danno una luce d'accento. L'illuminazione è una storia a parte che richiede uno studio serio. L'illuminazione gioca un ruolo fondamentale nell'area espositiva; dovrebbe essere più luminosa e visivamente distinguibile dall'area di vendita. Una luce speciale dovrebbe essere nell'area del checkout, una luce morbida e uniforme nell'area del fitting - in modo che non ci siano ombre, in modo che la luce cada sul cliente, perché il cliente sceglie se stesso nelle scarpe scelte, non nelle scarpe. Tutti questi dettagli sono importanti da considerare, perché il cliente nello specchio dovrebbe piacere a se stesso. E quindi, a proposito, gli specchi dovrebbero essere nei negozi di scarpe a figura intera.

Regola n. 4: decorazione della parte anteriore del negozio

Quale sarà il segno, come lo posizioneremo: questa è la fase successiva. Ci sono molte domande: verrà utilizzata una scatola composita e le lettere saranno volumetriche nella scatola o, al contrario, solo l'illuminazione lungo il contorno, o ci saranno lettere volumetriche senza contorno; dove posizioneremo il nostro logo - rigorosamente al centro o spostato a sinistra ea destra; quali sono le dimensioni di questo segno - ovviamente, le regole per lavorare con i segni sono regolate dal centro commerciale, ma abbiamo anche il nostro stile aziendale, e qui è importante adattarci organicamente.

Dopo aver deciso il segno, lavoriamo con la vetrina. La tendenza attuale è quella di rendere gli ingressi più ampi possibili ai negozi, abbandonare del tutto le classiche vetrine e creare un passaggio poco appariscente al negozio in modo che il cliente non sappia e non si accorga dov'è l'atrio del negozio e dove altro è il centro commerciale galleria.

Nello spazio espositivo in cui offriamo i nostri prodotti, è importante tenere conto dell'attrezzatura tecnica del display: il livello di illuminazione e la posizione di lampade, podi, cubi e altre attrezzature che presenteranno al meglio i nostri prodotti sul display. . Sia che utilizzerai schermi, lightbox, poster o semplicemente dipingerai l'intera area della vetrina in un unico colore, tutto questo è importante, e qui devi andare dalle richieste del tuo pubblico di destinazione e da ciò che è cablato nel DNA del tuo negozio e trasmetterlo tramite la vetrina.

Regola n. 5: elaborazione della zona di adattamento

Ora è necessario calcolare l'area per provare le scarpe - il numero di posti, che tipo di mobili sarà - poltrone, divani, pouf, dove si troveranno le corna per provare, offrirai calzini-calzini per provando scarpe, ecc.

Vorrei anche parlare degli specchi, le cui dimensioni e dimensioni sono molto importanti. La larghezza minima di uno specchio in un negozio di scarpe è di 55-60 cm, in modo che una persona si inserisca completamente nel riflesso, sia in larghezza che a tutta altezza. Ricorda: una persona sceglie se stessa con le scarpe o se stessa con una borsa, e non con le scarpe su se stessa o una borsa. Pertanto, quando offriamo solo specchietti corti situati nella parte inferiore, non più alti di 30-40 cm, è difficile per il cliente fare una scelta, perché non si vede nelle scarpe che gli piacciono.

Regola n. 6: integrazione di un sistema di visual merchandising

La sesta regola è, ovviamente, l'integrazione del sistema VM in tutte le fasi della progettazione, dalla distribuzione delle zone funzionali e tecniche alle regole per il posizionamento delle attrezzature commerciali, norme nei corridoi - 60-90, 120, 150 cm, la distanza tra i ripiani, la profondità dei ripiani, le dimensioni, ecc. altezze dei tavoli, ecc.

Facciamo un giro nel labirinto

Parliamo più in dettaglio delle regole per posizionare le attrezzature commerciali, perché qui ci sono molte sfumature e solo su alcune di esse aprirò leggermente il sipario.

1.Il principio dell'arena - quando mettiamo l'attrezzatura più bassa all'ingresso del negozio, molto spesso si tratta di tavoli su due o tre livelli o di una serie di cubi da podio. Dopodiché, potrebbero esserci attrezzature o muri più alti. Questo viene fatto in modo che l'intero assortimento possa essere visto dall'ingresso e in modo che un tipo di apparecchiatura non si sovrapponga ad altre apparecchiature superiori.

2. La regola del labirinto - quando disponiamo l'attrezzatura in modo tale che il cliente si fermi ogni 3-4 passaggi, familiarizzi con la merce, con l'assortimento, incappi nell'attrezzatura e cambi la sua traiettoria di movimento. Ma questa regola non viene utilizzata in tutti i negozi.

3. Regola del ciclo - quando eseguiamo il loop della traiettoria del cliente e possono esserci diversi di questi loop: uno principale - la zona chiave lungo il perimetro del negozio dall'inizio alla fine, e all'interno possono esserci diversi loop di dimensioni più piccole. Questa regola è applicata abbastanza spesso.

4. Regola del parallelo - quando tutta l'attrezzatura per il commercio è posizionata parallelamente alle pareti o all'ingresso, non ci sono diagonali, solo linee pulite, uniformi e chiare con gli stessi passaggi lungo il perimetro e all'interno.

5. Regola del punto focale - quando si crea una zona di attrazione, allocata in modo speciale, viene determinata empiricamente. Le zone di attrazione dovrebbero essere sempre le migliori, attraenti e interessanti.

E, naturalmente, ricorda sempre i corridoi comodi in base al tuo segmento di prezzo: se lavori nel segmento del mercato di massa, la distanza minima tra i ripiani sul muro ei tavoli dovrebbe essere di 90 cm, idealmente 120 cm; nel segmento di prezzo medio è già un metro e mezzo, e se lavori in una suite, i corridoi possono raggiungere i 2-2,5 metri.

Quando visiti un negozio di scarpe, come cliente, presti attenzione a come è organizzata l'area di vendita: dov'è la cassa, dov'è l'area di montaggio e c'è abbastanza spazio all'interno del negozio o ...
5
1
Si prega di valutare l'articolo
Esposizione Euro Shoes

Materiali correlati

Trasformazione del visual merchandising di scarpe e accessori influenzati dalla pandemia

Le restrizioni sulla pandemia e sulla quarantena hanno portato a cambiamenti globali in tutte le aree, compresa la vendita al dettaglio di moda. Le nuove condizioni richiedono un adattamento. La solvibilità e il comportamento del cliente sono cambiati in modo significativo durante la pandemia, il formato ...
25.05.2021 2157

Presentazione pop-up

Il pop up store è un formato di successo nella vendita al dettaglio di moda, che si prevede rafforzerà, prospererà e nuove forme a medio termine. L'emergere del concetto di pop up store nell'industria della moda è attribuito al marchio di lusso giapponese di abbigliamento, calzature e ...
02.04.2021 2873

Il sistema di merchandising nella nuova era: cosa bisogna cambiare nella vendita al dettaglio di scarpe?

Un sistema di visual merchandising può aiutare un negozio a rimanere nel mercato anche nei momenti più difficili. L'esperta SR in merchandising e design di negozi Marina Polkovnikova fornisce le 5 migliori cose da fare non appena il tuo ...
17.08.2020 8863

Minimalismo, mobilità, personalizzazione. Queste e altre tendenze nell'illuminazione per negozi che sono state presentate a EuroShop-2020 a febbraio

L'illuminazione moderna e di successo è uno dei fattori principali del successo di un negozio: attrae i clienti, il che significa che il traffico aumenta e le vendite crescono. Le tecnologie e le apparecchiature di illuminazione di maggior successo e avanzate potrebbero essere viste quest'anno a ...
17.08.2020 7340

Perché i centri commerciali dovrebbero insegnare ai loro negozi le basi del merchandising?

Anche 5-6 anni fa sembrava che l'era dei grandi centri commerciali e di intrattenimento iniziata non fosse mai finita. I progetti sono diventati sempre più su larga scala, solo Aviapark, Metropolis, Riviera e altri si sono aperti uno dopo l'altro a Mosca ...
05.04.2020 6885
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio