Soldi online
25.04.2012 2582

Soldi online

Il fatturato della pubblicità in RuNet nel 2011 è stato di 35 miliardi di rubli.

Secondo uno studio di AnalyticResearchGroup (ARG), il fatturato annuo dei sistemi pubblicitari Runet e delle agenzie pubblicitarie (sia contestuali che mediatiche) nel 2011 ammontava a circa 35 miliardi di rubli. Entro il 4 ° trimestre del 2011, il volume del mercato si è avvicinato al segno di 27 miliardi di rubli, raggiungendo il dato annuale 2010. Per il 3 ° trimestre, quindi, le vendite nel settore della pubblicità online russa sono aumentate di 10,5 miliardi di rubli e la crescita è stata del 57%.

La percentuale di pubblicità contestuale nell'intero volume di pubblicità nel segmento di rete di lingua russa è del 66% contro il 34% per la pubblicità display. Vale la pena notare che nel 2007 questo vantaggio non era così pronunciato: il 52% contro il 48% a favore delle pubblicità contestuali.

Per tutto il periodo 2010-2011, grazie alla penetrazione attiva di Internet, il segmento della pubblicità online nella Federazione Russa ha mostrato le più alte dinamiche di crescita. Già nel 2010, è stato riconosciuto come il più grande nei paesi dell'Europa centrale e orientale. Anche la sua crescita nel 2010 si è rivelata la più significativa tra i 25 paesi europei.

Nel volume totale della pubblicità attraverso la sua distribuzione, la pubblicità su Internet è del 15%. Il leader di questo indicatore è la televisione, la sua quota è del 49%. La pubblicità nei supporti di stampa rappresenta il 16% del totale.

Entro il 2020, il mercato pubblicitario russo aumenterà di quasi 2,5 volte rispetto all'anno in corso e la quota del segmento Internet nella distribuzione dei budget pubblicitari crescerà di oltre il 30%, secondo RBC. Ricerche di mercato.

Il fatturato della pubblicità su Internet russo nel 2011 è stato di 35 miliardi di rubli. Secondo uno studio di AnalyticResearchGroup (ARG), il fatturato annuo dei sistemi di posizionamento pubblicitario nelle agenzie pubblicitarie e Internet russe ...
5
1
Valutazione

Ultime notizie

Chloé torna agli anni '70 e include le zeppe nella collezione

Zeppe, zoccoli, scarpe con frange, sandali in pelle e zoccoli borchiati abbinati al denim in abiti e gonne lunghe con volant: ecco come è apparsa la collezione Chloé autunno 2024 sulla passerella della Fashion Week di...
01.03.2024 272

In calo i volumi di produzione delle calzature in Italia

Secondo i dati del Centro Formazione Confindustria Moda, nel 2023 in Italia sono state prodotte 148 milioni di paia di scarpe, l’8,6% in meno rispetto all’anno precedente. Inoltre, questa cifra è lontana dai 179 milioni di coppie che erano...
29.02.2024 249

Wildberries costruirà un grande centro logistico in Carelia

Wildberries costruirà un centro logistico a Petrozavodsk. Può diventare il più grande centro logo per un rivenditore online nella regione nordoccidentale, riferisce RBC...
28.02.2024 393

Adidas continua a rilasciare prodotti con il marchio Yeezy

La tedesca Adidas ha annunciato ulteriori rilasci della sua gamma Yeezy, con una serie di prodotti esistenti che saranno resi disponibili a livello globale in più fasi nelle prossime settimane, scrive...
28.02.2024 389

Street Beat ha aperto un negozio a Tula

La catena di negozi Street Beat ha aperto per la prima volta un negozio a Tula nel centro commerciale Gostiny Dvor. La superficie del negozio è di 300 mq. metri.
27.02.2024 502
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio